Alessandro Polita

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Alessandro Polita
Alex Polita.JPG
Polita sulla GSX-R1000 del team Celani nel 2009
Nazionalità Italia Italia
Motociclismo IlmorX3-003.png
Carriera
Carriera in Supersport
Esordio 2001
Stagioni 2001, 2003 e 2009
Miglior risultato finale 33º
Gare disputate 9
Punti ottenuti 5
Carriera in Superbike
Esordio 2007
Stagioni 2007 al 2012
Miglior risultato finale 24º
Gare disputate 22
Punti ottenuti 18
 

Alessandro Polita (Jesi, 3 giugno 1984) è un pilota motociclistico italiano.

Vincitore della Superstock 1000 FIM Cup nel 2006.

Anche sua sorella, Alessia Polita, ha corso come pilota professionista, fino all'incidente costatole la paralisi degli arti inferiori.[1]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver vinto nel 2006 la coppa del Mondo Superstock 1000 con una Suzuki GSXR1000 K6 del team Celani Suzuki Italia, nel 2007 fa il suo esordio nel campionato Mondiale Superbike con lo stesso team. In questa stagione, dove Polita riporta alcuni infortuni, ottiene con la sua Suzuki GSX-R1000 K6 otto punti iridati che gli valgono il 24º posto nella classifica generale.

Nel 2008 accetta le proposte del team Sterilgarda Go Eleven per correre con una Ducati 1098R nella Superstock 1000 FIM Cup, pertanto lo jesino rientra nel campionato che lo ha già visto vincitore nel 2006. Termina la stagione al terzo posto, lottando per il titolo fino all'ultima gara, vincendo anche il gran premio di San Marino a Misano Adriatico.

Il 2009 doveva essere la stagione del suo ritorno nel mondiale Superbike, sempre con il team Sterilgarda, ma l'imperante crisi economica mondiale che colpisce tutti i settori industriali e la rinuncia di alcuni sponsor a finanziare la squadra, costringe il team bresciano a disputare la stagione con il solo Shane Byrne.[2]

Dopo qualche settimana, Polita trova comunque sistemazione nel campionato mondiale Supersport alla guida della Suzuki GSX-R600 del team Hoegee Suzuki, rimpiazzando dal quarto gran premio stagionale l'australiano Shaun Geronimi. Il 13 giugno 2009, a seguito del ritiro per problemi economici del team Hoegee[3], lascia dopo soli quattro gran premi anche il mondiale Supersport.

Il 4 luglio 2009 viene annunciato un ulteriore cambiamento, infatti si accorda con il team Celani Race per partecipare al mondiale superbike in sostituzione di Karl Muggeridge a partire dal Gran Premio di San Marino.[4]

Nel 2010 partecipa al campionato italiano Superbike con una Ducati 1098R del team Barni Racing.[5] Vince il titolo piloti con una gara d'anticipo rispetto al termine della stagione, vincendo 2 gare e salendo sul podio in tutte le prove in calendario, sopravanzando di 41 punti il compagno di squadra Stefano Cruciani.[6]

Nel 2011 si ripete la sua partecipazione al campionato Italiano Velocità col team Barni su Ducati e ad alcune gare del mondiale Superbike come wild card.

Fa il suo esordio al Tourist Trophy nell'edizione del 2016, giungendo 47º nella categoria Superbike e 40º nella gara della Superstock.

Risultati in gara[modifica | modifica wikitesto]

Risultati nel mondiale Supersport[modifica | modifica wikitesto]

2001 Moto Flag of Spain.svg Flag of Australia.svg Flag of Japan.svg Flag of Italy.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of San Marino.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Italy.svg Punti Pos.
Yamaha 19 22 0
2003 Moto Flag of Spain.svg Flag of Australia.svg Flag of Japan.svg Flag of Italy.svg Flag of Germany.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of San Marino.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Italy.svg Flag of France.svg Punti Pos.
Yamaha 16 13 15 4 33º
2009 Moto Flag of Australia.svg Flag of Qatar.svg Flag of Spain.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Italy.svg Flag of South Africa.svg Flag of the United States.svg Flag of San Marino.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of the Czech Republic.svg Flag of Germany.svg Flag of Italy.svg Flag of France.svg Flag of Portugal.svg Punti Pos.
Suzuki Rit 15 Rit 20 1 37º
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Gara non valida Non qual./Non part. Ritirato/Non class. Squalificato "-" Dato non disp.

Risultati nel mondiale Superbike[modifica | modifica wikitesto]

2007 Moto Flag of Qatar.svg Flag of Australia.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Spain.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Italy.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of San Marino.svg Flag of the Czech Republic.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Italy.svg Flag of France.svg Punti Pos.
Suzuki 13 15 15 15 Rit NP 14 Rit Rit AN Rit 17 8 24º
2009 Moto Flag of Australia.svg Flag of Qatar.svg Flag of Spain.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Italy.svg Flag of South Africa.svg Flag of the United States.svg Flag of San Marino.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of the Czech Republic.svg Flag of Germany.svg Flag of Italy.svg Flag of France.svg Flag of Portugal.svg Punti Pos.
Suzuki 15 23 22 Rit Rit Rit 1 41º
2011 Moto Flag of Australia.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Italy.svg Flag of the United States.svg Flag of San Marino.svg Flag of Spain.svg Flag of the Czech Republic.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Italy.svg Flag of France.svg Flag of Portugal.svg Punti Pos.
Ducati 13 Rit 14 Rit 5 27º
2012 Moto Flag of Australia.svg Flag of Italy.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Italy.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of the United States.svg Flag of San Marino.svg Flag of Spain.svg Flag of the Czech Republic.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Russia.svg Flag of Germany.svg Flag of Portugal.svg Flag of France.svg Punti Pos.
Ducati 12 Rit 4 32º
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Non disputata/Non valida Non qual./Non part. Squalificato Ritirato

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]