Gran Premio motociclistico di Gran Bretagna 2003

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Regno Unito GP di Gran Bretagna 2003
649º GP della storia del Motomondiale
8ª prova su 16 del 2003
Circuit Doningtonpark.png
Data 13 luglio 2003
Nome ufficiale XXVII Gran Premio di Gran Bretagna
Circuito Circuito di Donington Park
Percorso 4,023 km
Circuito stradale
Clima Soleggiato
Risultati
MotoGP
24º GP nella storia della classe
Distanza 30 giri, totale 120,69 km
Pole position Giro veloce
Italia Max Biaggi Italia Valentino Rossi
Honda in 1:30.740 Honda in 1:31.023
(nel giro 2 di 30)
Podio
1. Italia Max Biaggi
Honda
2. Spagna Sete Gibernau
Honda
3. Italia Valentino Rossi
Honda
Classe 250
611º GP nella storia della classe
Distanza 27 giri, totale 108,621 km
Pole position Giro veloce
Spagna Fonsi Nieto San Marino Manuel Poggiali
Aprilia in 1:33.859 Aprilia in 1:34.558
(nel giro 4 di 27)
Podio
1. Spagna Fonsi Nieto
Aprilia
2. San Marino Manuel Poggiali
Aprilia
3. Australia Anthony West
Aprilia
Classe 125
582º GP nella storia della classe
Distanza 25 giri, totale 100,575 km
Pole position Giro veloce
Italia Stefano Perugini Italia Lucio Cecchinello
Aprilia in 1:37.984 Aprilia in 1:38.463
(nel giro 7 di 25)
Podio
1. Spagna Héctor Barberá
Aprilia
2. Italia Andrea Dovizioso
Honda
3. Italia Stefano Perugini
Aprilia

Il Gran Premio motociclistico di Gran Bretagna corso il 13 luglio 2003 è stato l'ottavo Gran Premio della stagione 2003 e ha visto vincere: la Honda di Max Biaggi nella classe MotoGP, Fonsi Nieto nella classe 250 ed Héctor Barberá nella classe 125.

Per il pilota spagnolo Héctor Barberá si tratta del primo successo nel motomondiale.

Nella MotoGP Valentino Rossi, passato per primo sulla linea del traguardo e festeggiato vincitore sul podio, viene in seguito penalizzato di 10 secondi per il mancato rispetto delle bandiere gialle, venendo così retrocesso alla terza posizione[1].

Sempre nella MotoGP si ripresenta al via il team WCM, squalificato all'inizio della stagione per irregolarità alla sua motocicletta; le moto utilizzate sono però dei vecchi modelli a due tempi da 500 cm³: la Sabre V4 e la ROC Yamaha[2].

MotoGP[modifica | modifica wikitesto]

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos # Pilota Moto Giri Tempo Griglia Punti
1 3 Italia Max Biaggi Honda 30 46:06.688 1 25
2 15 Spagna Sete Gibernau Honda 30 +7.138 2 20
3 46 Italia Valentino Rossi Honda 30 +8.794[3] 4 16
4 65 Italia Loris Capirossi Ducati 30 +13.041 7 13
5 12 Australia Troy Bayliss Ducati 30 +16.269 6 11
6 7 Spagna Carlos Checa Yamaha 30 +27.085 5 10
7 41 Giappone Noriyuki Haga Aprilia 30 +27.662 14 9
8 69 Stati Uniti Nicky Hayden Honda 30 +32.012 13 8
9 56 Giappone Shinya Nakano Yamaha 30 +34.799 11 7
10 45 Stati Uniti Colin Edwards Aprilia 30 +35.001 9 6
11 21 Stati Uniti John Hopkins Suzuki 30 +48.165 15 5
12 71 Giappone Yukio Kagayama Suzuki 30 +1:00.423 17 4
13 6 Giappone Makoto Tamada Honda 30 +1:06.160 16 3
14 23 Giappone Ryuichi Kiyonari Honda 30 +1:14.866 20 2
15 9 Giappone Nobuatsu Aoki Proton KR 30 +1:30.291 22 1
16 8 Australia Garry McCoy Kawasaki 29 +1 giro 18
17 88 Australia Andrew Pitt Kawasaki 29 +1 giro 21

Ritirati[modifica | modifica wikitesto]

# Pilota Moto Giri Motivo ritiro Griglia
19 Francia Olivier Jacque Yamaha 18 Incidente 8
99 Regno Unito Jeremy McWilliams Proton KR 13 19
52 Spagna David De Gea Sabre V4 9 24
33 Italia Marco Melandri Yamaha 4 Incidente 3
35 Regno Unito Chris Burns ROC Yamaha 1 Incidente 23
11 Giappone Tohru Ukawa Honda 0 Incidente 10

Non partito[modifica | modifica wikitesto]

# Pilota Moto Griglia
4 Brasile Alex Barros Yamaha 12

Classe 250[modifica | modifica wikitesto]

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos # Pilota Moto Giri Tempo Griglia Punti
1 10 Spagna Fonsi Nieto Aprilia 27 42:58.011 1 25
2 54 San Marino Manuel Poggiali Aprilia 27 +0.269 2 20
3 14 Australia Anthony West Aprilia 27 +2.558 10 16
4 24 Spagna Toni Elías Aprilia 27 +2.933 3 13
5 3 Italia Roberto Rolfo Honda 27 +2.934 7 11
6 5 Argentina Sebastián Porto Honda 27 +25.030 8 10
7 21 Italia Franco Battaini Aprilia 27 +27.663 6 9
8 7 Francia Randy De Puniet Aprilia 27 +31.591 5 8
9 8 Giappone Naoki Matsudo Yamaha 27 +50.348 4 7
10 6 Spagna Alex Debón Honda 27 +53.337 12 6
11 23 Regno Unito Jason Vincent Aprilia 27 +58.098 11 5
12 33 Spagna Héctor Faubel Aprilia 27 +1:00.050 16 4
13 57 Regno Unito Chaz Davies Aprilia 27 +1:00.250 17 3
14 96 Rep. Ceca Jakub Smrž Honda 27 +1:10.355 21 2
15 28 Germania Dirk Heidolf Aprilia 27 +1:11.666 23 1
16 9 Francia Hugo Marchand Aprilia 27 +1:15.036 19
17 26 Italia Alex Baldolini Aprilia 27 +1:23.682 20
18 18 Paesi Bassi Henk van den Lagemaat Honda 26 +1 giro 24
19 98 Germania Katja Poensgen Honda 26 +1 giro 27

Ritirati[modifica | modifica wikitesto]

# Pilota Moto Giri Motivo ritiro Griglia
11 Spagna Joan Olivé Aprilia 19 Incidente 18
36 Francia Erwan Nigon Aprilia 19 15
58 Regno Unito Lee Dickinson Yamaha 12 26
16 Svezia Johan Stigefelt Aprilia 8 14
60 Regno Unito Philip Desborough Yamaha 5 Incidente 25
34 Francia Eric Bataille Honda 4 Incidente 13
15 Germania Christian Gemmel Honda 4 Incidente 22
50 Francia Sylvain Guintoli Aprilia 1 Incidente 9

Non qualificato[modifica | modifica wikitesto]

# Pilota Moto
59 Regno Unito Andrew Sawford Honda

Classe 125[modifica | modifica wikitesto]

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos # Pilota Moto Giri Tempo Griglia Punti
1 80 Spagna Héctor Barberá Aprilia 25 41:25.907 6 25
2 34 Italia Andrea Dovizioso Honda 25 +0.605 3 20
3 7 Italia Stefano Perugini Aprilia 25 +2.597 1 16
4 15 San Marino Alex De Angelis Aprilia 25 +9.170 10 13
5 27 Australia Casey Stoner Aprilia 25 +11.692 9 11
6 22 Spagna Pablo Nieto Aprilia 25 +15.898 11 10
7 36 Finlandia Mika Kallio Honda 25 +21.004 5 9
8 1 Francia Arnaud Vincent KTM 25 +21.756 17 8
9 79 Ungheria Gábor Talmácsi Aprilia 25 +22.212 15 7
10 4 Italia Lucio Cecchinello Aprilia 25 +23.642 8 6
11 6 Italia Mirko Giansanti Aprilia 25 +23.812 20 5
12 42 Italia Gioele Pellino Aprilia 25 +34.153 16 4
13 8 Giappone Masao Azuma Honda 25 +35.552 22 3
14 19 Spagna Álvaro Bautista Aprilia 25 +35.873 18 2
15 63 Francia Mike Di Meglio Aprilia 25 +36.203 26 1
16 58 Italia Marco Simoncelli Aprilia 25 +44.343 24
17 25 Ungheria Imre Tóth Honda 25 +51.520 25
18 31 Spagna Julián Simón Malaguti 25 +1:06.379 30
19 23 Italia Gino Borsoi Aprilia 25 +1:06.972 12
20 78 Ungheria Peter Lenart Honda 25 +1:11.783 33
21 81 Spagna Ismael Ortega Aprilia 25 +1:12.473 32
22 12 Svizzera Thomas Lüthi Honda 25 +1:26.143 13
23 84 Regno Unito Paul Veazey Honda 24 +1 giro 34
24 50 Regno Unito Midge Smart Honda 24 +1 giro 36
25 49 Regno Unito Lee Longden Honda 24 +1 giro 37
26 83 Regno Unito Chester Lusk Honda 23 +2 giri 38

Ritirati[modifica | modifica wikitesto]

# Pilota Moto Giri Motivo ritiro Griglia
3 Spagna Daniel Pedrosa Honda 24 Incidente 2
26 Spagna Emilio Alzamora Derbi 24 28
10 Italia Roberto Locatelli KTM 22 27
21 Regno Unito Leon Camier Honda 7 31
41 Giappone Youichi Ui Aprilia 5 Incidente 14
33 Italia Stefano Bianco Gilera 5 29
11 Italia Max Sabbatani Aprilia 1 Incidente 21
48 Spagna Jorge Lorenzo Derbi 1 Incidente 19
32 Italia Fabrizio Lai Malaguti 11 Incidente 23
17 Germania Steve Jenkner Aprilia 0 Incidente 7
24 Italia Simone Corsi Honda 0 Incidente 4

Non partito[modifica | modifica wikitesto]

# Pilota Moto Griglia
51 Regno Unito Kris Weston Honda 35

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La penalità di Rossi sul sito MotoGP
  2. ^ (FR) La stagione 2003 su Racingmemo.free
  3. ^ Penalizzato di 10" per aver effettuato un sorpasso in regime di bandiere gialle.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Motomondiale - Stagione 2003
Flag of Japan.svg Flag of South Africa.svg Flag of Spain.svg Flag of France.svg Flag of Italy.svg Flag of Catalonia.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of the Czech Republic.svg Flag of Portugal.svg Flag of Brazil.svg Flag of the Pacific Community.svg Flag of Malaysia.svg Flag of Australia.svg Flag of the Land of Valencia (official).svg
  Fairytale up blue.png

Edizione precedente:
2002
Gran Premio motociclistico di Gran Bretagna
Altre edizioni
Edizione successiva:
2004
Moto Portale Moto: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di moto