Campionato Italiano Velocità

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Campionato Italiano Velocità
Categoria Motociclismo
Nazione Italia Italia
Prima edizione 1911
Pilota campione
(2017)
Superbike: Michele Pirro

Supersport: Davide Stirpe
Supersport 300: Luca Bernardi

Moto3: Nicholas Spinelli
Sito web ufficiale

Il Campionato Italiano Velocità (CIV) è il massimo campionato motociclistico nazionale italiano che si disputa su percorsi con superficie asfaltata.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il primo Campionato Motociclistico Italiano su strada si svolse nel 1911, organizzato dal neonato Moto Club d'Italia, in prova unica. Due le classi ammesse: 1/3 di litro e 1/2 litro, che si sfidarono nella gara denominata "Milano-Aprica-Milano", sul percorso Sesto San Giovanni, Lecco, Colico, Sondrio, Passo dell'Aprica, Edolo, Lovere, Bergamo, Crescenzago, di 314,600 km. La classifica finale segnò la vittoria di Carlo Pusterla su Triumph 500, alla media di 43,510 km/h. A completare il podio il secondo posto di Giuseppe Galbai su NSU 500, alla media di 41,135 km/h, e il terzo posto di Mario Acerboni su Frera 250, che si aggiudicò anche la vittoria nella classe 1/3 di litro.[1]. La formula della gara unica fu mantenuta fino al 1920, con alcuni cambiamenti per quanto riguarda le classi ammesse e il luogo di svolgimento della gara (Cremona nel 1913 e nel 1919, il "Circuito delle Valli del Ticino" nel 1920).

Occorre altresì registrare il Campionato Italiano in Pista, svoltosi a Milano sul circuito del Trotter il 26 ottobre 1919 e valevole per la classe fino a 1000 cm³. Fu vinto da Giovanni Borgotti su Fongri 5 ½ HP.[2]

Il 1921 vide la disputa del primo Campionato Italiano a prove multiple, in 12 prove equamente suddivise tra gare in circuito, cronoscalate e gare di gran fondo, con queste ultime che assegnavano un punteggio maggiorato. Nell'ultima prova di quella stagione, la Milano-Napoli di 877 km, si registra il debutto nelle competizioni della neonata Moto Guzzi che scese in gara con due macchine "500 Normale", condotte da Mario Cavedini e Aldo Finzi.

La formula a prove multiple fu mantenuta anche negli anni seguenti, con l'eccezione del 1922, quando non venne disputato nessun campionato. Vennero introdotte diverse categorie: alle tradizionali 350 e 500 si affiancano le categorie Biciclette a motore (divenuta in seguito 125), 175, 250, 750 e 1000 (queste ultime due abolite tra il 1923 e il 1924)[3].

Passata la Seconda guerra mondiale (che aveva costretto a interrompere la stagione 1940) il Campionato di I Categoria riprese a partire dal 1946 con le classi 250 e 500, cui si aggiunsero 125 (dal 1948), 175 (tra il 1954 e il 1956) e 350 (nel solo 1957). In seguito al ritiro dalle competizioni di Gilera, Mondial e Moto Guzzi, il campionato italiano (divenuto nel frattanto Campionato Italiano Seniores) visse un momento di crisi, da cui si riprese con l'inizio degli anni sessanta. Alla fine di quel decennio venne reintrodotta la 350 (1967) e istituita la 50 (1969).

La morte di Angelo Bergamonti il 4 aprile 1971, durante la gara della Temporada Romagnola di Riccione, segnò un importante cambiamento nell'organizzazione delle gare: vennero infatti eliminati i circuiti cittadini, preferendo loro impianti permanenti.

Il 1980 vide una nuova formula dell'Italiano, con due manche per ogni gara, formula rivelatasi di scarso successo. Nella stessa stagione le 350 vennero "declassate" a Trofeo FIM, in vista dell'abolizione della categoria. Nel 1982 i titoli non poterono essere assegnati, a causa della mancata disputa del numero minimo di prove previsto. Ciò portò, nel 1983, al cambio dell'organizzatore (la Flammini Racing futura organizzatrice del mondiale Superbike), con cui venne introdotta una classe riservata alle moto a 4 tempi, la TT1 (poi F1), sulla scia del successo del relativo titolo mondiale istituito nel 1977.

Nel 1985 il campionato veniva ribattezzato Campionato Italiano Grand Prix, mentre nel 1987 la F1 veniva affiancata, per poi essere sostituita dalla Superbike. Come ulteriore novità, dal 1988 il campionato ritornava ad essere in gara unica (con l'eccezione della SBK), per restarlo fino al 1992.

Dal 1993 gli Assoluti Italiani di Velocità cambiarono organizzatore, per poi diventare dal 2001 Campionato Italiano Velocità.

Albo d'oro[modifica | modifica wikitesto]

1911-1919[modifica | modifica wikitesto]

Anno Classe Pilota Moto
1911 1/3 di litro Mario Acerboni Frera
1/2 litro Carlo Pusterla Triumph
1912 1/4 di litro Melchiorre Cremaschi Terrot
1/3 di litro Ernesto Gnesa Bücher & Zeda
1/2 litro Ernesto Vailati Rudge
Oltre 1/2 litro Pietro Ghirlanda NSU
1913 1/4 di litro Mario Pesce Terrot
1/3 di litro Miro Maffeis Douglas
1/2 litro Ernesto Vailati Moto Rêve
1919 350 cc Enrico Pozzi Motosacoche
500 cc Mario Dovo Della Ferrera
1000 cc Giovanni Borgotti Fongri

1920-1929[modifica | modifica wikitesto]

Anno Classe Pilota Moto
1920 350 cc Pietro Calvi Motosacoche
500 cc Biagio Nazzaro Della Ferrera
750 cc Virginio Appiani James
1200 cc Edoardo Winkler Harley-Davidson
1921 350 cc Oreste Garanzini Veros
500 cc Ernesto Vailati Sunbeam
750 cc Augusto Rava Indian
1000 cc Biagio Nazzaro Indian/Harley-Davidson
1923 Bicicletti a motore Luigi Parravicini Garlaschelli
250 cc Oreste Garanzini Garanzini-JAP
350 cc Achille Varzi Garelli
500 cc Pierino Opessi Triumph
750 cc Augusto Rava Indian
1000 cc Amedeo Ruggeri Indian
1924 Bicicletti a motore Mario Cavedagni G.D.
250 cc Giovanni Gianoglio Maffeis
350 cc Olindo Raggi AJS
500 cc Tazio Nuvolari Norton
1000 cc Umberto Faraglia Harley-Davidson
1925 Bicicletti a motore Carlo Baschieri G.D.
250 cc Miro Maffeis Maffeis
350 cc Pietro Ghersi AJS/Sunbeam
500 cc Mario Saetti Norton
1926 Bicicletti a motore Amedeo Tigli MM
175 cc Umberto Faraglia Harlette-Puch
250 cc Alfredo Panella Galloni
350 cc Tazio Nuvolari Bianchi
500 cc Achille Varzi Sunbeam
1927 175 cc Tonino Benelli Benelli
250 cc Arrigo Cimatti Moto Guzzi
350 cc Luigi Macchi Frera
500 cc Luigi Quattrocchi Saroléa/Matchless
1928 Bicicletti a motore 125 cc Enrico Mariani MM
175 cc Tonino Benelli Benelli
250 cc Ugo Raccagni Moto Guzzi
350 cc Amilcare Moretti Bianchi
500 cc Mario Colombo Sunbeam
1929 175 cc Alfredo Panella Signorelli/Ladetto & Blatto
250 cc Ugo Prini Moto Guzzi
350 cc Amilcare Moretti Bianchi
500 cc Mario Colombo Sunbeam

1930-1939[modifica | modifica wikitesto]

Anno Classe Pilota Moto
1930 175 cc Tonino Benelli Benelli
250 cc Alfredo Panella Moto Guzzi
350 cc Mario Ghersi Velocette
500 cc Terzo Bandini Rudge
1931 175 cc Tonino Benelli Benelli
250 cc Alfredo Panella Moto Guzzi
350 cc Guido Cerato Norton/Rudge
500 cc Terzo Bandini Rudge
1932 175 cc Carlo Baschieri Benelli
250 cc Riccardo Brusi Moto Guzzi
350 cc Guido Cerato Rudge
500 cc Terzo Bandini Moto Guzzi/Rudge/Miller Balsamo
1933 175 cc Dorino Serafini MM
250 cc Alfredo Panella Moto Guzzi
350 cc Federigo Susini Norton
500 cc Giordano Aldrighetti Rudge
1934 175 cc Amilcare Rossetti Benelli
250 cc Nello Pagani Miller Balsamo
350 cc Aldo Pigorini Rudge
500 cc Omobono Tenni Moto Guzzi
1935 250 cc Aldo Pigorini Moto Guzzi
350 cc Biagio Nocchi Rudge/Norton
500 cc Omobono Tenni Moto Guzzi
1936 250 cc Celeste Cavaciuti Benelli
350 cc Albino Milani Norton
500 cc Dorino Serafini Bianchi
1937 250 cc Nello Pagani Moto Guzzi
350 cc Amilcare Rossetti Norton
500 cc Guglielmo Sandri Moto Guzzi
1938 250 cc Nello Pagani Moto Guzzi
350 cc Michele Mangione MM
500 cc Giordano Aldrighetti Gilera
1939 250 cc Amilcare Rossetti Benelli
350 cc Aldo Bernardoni Norton
500 cc Francesco Lama Gilera

1940-1949[modifica | modifica wikitesto]

Anno Classe Pilota Moto
1940 Campionato interrotto dopo due gare a causa della Seconda guerra mondiale
1946 250 cc Nino Martelli Moto Guzzi
500 cc Nello Pagani Gilera
1947 250 cc Dario Ambrosini Moto Guzzi
500 cc Omobono Tenni Moto Guzzi
1948 125 cc Raffaele Alberti Moto Morini
250 cc Enrico Lorenzetti Moto Guzzi
500 cc Bruno Bertacchini Moto Guzzi
1949 125 cc Umberto Masetti Moto Morini
250 cc Bruno Ruffo Moto Guzzi
500 cc Enrico Lorenzetti Moto Guzzi

1950-1959[modifica | modifica wikitesto]

Anno Classe Pilota Moto
1950 125 cm³ Sport Franco Bertoni MV Agusta
250 cm³ Sport Gianni Leoni Moto Guzzi
500 cm³ Sport Umberto Masetti Gilera
125 cm³ Corsa Carlo Ubbiali Mondial
250 cm³ Corsa Dario Ambrosini Benelli
500 cm³ Corsa Umberto Masetti Gilera
1951 125 cc Carlo Ubbiali Mondial
250 cc Bruno Ruffo Moto Guzzi
500 cc Nello Pagani Gilera
1952 125 cc Carlo Ubbiali Mondial
250 cc Enrico Lorenzetti Moto Guzzi
500 cc Alfredo Milani Gilera
1953 125 cc Emilio Mendogni Moto Morini
250 cc Enrico Lorenzetti Moto Guzzi
500 cc Umberto Masetti Gilera
1954 125 cc Angelo Copeta MV Agusta
175 cc Emilio Mendogni Moto Morini
250 cc Duilio Agostini Moto Guzzi
500 cc Umberto Masetti Gilera
1955 125 cc Tarquinio Provini Mondial
175 cc Umberto Masetti MV Agusta
250 cc Enrico Lorenzetti Moto Guzzi
500 cc Libero Liberati Gilera
1956 125 cc Carlo Ubbiali MV Agusta
175 cc Tarquinio Provini Mondial
250 cc Carlo Ubbiali MV Agusta
500 cc Libero Liberati Gilera
1957 125 cc Tarquinio Provini Mondial
250 cc Tarquinio Provini Mondial
350 cc Alano Montanari Moto Guzzi
500 cc Giuseppe Colnago Moto Guzzi
1958 125 cc Bruno Spaggiari Ducati
250 cc Tarquinio Provini MV Agusta
500 cc Carlo Bandirola MV Agusta
1959 125 cc Carlo Ubbiali MV Agusta
250 cc Tarquinio Provini MV Agusta
500 cc Remo Venturi MV Agusta

1960-1969[modifica | modifica wikitesto]

Anno Classe Pilota Moto
1960 125 cc Carlo Ubbiali MV Agusta
250 cc Carlo Ubbiali MV Agusta
500 cc Remo Venturi MV Agusta
1961 125 cc Francesco Villa Mondial
250 cc Tarquinio Provini Moto Morini
500 cc Ernesto Brambilla Bianchi
1962 125 cc Francesco Villa Mondial
250 cc Tarquinio Provini Moto Morini
500 cc Remo Venturi MV Agusta
1963 125 cc Francesco Villa Mondial
250 cc Tarquinio Provini Moto Morini
500 cc Silvio Grassetti MV Agusta
1964 125 cc Bruno Spaggiari MV Agusta
250 cc Giacomo Agostini Moto Morini
500 cc Remo Venturi Bianchi
1965 125 cc Francesco Villa Mondial
250 cc Tarquinio Provini Benelli
500 cc Giacomo Agostini MV Agusta
1966 60 cc[4] Paolo Sottili Mondial
125 cc Walter Villa Mondial
250 cc Tarquinio Provini Benelli
500 cc Giacomo Agostini MV Agusta
1967 60 cc[4] Paolo Sottili Minarelli
125 cc Walter Villa Mondial
250 cc Angelo Bergamonti Moto Morini
350 cc Silvio Grassetti Benelli
500 cc Angelo Bergamonti Paton
1968 60 cc[4] Otello Buscherini Malanca
125 cc Walter Villa Montesa
250 cc Renzo Pasolini Benelli
350 cc Renzo Pasolini Benelli
500 cc Giacomo Agostini MV Agusta
1969 50 cc Gilberto Parlotti Tomos
60 cc[4] Erasmo Di Giacinto Guazzoni
125 cc Silvano Bertarelli Aermacchi
250 cc Renzo Pasolini Benelli
350 cc Renzo Pasolini Benelli
500 cc Giacomo Agostini MV Agusta

1970-1979[modifica | modifica wikitesto]

Anno Classe Pilota Moto
1970 50 cc Gilberto Parlotti Tomos
125 cc Angelo Bergamonti Aermacchi
175 cc Paolo Isnardi Motobi
250 cc Silvio Grassetti Yamaha
350 cc Giacomo Agostini MV Agusta
500 cc Giacomo Agostini MV Agusta
1971 50 cc Alberto Ieva Morbidelli
125 cc Gilberto Parlotti Morbidelli
250 cc Guido Mandracci Yamaha
350 cc Giacomo Agostini MV Agusta
500 cc Giacomo Agostini MV Agusta
1972 50 cc Alberto Ieva Malanca
125 cc Adriano Cocchi Yamaha
250 cc Renzo Pasolini Aermacchi
350 cc Giacomo Agostini MV Agusta
500 cc Giacomo Agostini MV Agusta
1973 50 cc Otello Buscherini Malanca
125 cc Eugenio Lazzarini Piovaticci
250 cc Walter Villa Yamaha
350 cc Renzo Pasolini Harley-Davidson
500 cc Giacomo Agostini MV Agusta
1974 50 cc Claudio Lusuardi Villa
125 cc Otello Buscherini Malanca
250 cc Armando Toracca Yamaha
350 cc Mario Lega Yamaha
500 cc Giacomo Agostini Yamaha
1975 50 cc Claudio Lusuardi Derbi
125 cc Pier Paolo Bianchi Morbidelli
250 cc Walter Villa Harley-Davidson
350 cc Giovanni Proni Yamaha
500 cc Giacomo Agostini Yamaha
1976 50 cc Eugenio Lazzarini UFO-Morbidelli/Kreidler
125 cc Pier Paolo Bianchi Morbidelli
250 cc Walter Villa Harley-Davidson
350 cc Walter Villa Harley-Davidson
500 cc Giacomo Agostini MV Agusta/Suzuki
1977 50 cc Guido Mancini Kreidler/Iprem
125 cc Eugenio Lazzarini Morbidelli
250 cc Franco Uncini Harley-Davidson
350 cc Mario Lega Yamaha
500 cc Giacomo Agostini Yamaha
1978 50 cc Eugenio Lazzarini Kreidler
125 cc Maurizio Massimiani Morbidelli
250 cc Paolo Pileri Morbidelli
350 cc Pierluigi Conforti Yamaha
500 cc Virginio Ferrari Suzuki
750 cc Virginio Ferrari Yamaha
1979 50 cc Claudio Lusuardi Bultaco
125 cc Gianpaolo Marchetti MBA
250 cc Walter Villa Yamaha
350 cc Massimo Matteoni Yamaha
500 cc Carlo Perugini Suzuki
750 cc Leandro Becheroni Yamaha

1980-1989[modifica | modifica wikitesto]

Anno Classe Pilota Moto
1980 50 cc Claudio Lusuardi Bultaco
125 cc Pier Paolo Bianchi MBA
250 cc Gianpaolo Marchetti MBA
Trofeo FMI 350 cc Silvano Ricchetti Yamaha
500 cc Marco Lucchinelli Suzuki
1981 50 cc Paolo Priori Paolucci/UFO
125 cc Loris Reggiani Minarelli
250 cc Paolo Ferretti Yamaha/Ad Maiora
350 cc Attilio Riondato Bimota YB3
500 cc Marco Lucchinelli Suzuki
1982 Nessun titolo assegnato (troppo poche le prove disputate)
1983 50 cc Claudio Lusuardi Villa
125 cc Maurizio Vitali MBA
250 cc Massimo Matteoni Yamaha
500 cc Leandro Becheroni Suzuki
TT1 Filippo Suzzi Kawasaki
1984 80 cc Salvatore Milano Kreidler
125 cc Ezio Gianola MBA
250 cc Maurizio Vitali MBA
500 cc Lorenzo Ghiselli Suzuki
1985 80 cc Bruno Casanova Lusuardi
125 cc Ezio Gianola Garelli
250 cc Fausto Ricci Honda
500 cc Franco Uncini Suzuki
F1 Virginio Ferrari Ducati 750 F1
1986 80 cc Salvatore Milano Krauser
125 cc Luca Cadalora Garelli
250 cc Fausto Ricci Honda
500 cc Fabio Biliotti Honda
F1 Mauro Ricci Suzuki-Geminiani
1987 80 cc Salvatore Milano Krauser
125 cc Ezio Gianola Honda
250 cc Maurizio Vitali Garelli
500 cc Alessandro Valesi Honda
F1 Davide Tardozzi Bimota YB4
Trofeo FMI Superbike Sport Fabrizio Pirovano Yamaha
Trofeo FMI Superbike Production Mauro Ricci Honda
1988 80 cc Giuseppe Ascareggi BBFT
125 cc Emilio Cuppini Garelli
250 cc Luca Cadalora Yamaha
500 cc Pierfrancesco Chili Honda
Superbike Davide Tardozzi Bimota YB4
1989 80 cc Roberto Sassone Unimoto
125 cc Ezio Gianola Honda
250 cc Luca Cadalora Yamaha
500 cc Pierfrancesco Chili Honda
Superbike Baldassarre Monti Ducati 851

1990-1999[modifica | modifica wikitesto]

Anno Classe Pilota Moto Squadra
1990 125 cc Fausto Gresini Honda
250 cc Luca Cadalora Yamaha
Open Pierfrancesco Chili Cagiva
Superbike Fabrizio Pirovano Yamaha
1991 125 cc Maurizio Vitali Gazzaniga
250 cc Pierfrancesco Chili Aprilia RS250V
Open Marco Papa Cagiva
Superbike Fred Merkel Honda
1992 125 cc Ezio Gianola Honda
250 cc Marcellino Lucchi Aprilia RS250V
Open Marco Papa Cagiva
Superbike Fabrizio Pirovano Yamaha
Supersport Gianluca Galasso Bimota YB8
1993 125 cc Stefano Perugini Aprilia
250 cc Marcellino Lucchi Aprilia
Open Marco Dall'Aglio Yamaha-Geminiani
Superbike Fabrizio Pirovano Yamaha
Supersport Gian Maria Liverani Honda
Supermono Mauro Lucchiari Ducati Supermono
1994 125 cc Ivan Cremonini Aprilia
250 cc Marcellino Lucchi Aprilia
Open Mario Innamorati Ducati 916
Superbike Fabrizio Pirovano Ducati 888
Supersport Gian Maria Liverani Honda
Supermono Luca Pasini Cagiva
1995 125 cc Valentino Rossi Aprilia
250 cc Marcellino Lucchi Aprilia
Superbike Paolo Casoli Yamaha
Supersport Camillo Mariottini Ducati 748
Supermono Vittoriano Guareschi Yamaha
1996 125 cc Igor Antonelli Honda
250 cc Marcellino Lucchi Aprilia
Superbike Paolo Casoli Ducati 916
Supersport Mauro Lucchiari Ducati 748
1997 125 cc Marco Melandri Honda
250 cc Marcellino Lucchi Aprilia
Open Franco Brugnara Ducati 916
Superbike Serafino Foti Ducati 916
Supersport Paolo Casoli Ducati
1998 125 cc Manuel Poggiali Honda
250 cc Diego Giugovaz Aprilia
Superbike Paolo Blora Ducati 916
Supersport Angelo Conti Suzuki
1999 125 cc Fabrizio De Marco Aprilia
250 cc Ivan Clementi Aprilia RSV 250 Campetella Racing[5]
Superbike Paolo Casoli Ducati 996
Supersport Norino Brignola Bimota YB9

2000-2017[modifica | modifica wikitesto]

Anno Classe Pilota Moto Squadra
2000 125 cc Gaspare Caffiero Aprilia RS125R
250 cc Riccardo Chiarello Aprilia RSV 250
Superbike Giovanni Bussei Kawasaki ZX 7RR
Supersport Antonio Carlacci Yamaha YZF R6
Superstock 1000 Fabio Capriotti Yamaha YZF-R1
2001 125 cc Gioele Pellino Honda RS125R
250 cc Valter Bartolini Honda RS250R
Superbike Lucio Pedercini Ducati 996 RS
Supersport Stefano Cruciani Yamaha YZF R6
Superstock 1000 Roberto Antonello Suzuki GSX-R 1000
2002 125 cc Fabrizio Lai Engines Engineering 125
250 cc Valter Bartolini Honda RS250R
Superbike Lucio Pedercini Ducati 998 RS
Supersport Camillo Mariottini Yamaha YZF R6
Superstock 1000 Alessandro Valia Ducati 998 S
2003 125 cc Fabrizio Lai Malaguti 125
Superbike Mauro Sanchini Kawasaki ZX7RR
Supersport Gianluca Nannelli Yamaha YZF R6
Superstock 1000 Lorenzo Lanzi Ducati 999 S
2004 125 cc Alessio Aldrovandi Honda RS 125 R
Superbike Alessandro Gramigni Yamaha YZF-R1
Supersport Cristiano Migliorati Kawasaki ZX6 RR
Superstock 1000 Luca Conforti Yamaha YZF R1
2005 125 cc Simone Grotzkyj Aprilia RS 125 R Abruzzo Junior Team
Superbike Norino Brignola[6] Ducati 999RS Guandalini D&M
Supersport Simone Sanna Honda CBR 600RR Improve Racing
Superstock 1000 Alessandro Polita Suzuki GSX 1000R Celani Team
2006 125 cc Luca Verdini Aprilia RS 125 R RCGM Team
Superbike Marco Borciani[7] Ducati 999F05 Sterilgarda - Berik
Supersport Massimo Roccoli Yamaha YZF R6 Yamaha Team Italia
Superstock 1000 Luca Scassa MV Agusta
2007 125 cc Roberto Lacalendola Aprilia RS 125 R Ellegi Racing
Superbike Marco Borciani[8] Ducati 999F06 Team Sterilgarda
Supersport Massimo Roccoli Yamaha YZF R6 Yamaha Team Italia
Superstock 1000 Michele Pirro Yamaha YZF-R1 Yamaha Team Italia
2008 125 cc Lorenzo Savadori Aprilia RS 125 R RCGM Team
Superbike Luca Scassa MV Agusta F4 312 R Unionbike Gimotorsports
Supersport Massimo Roccoli Yamaha YZF R6 Yamaha Lorenzini By Leoni
Superstock 1000 Michele Pirro Yamaha YZF-R1 Yamaha Lorenzini By Leoni
2009 125 cc Riccardo Moretti Aprilia RS 125 R Ellegi Racing
Superbike Norino Brignola[9] Ducati 1098R Guandalini Racing
Supersport 600 Michele Pirro Yamaha YZF R6 Yamaha Lorenzini By Leoni
Superstock 600 Andrea Boscoscuro Yamaha YZF R6 Riviera FCC
Superstock 1000 Stefano Cruciani Ducati 1098R Stop & Go Dunlop
2010 Superbike Alessandro Polita Ducati 1098R Barni Racing
Supersport Roberto Tamburini Yamaha YZF R6 Bike Service Racing
Superstock 1000 Ivan Goi Aprilia RSV4 TRD Racing Cavazzin
Superstock 600 Fabio Massei Yamaha YZF R6 Team Piellemoto
125 cc Francesco Mauriello Aprilia RS 125 R Matteoni Racing
2011 Superbike Matteo Baiocco Ducati 1098R Barni Racing
Supersport Ilario Dionisi Honda CBR600RR Scuderia Improve
Moto2 Alessandro Andreozzi FTR Andreozzi R.C.
Superstock 1000 Danilo Petrucci Ducati 1098R Barni Racing
Superstock 600 Berardino Lombardi Yamaha YZF R6 Martini Corse
125 cc Niccolò Antonelli Aprilia RS 125 R Gabrielli Racing
2012 Superbike Matteo Baiocco Ducati 1098R Team Barni
Supersport Ilario Dionisi Honda CBR600RR Scuderia Improve
Moto2 Ferruccio Lamborghini Ten Kate Quarantaquattro Racing
Superstock 1000 Ivan Goi Ducati 1199 Panigale Team Barni
Superstock 600 Riccardo Russo Yamaha YZF R6 Team Italia FMI
125 cc Lorenzo Dalla Porta Aprilia RS 125 R O.R. by 2B Corse-Zack M.
Moto3 Kevin Calia Honda NSF250R Elle 2 Ciatti
2013 Superbike Eddi La Marra Ducati 1199 Panigale R Barni Racing
Supersport Stefano Cruciani Kawasaki ZX-6R Puccetti Racing Kawasaki
Superstock 600 Andrea Tucci Honda CBR600RR
Moto3 Andrea Locatelli Mahindra MGP3O Mahindra Racing
2014 Superbike Ivan Goi Ducati 1199 Panigale R Barni Racing
Supersport Federico Caricasulo Honda CBR600RR Evan Bros SMA Racing
Moto3 Manuel Pagliani Honda NSF250R MT Racing Honda
2015 Superbike Michele Pirro Ducati Panigale R Barni Racing
Supersport Massimo Roccoli MV Agusta F3 675 Laguna Moto Racing
Moto3 Marco Bezzecchi Mahindra Peugeot Minimoto Portomaggiore
2016 Superbike Matteo Baiocco Ducati Panigale R Motocorsa Racing
Supersport Massimo Roccoli MV Agusta F3 675 Laguna Moto Racing
Moto3 Manuel Pagliani GEO Honda MTR
2017 Superbike Michele Pirro Ducati Panigale R Barni Racing
Supersport Davide Stirpe MV Agusta F3 675 Extreme Racing Service
Supersport 300 Luca Bernardi Yamaha YZF-R3
Moto3 Nicholas Spinelli KTM RC 250 GP Pro Racing

I piloti più titolati[modifica | modifica wikitesto]

Fonte: (DE) Björn Reichert, CIV Campionato Italiano Velocita, su motorrad-autogrammkarten.de.

Titoli Pilota
16 Giacomo Agostini
11 Tarquinio Provini
8 Carlo Ubbiali Walter Villa
6 Marcellino Lucchi Umberto Masetti Renzo Pasolini
5 Ezio Gianola Enrico Lorenzetti Claudio Lusuardi Fabrizio Pirovano Massimo Roccoli Michele Pirro

Trofeo Nazionale Sidecar[modifica | modifica wikitesto]

Oltre alle classi dedicate alle moto sciolte, la FMI istituì nel 1947 il Trofeo Nazionale Sidecar. Dalla seconda metà degli anni cinquanta i sidecar subirono un calo d'interesse da parte del pubblico, cosa che portò il campionato a non essere disputato dal 1956 al 1966, nel 1968 e dal 1970 al 1972. Nel 1979 il Trofeo Nazionale venne innalzato al rango di Campionato Italiano, mantenendo la denominazione sino al 1993 (con l'eccezione della stagione 1988).

Nel 1994 l'organizzazione del campionato passò dalla FMI all'associazione di categoria dei sidecaristi, la quale manterrà la gestione del Trofeo Italia Sidecar fino al 2005, per poi cederla di nuovo alla Federazione[10].

Albo d'oro[modifica | modifica wikitesto]

Anno Pilota Passeggero Telaio-Motore
1947 Fausto Toni Alfredo Spini Gilera
1948 Ercole Frigerio Angelo Erba Gilera
1949 Ercole Frigerio Lorenzo Dobelli Gilera
1950 Ercole Frigerio Ezio Ricotti Gilera
1951 Albino Milani Giuseppe Pizzocri Gilera
1952 Ernesto Merlo Domenico Magri Gilera
1953 Luigi Marcelli Spartaco Ricci Gilera/Norton
1954 Ernesto Merlo Domenico Magri Gilera
1955 Alfonso Sammarchi V. Mussa Norton
1956-66 Trofeo non disputato
1967 Giuseppe Dal Toè Paolo Garofani BMW
1968 Trofeo non disputato
1969 Giuseppe Dal Toè Luigi Modesti BMW
1970-72 Trofeo non disputato
1973 Roberto Ollearo Remo Rocchi Suzuki
1974 Roberto Ollearo Remo Rocchi Suzuki
1975 Roberto Pedrini Pier Alessandro Mignani Ducati
1976 Amedeo Zini Andrea Fornaro König
1977 Titolo non assegnato
1978 Amedeo Zini Andrea Fornaro König
1979 Roberto Pedrini Pier Alessandro Mignani Yamaha
1980 Amedeo Zini Andrea Fornaro König
1981 Giorgio Erba Walter Zanazzi Yamaha
1982 Giorgio Erba Guido Sala Yamaha
1983 Amedeo Zini Carlo Sonaglia LCR-Yamaha
1984 Franco Donati Maurizio Morbidelli LCR-Yamaha
1985 Franco Donati Guido Sala LCR-Yamaha
1986 Franco Donati Guido Sala Donaska-Yamaha
1987 Giampaolo Arlati Vinicio Montanelli LCR-Krauser
1988 Giampaolo Arlati Vinicio Montanelli LCR-Krauser
1989 Giampaolo Arlati Vinicio Montanelli LCR-Krauser
1990 Giampaolo Arlati Vinicio Montanelli LCR-Krauser
1991 Giampaolo Arlati Vinicio Montanelli LCR-Krauser
1992 Walter Galbiati Marco Sacchi LCR-Suzuki
1993 Walter Galbiati Marco Sacchi LCR-Suzuki
1994 Walter Galbiati Guido Sala LCR-Suzuki
1995 Walter Lazzarini Gianluigi Tonelli Seymaz-Kawasaki
1996 Walter Galbiati Guido Sala LCR-Suzuki
1997 Walter Galbiati Guido Sala LCR-Suzuki
1998 Walter Lazzarini Fernanda Caloni/Matteo Foltmann/Nadia Rossi LWR-Suzuki
1999 Alessandro Bricchi Fernanda Caloni Suzuki
2000 Walter Galbiati Guido Sala LCR-Suzuki
2001 Walter Galbiati Guido Sala LCR-Suzuki
2002 Walter Galbiati Guido Sala LCR-Suzuki
2003 Gianbattista Lazzarini Gianluigi Tonelli LWR-Suzuki
2004 Walter Galbiati Nadia Rossi LCR-Suzuki
2005 Trofeo non disputato
2006 Rocco Ozimo Massimo Zanarini LCR-Suzuki
2007 Walter Galbiati Nadia Rossi LCR-Suzuki
2008[11] Rocco Ozimo Massimo Zanarini LCR-Suzuki
2009[12] Rocco Ozimo Massimo Zanarini LCR-Suzuki
2010[13] Rocco Ozimo Massimo Zanarini LCR-Suzuki

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]