Gran Premio motociclistico del Qatar 2008

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Qatar GP del Qatar 2008
726º GP della storia del Motomondiale
1ª prova su 18 del 2008
Losail International Circuit.png
Data 9 marzo 2008
Nome ufficiale Commercialbank Grand Prix of Qatar
Luogo Circuito di Losail
Percorso 5,38 km
Clima Asciutto
Note Primo GP in notturna della storia
Risultati
MotoGP
101º GP nella storia della classe
Distanza 22 giri, totale 118,36 km
Pole position Giro veloce
Spagna Jorge Lorenzo Australia Casey Stoner
Yamaha in 1:53.927 Ducati in 1:55.153
(nel giro 14 di 22)
Podio
1. Australia Casey Stoner
Ducati
2. Spagna Jorge Lorenzo
Yamaha
3. Spagna Daniel Pedrosa
Honda
Classe 250
685º GP nella storia della classe
Distanza 20 giri, totale 107,6 km
Pole position Giro veloce
Spagna Alex Debón Spagna Alex Debón
Aprilia in 1:59.470 Aprilia in 1:59.379
(nel giro 20 di 20)
Podio
1. Italia Mattia Pasini
Aprilia
2. Spagna Héctor Barberá
Aprilia
3. Finlandia Mika Kallio
KTM
Classe 125
656º GP nella storia della classe
Distanza 18 giri, totale 96,84 km
Pole position Giro veloce
Regno Unito Bradley Smith Regno Unito Scott Redding
Aprilia in 2:05.242 Aprilia in 2:05.695
(nel giro 7 di 18)
Podio
1. Spagna Sergio Gadea
Aprilia
2. Spagna Joan Olivé
Derbi
3. Germania Stefan Bradl
Aprilia

Il Gran Premio motociclistico del Qatar 2008 corso il 9 marzo, è stato il primo Gran Premio della stagione 2008, nonché il primo in assoluto ad essere disputato in notturna e sotto la luce artificiale. Proprio su queste novità alcuni piloti sollevarono problematiche inerenti alle ombre multiple e alle basse temperature.[1][2]

MotoGP[modifica | modifica wikitesto]

Qualifiche[modifica | modifica wikitesto]

Le tre Yamaha YZR-M1 gommate Michelin ottengono la prima fila; tra di esse, due sono pilotate da debuttanti in MotoGP: Lorenzo e Toseland. Rossi con le Bridgestone si qualifica settimo; Stoner (anche lui con Bridgestone), parte in quarta posizione. L'altro ducatista, Melandri, si qualifica sedicesimo.

Pos Pilota Moto Tempo
1. Jorge Lorenzo Yamaha 1:53.927
2. James Toseland Yamaha 1:54.182
3. Colin Edwards Yamaha 1:54.499
4. Casey Stoner Ducati 1:54.733
5. Randy De Puniet Honda 1:54.818
6. Nicky Hayden Honda 1:54.860
7. Valentino Rossi Yamaha 1:55.133
8. Daniel Pedrosa Honda 1:55.170
9. Andrea Dovizioso Honda 1:55.185
10. John Hopkins Kawasaki 1:55.263
11. Chris Vermeulen Suzuki 1:55.540
12. Alex De Angelis Honda 1:55.692
13. Loris Capirossi Suzuki 1:56.070
14. Toni Elías Ducati 1:56.251
15. Shin'ya Nakano Honda 1:56.434
16. Marco Melandri Ducati 1:56.730
17. Sylvain Guintoli Ducati 1:57.198
18. Anthony West Kawasaki 1:57.445

Gara[modifica | modifica wikitesto]

Distacchi - Il grafico rappresenta, settore dopo settore, il distacco (in secondi) tra i primi 7 classificati della gara

La gara inizia con Daniel Pedrosa che ha condotto i primi 4 giri, sopravanzato in seguito da Valentino Rossi per altri 3 giri, poi a prendere la testa all'ottavo giro ed a vincere è stata la Ducati Desmosedici di Casey Stoner. Alle sue spalle si è classificato un debuttante in questa classe, lo spagnolo Jorge Lorenzo su Yamaha.

Pedrosa parte bene ed arriva per primo alla prima curva, rimane in testa fino a quando Rossi lo passa al quinto giro. Nel mentre Stoner rimane un po' indietro; all'ottavo giro si posiziona dietro a Rossi e lo supera, rimanendo davanti a tutti fino alla fine.

Distacchi - Dettaglio dei primi 10 giri

Lorenzo guadagna definitivamente la seconda posizione al nono giro su Rossi, mentre Pedrosa e Rossi si contendono l'ultimo gradino del podio. Al quattordicesimo giro Dovizioso si avvicina a Rossi, dando vita, nell'ultimo giro, ad una "bagarre" con il pluricampione, superandolo di pochi millesimi di secondo sul traguardo.

Grafico dei distacchi (dettaglio dei primi 10 giri) - Nei primi 3 giri (separati ognuno in 2 parti dalla linea verticale tratteggiata) si può notare quanto Pedrosa sia più veloce di Stoner nel secondo intertempo (t2), durante il quale aumenta il distacco di circa mezzo secondo. Si può osservare il momento in cui, alla fine del secondo giro, Pedrosa distacca di circa 1.5 secondi il quartetto formato da Toseland, Rossi, Lorenzo e Stoner (questi 4 sono vicinissimi tra loro). Proseguendo si vede come Rossi parte all'inseguimento di Pedrosa e lo raggiunge a metà del quinto giro, per poi diminuire il distacco da Stoner che lo supera alla fine dell'ottavo giro. Successivamente Lorenzo supera Rossi e si avvicina a Stoner.

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos Pilota Moto Giri Tempo Griglia Punti
1 1 Australia Casey Stoner Ducati 22 42:36.587 4 25
2 48 Spagna Jorge Lorenzo Yamaha 22 +5.323 1 20
3 2 Spagna Daniel Pedrosa Honda 22 +10.600 8 16
4 4 Italia Andrea Dovizioso Honda 22 +13.288 9 13
5 46 Italia Valentino Rossi Yamaha 22 +13.305 7 11
6 52 Regno Unito James Toseland Yamaha 22 +14.040 2 10
7 5 Stati Uniti Colin Edwards Yamaha 22 +15.150 3 9
8 65 Italia Loris Capirossi Suzuki 22 +32.505 13 8
9 14 Francia Randy De Puniet Honda 22 +33.003 5 7
10 69 Stati Uniti Nicky Hayden Honda 22 +38.354 6 6
11 33 Italia Marco Melandri Ducati 22 +44.284 16 5
12 21 Stati Uniti John Hopkins Kawasaki 22 +49.857 10 4
13 56 Giappone Shin'ya Nakano Honda 22 +49.871 15 3
14 24 Spagna Toni Elías Ducati 22 +58.532 14 2
15 50 Francia Sylvain Guintoli Ducati 22 +58.930 17 1
16 13 Australia Anthony West Kawasaki 22 +1:05.643 18
17 7 Australia Chris Vermeulen Suzuki 21 +1 giro 11

Ritirato[modifica | modifica wikitesto]

Loris Capirossi e Randy De Puniet
Pilota Moto Giri Motivo ritiro Griglia
15 San Marino Alex De Angelis Honda 16 Incidente 12

Classe 250[modifica | modifica wikitesto]

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos Pilota Moto Giri Tempo Griglia Punti
1 75 Italia Mattia Pasini Aprilia 20 40:16.202 5 25
2 21 Spagna Héctor Barberá Aprilia 20 +0.557 2 20
3 36 Finlandia Mika Kallio KTM 20 +1.029 4 16
4 6 Spagna Alex Debón Aprilia 20 +1.418 1 13
5 72 Giappone Yūki Takahashi Honda 20 +12.944 7 11
6 19 Spagna Álvaro Bautista Aprilia 20 +14.480 3 10
7 17 Rep. Ceca Karel Abraham Aprilia 20 +16.721 11 9
8 15 Italia Roberto Locatelli Gilera 20 +18.987 9 8
9 41 Spagna Aleix Espargaró Aprilia 20 +32.232 8 7
10 55 Spagna Héctor Faubel Aprilia 20 +41.102 15 6
11 60 Spagna Julián Simón KTM 20 +41.457 14 5
12 32 Italia Fabrizio Lai Gilera 20 +41.694 13 4
13 14 Thailandia Ratthapark Wilairot Honda 20 +43.192 19 3
14 54 San Marino Manuel Poggiali Gilera 20 +44.228 18 2
15 12 Svizzera Thomas Lüthi Aprilia 20 +48.760 10 1
16 4 Giappone Hiroshi Aoyama KTM 20 +1:11.031 12  
17 45 Indonesia Doni Tata Pradita Yamaha 20 +2:05.461 23  

Ritirati[modifica | modifica wikitesto]

Pilota Moto Giri Motivo Griglia
25 Italia Alex Baldolini Aprilia 14 Ritirato 17
52 Rep. Ceca Lukáš Pešek Aprilia 12 Ritirato 16
58 Italia Marco Simoncelli Gilera 7 Ritirato 6
10 Ungheria Imre Tóth Aprilia 4 Ritirato 22
43 Spagna Manuel Hernández Aprilia 0 Ritirato 21
50 Irlanda Eugene Laverty Aprilia 0 Ritirato 20

Classe 125[modifica | modifica wikitesto]

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos Pilota Moto Giri Tempo Griglia Punti
1 33 Spagna Sergio Gadea Aprilia 18 38:09.444 8 25
2 6 Spagna Joan Olivé Derbi 18 +0.932 9 20
3 17 Germania Stefan Bradl Aprilia 18 +1.660 15 16
4 63 Francia Mike Di Meglio Derbi 18 +1.771 3 13
5 45 Regno Unito Scott Redding Aprilia 18 +1.819 4 11
6 99 Regno Unito Danny Webb Aprilia 18 +7.689 5 10
7 24 Italia Simone Corsi Aprilia 18 +8.684 10 9
8 44 Spagna Pol Espargaró Derbi 18 +8.693 18 8
9 7 Spagna Efrén Vázquez Aprilia 18 +9.054 19 7
10 18 Spagna Nicolás Terol Aprilia 18 +10.902 7 6
11 11 Germania Sandro Cortese Aprilia 18 +10.945 13 5
12 1 Ungheria Gábor Talmácsi Aprilia 18 +12.618 2 4
13 27 Italia Stefano Bianco Aprilia 18 +12.709 12 3
14 29 Italia Andrea Iannone Aprilia 18 +20.086 17 2
15 60 Austria Michael Ranseder Aprilia 18 +23.575 22 1
16 38 Regno Unito Bradley Smith Aprilia 18 +23.890 1  
17 77 Svizzera Dominique Aegerter Derbi 18 +29.406 20  
18 22 Spagna Pablo Nieto KTM 18 +32.891 16  
19 73 Giappone Takaaki Nakagami Aprilia 18 +33.346 23  
20 30 Spagna Pere Tutusaus Aprilia 18 +33.649 26  
21 8 Italia Lorenzo Zanetti KTM 18 +36.696 24  
22 34 Svizzera Randy Krummenacher KTM 18 +36.754 25  
23 21 Germania Robin Lässer Aprilia 18 +45.317 27  
24 12 Spagna Esteve Rabat KTM 18 +56.440 11  
25 69 Francia Louis Rossi Honda 18 +1:14.502 34  

Ritirati[modifica | modifica wikitesto]

Pilota Moto Giri Motivo Griglia
35 Italia Raffaele De Rosa KTM 15 Incidente 6
13 Italia Dino Lombardi Aprilia 11 Guasto 32
56 Paesi Bassi Hugo van den Berg Aprilia 10 Incidente 29
71 Giappone Tomoyoshi Koyama KTM 8 Incidente 21
51 Stati Uniti Stevie Bonsey Aprilia 5 Incidente 14
16 Francia Jules Cluzel Loncin 4 Incidente 30
5 Francia Alexis Masbou Loncin 1 Guasto 28
19 Italia Roberto Lacalendola Aprilia 1 Guasto 33
95 Romania Robert Mureșan Aprilia 0 Guasto 31

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Motomondiale - Stagione 2008
Flag of Qatar.svg Flag of Spain.svg Flag of Portugal.svg Flag of the People's Republic of China.svg Flag of France.svg Flag of Italy.svg Flag of Catalonia.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Germany.svg Flag of the United States.svg Flag of the Czech Republic.svg Flag of San Marino.svg Flag of Indianapolis.svg Flag of Japan.svg Flag of Australia.svg Flag of Malaysia.svg Flag of the Land of Valencia (official).svg
Fairytale up blue.png

Edizione precedente:
2007
Gran Premio motociclistico del Qatar
Altre edizioni
Edizione successiva:
2009