Gran Premio di superbike di Assen 2014

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Paesi Bassi Gran Premio di Assen 2014
Gara del Mondiale Superbike
Gara 3 su 12 del 2014
TT Circuit Assen moto.svg
Data 27 aprile 2014
Luogo TT Circuit Assen
Percorso 4,542 km
Clima asciutto gara 1 WSBK e WSSP, bagnato gara 2 WSBK
Risultati
Superbike gara 1
Distanza 16 giri, totale 72,672 km
Pole position Giro più veloce
Francia Loris Baz Francia Sylvain Guintoli
Kawasaki in 1min 34s 357ms Aprilia in 1min 36s 440ms
(nel giro 3 di 16)
Podio
1. Francia Sylvain Guintoli
Aprilia
2. Regno Unito Tom Sykes
Kawasaki
3. Regno Unito Jonathan Rea
Honda
Superbike gara 2
Distanza 10 giri, totale 45,420 km
Pole position Giro più veloce
Francia Loris Baz Regno Unito Alex Lowes
Kawasaki in 1min 34s 357ms Suzuki in 1min 52s 975ms
(nel giro 9 di 10)
Podio
1. Regno Unito Jonathan Rea
Honda
2. Regno Unito Alex Lowes
Suzuki
3. Italia Davide Giugliano
Ducati
Supersport
Distanza 18 giri, totale 81,756 km
Pole position Giro più veloce
Francia Florian Marino Paesi Bassi Michael van der Mark
Kawasaki in 1min 38s 106ms Honda in 1min 38s 587ms
(nel giro 7 di 18)
Podio
1. Paesi Bassi Michael van der Mark
Honda
2. Francia Florian Marino
Kawasaki
3. Francia Jules Cluzel
MV Agusta

Il Gran Premio di superbike di Assen 2014 è stato la terza prova del mondiale superbike del 2014, nello stesso fine settimana si è corso il terzo gran premio stagionale del mondiale supersport del 2014.

Le due gare valide per il mondiale Superbike sono state vinte da Sylvain Guintoli e da Jonathan Rea, mentre quella del mondiale Supersport ha visto vincere Michael van der Mark.

Superbike[modifica | modifica wikitesto]

Gara 1[modifica | modifica wikitesto]

Fonte[1]

Vittoria in gara 1 per Sylvain Guintoli, con la gara sospesa dalla bandiera rossa quando mancavano cinque giri alla fine, a causa della pista resa scivolosa dall'olio rilasciato dalla EBR 1190 RX di Geoff May. Per il pilota francese del team Aprilia Racing si tratta della seconda vittoria stagionale, con Tom Sykes secondo e Jonathan Rea terzo con la Honda CBR1000RR del team PATA Honda. Si classifica al quarto posto Loris Baz, autore della superpole il giorno precedente le gare domenicali.

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Pilota Squadra Motocicletta Giri Tempo Griglia Punti
50 Francia Sylvain Guintoli Aprilia Racing Aprilia RSV4 Factory 16 25min 56s 636ms 25
1 Regno Unito Tom Sykes Kawasaki Racing Kawasaki ZX-10R 16 +1.259 20
65 Regno Unito Jonathan Rea PATA Honda Honda CBR1000RR 16 +4.116 16
76 Francia Loris Baz Kawasaki Racing Kawasaki ZX-10R 16 +4.459 13
24 Spagna Toni Elías Red Devils Roma Aprilia RSV4 Factory 16 +23.728 10º 11
33 Italia Marco Melandri Aprilia Racing Aprilia RSV4 Factory 16 +25.478 10
7 Regno Unito Chaz Davies Ducati Superbike Ducati 1199 Panigale R 16 +26.533 12º 9
91 Regno Unito Leon Haslam PATA Honda Honda CBR1000RR 16 +26.696 11º 8
22 Regno Unito Alex Lowes Voltcom Crescent Suzuki Suzuki GSX-R1000 16 +27.971 7
10º 59 Italia Niccolò Canepa Althea Racing Ducati 1199 Panigale R EVO 16 +33.479 6
11º 23 Italia Luca Scassa Team Pedercini Kawasaki ZX-10R EVO 16 +40.689 20º 5
12º 44 Spagna David Salom Kawasaki Racing Kawasaki ZX-10R EVO 16 +40.803 15º 4
13º 19 Regno Unito Leon Camier BMW Motorrad Italia BMW S1000 RR EVO 16 +41.086 13º 3
14º 71 Italia Claudio Corti MV Agusta RC-Yakhnich M. MV Agusta F4 RR 16 +41.410 17º 2
15º 11 Francia Jérémy Guarnoni MRS Kawasaki Kawasaki ZX-10R EVO 16 +41.977 18º 1
16º 32 Sudafrica Sheridan Morais IRON BRAIN Grillini Kawasaki Kawasaki ZX-10R EVO 16 +1:08.454 19º
17º 21 Italia Alessandro Andreozzi Team Pedercini Kawasaki ZX-10R EVO 16 +1:19.067 23º
18º 77 Paesi Bassi Kervin Bos Winteb LiquidRubber Racing Honda CBR1000RR EVO 16 +1:19.076 24º
19º 99 Stati Uniti Geoff May Hero EBR EBR 1190 RX 16 +1:29.475 27º
20º 10 Ungheria Imre Tóth BMW Team Toth BMW S1000 RR 15 +1 giro 25º

Ritirati[modifica | modifica wikitesto]

Pilota Squadra Motocicletta Giri Griglia
84 Italia Michel Fabrizio IRON BRAIN Grillini Kawasaki Kawasaki ZX-10R EVO 9 21º
58 Irlanda Eugene Laverty Voltcom Crescent Suzuki Suzuki GSX-R1000 6
20 Stati Uniti Aaron Yates Hero EBR EBR 1190 RX 6 26º
56 Ungheria Péter Sebestyén BMW Team Toth BMW S1000 RR EVO 2
34 Italia Davide Giugliano Ducati Superbike Ducati 1199 Panigale R 0

Non partito[modifica | modifica wikitesto]

Pilota Squadra Motocicletta Griglia
9 Francia Fabien Foret MAHI Racing Team India Kawasaki ZX-10R EVO 22º

Fuori classifica[modifica | modifica wikitesto]

La Bimota BB3, motocicletta portata in gara dal team Bimota Alstare, partecipa al campionato anche se non ha ancora ottenuto l'omologazione da parte della FIM, pertanto i piazzamenti dei due piloti non vengono considerati, quindi non gli vengono assegnati punti per le classifiche mondiali.

Pilota Squadra Motocicletta Giri Tempo Griglia
86 Italia Ayrton Badovini Bimota Alstare Bimota BB3 EVO 16 +35.101 14º
2 Regno Unito Christian Iddon Bimota Alstare Bimota BB3 EVO 8 Ritirato 16º

Gara 2[modifica | modifica wikitesto]

Fonte[2]

A causa delle condizioni climatiche avverse la seconda gara viene ridotta a soli dieci giri, con il britannico Jonathan Rea che vince alla guida della Honda CBR1000RR del team PATA Honda. Dietro a Rea, giunto alla sua personale dodicesima affermazione in carriera nel mondiale Superbike, al secondo posto si posiziona Alex Lowes con la Suzuki GSX-R1000 del team Voltcom Crescent Suzuki, che ottiene così il suo primo podio in carriera nel mondiale Superbike, con Davide Giugliano sulla Ducati 1199 Panigale R terzo a completare il podio.

Al termine delle due gare, la classifica piloti vede Tom Sykes (quarto in questa gara) al comando con 108 punti, secondo Sylvain Guintoli con 96 punti e Loris Baz terzo con 93.

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Pilota Squadra Motocicletta Giri Tempo Griglia Punti
65 Regno Unito Jonathan Rea PATA Honda Honda CBR1000RR 10 19min 09s 464ms 25
22 Regno Unito Alex Lowes Voltcom Crescent Suzuki Suzuki GSX-R1000 10 +2.222 20
34 Italia Davide Giugliano Ducati Superbike Ducati 1199 Panigale R 10 +4.955 16
1 Regno Unito Tom Sykes Kawasaki Racing Kawasaki ZX-10R 10 +13.089 13
91 Regno Unito Leon Haslam PATA Honda Honda CBR1000RR 10 +13.639 11º 11
33 Italia Marco Melandri Aprilia Racing Aprilia RSV4 Factory 10 +18.041 10
76 Francia Loris Baz Kawasaki Racing Kawasaki ZX-10R 10 +21.837 9
7 Regno Unito Chaz Davies Ducati Superbike Ducati 1199 Panigale R 10 +26.919 12º 8
50 Francia Sylvain Guintoli Aprilia Racing Aprilia RSV4 Factory 10 +32.766 7
10º 59 Italia Niccolò Canepa Althea Racing Ducati 1199 Panigale R EVO 10 +37.965 6
11º 77 Paesi Bassi Kervin Bos Winteb LiquidRubber Racing Honda CBR1000RR EVO 10 +44.141 24º 5
12º 23 Italia Luca Scassa Team Pedercini Kawasaki ZX-10R EVO 10 +1:23.769 20º 4
13º 32 Sudafrica Sheridan Morais IRON BRAIN Grillini Kawasaki Kawasaki ZX-10R EVO 10 +1:45.062 19º 3
14º 84 Italia Michel Fabrizio IRON BRAIN Grillini Kawasaki Kawasaki ZX-10R EVO 9 +1 giro 21º 2
15º 44 Spagna David Salom Kawasaki Racing Kawasaki ZX-10R EVO 9 +1 giro 15º 1
16º 10 Ungheria Imre Tóth BMW Team Toth BMW S1000 RR 9 +1 giro 25º

Ritirati[modifica | modifica wikitesto]

Pilota Squadra Motocicletta Giri Griglia
58 Irlanda Eugene Laverty Voltcom Crescent Suzuki Suzuki GSX-R1000 7
71 Italia Claudio Corti MV Agusta RC-Yakhnich M. MV Agusta F4 RR 6 17º
19 Regno Unito Leon Camier BMW Motorrad Italia BMW S1000 RR EVO 6 13º
21 Italia Alessandro Andreozzi Team Pedercini Kawasaki ZX-10R EVO 4 23º
24 Spagna Toni Elías Red Devils Roma Aprilia RSV4 Factory 2 10º
9 Francia Fabien Foret MAHI Racing Team India Kawasaki ZX-10R EVO 2 22º
11 Francia Jérémy Guarnoni MRS Kawasaki Kawasaki ZX-10R EVO 0 18º

Non partiti[modifica | modifica wikitesto]

Pilota Squadra Motocicletta Griglia
20 Stati Uniti Aaron Yates Hero EBR EBR 1190 RX 26º
99 Stati Uniti Geoff May Hero EBR EBR 1190 RX 27º
56 Ungheria Péter Sebestyén BMW Team Toth BMW S1000 RR EVO

Fuori classifica[modifica | modifica wikitesto]

La Bimota BB3, motocicletta portata in gara dal team Bimota Alstare, partecipa al campionato anche se non ha ancora ottenuto l'omologazione da parte della FIM, pertanto i piazzamenti dei due piloti non vengono considerati, quindi non gli vengono assegnati punti per le classifiche mondiali.

Pilota Squadra Motocicletta Giri Tempo Griglia
2 Regno Unito Christian Iddon Bimota Alstare Bimota BB3 EVO 10 +1'12.574 16º
86 Italia Ayrton Badovini Bimota Alstare Bimota BB3 EVO 0 Ritirato 14º

Supersport[modifica | modifica wikitesto]

Fonte[3]

Prima vittoria in carriera nel campionato mondiale Supersport per il pilota olandese Michael van der Mark con la Honda CBR600RR del team PATA Honda. Con van der Mark, autore anche del giro veloce della gara, salgono sul palco di premiazione anche Florian Marino, secondo con la Kawasaki ZX-6R del team Kawasaki Intermoto Ponyexpres, e Jules Cluzel terzo con la MV Agusta F3 675 del team MV Agusta RC-Yakhnich M..

Al termine di questa gara, Marino diviene nuovo leader di campionato con 49 punti, con van der Mark secondo staccato di quattro punti e Kev Coghlan (quarto in questa gara) terzo a 44 punti.

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Pilota Squadra Motocicletta Giri Tempo Griglia Punti
60 Paesi Bassi Michael van der Mark PATA Honda Honda CBR600RR 18 29min 47s 030ms 25
21 Francia Florian Marino Kawasaki Intermoto Ponyexpres Kawasaki ZX-6R 18 +9.494 20
16 Francia Jules Cluzel MV Agusta RC-Yakhnich M. MV Agusta F3 675 18 +14.988 16
88 Regno Unito Kev Coghlan DMC Panavto-Yamaha Yamaha YZF R6 18 +17.131 13
26 Italia Lorenzo Zanetti PATA Honda Honda CBR600RR 18 +17.430 11
44 Italia Roberto Rolfo Team Go Eleven Kawasaki ZX-6R 18 +20.266 14º 10
5 Italia Roberto Tamburini San Carlo Puccetti Racing Kawasaki ZX-6R 18 +20.662 12º 9
35 Italia Raffaele De Rosa CIA Insurance Honda Honda CBR600RR 18 +21.370 10º 8
99 Stati Uniti Patrick Jacobsen Kawasaki Intermoto Ponyexpres Kawasaki ZX-6R 18 +23.557 7
10º 19 Germania Kevin Wahr RS Wahr by Kraus Racing Yamaha YZF R6 18 +25.908 13º 6
11º 24 Italia Marco Bussolotti Team Lorini Honda CBR600RR 18 +26.051 5
12º 65 Russia Vladimir Leonov MV Agusta RC-Yakhnich M. MV Agusta F3 675 18 +27.815 15º 4
13º 14 Thailandia Ratthapark Wilairot Core PTR Honda Honda CBR600RR 18 +30.450 17º 3
14º 84 Italia Riccardo Russo Team Lorini Honda CBR600RR 18 +39.705 11º 2
15º 61 Italia Fabio Menghi VFT Racing Yamaha YZF R6 18 +50.214 20º 1
16º 55 Paesi Bassi Pepijn Bijsterbosch Langenscheid R. by Fast Bike Yamaha YZF R6 18 +1:01.685 22º
17º 7 Spagna Nacho Calero CIA Insurance Honda Honda CBR600RR 18 +1:02.043 21º
18º 10 Italia Alessandro Nocco San Carlo Puccetti Racing Kawasaki ZX-6R 18 +1:02.534 19º
19º 89 Regno Unito Fraser Rogers Com Plus SMS Racing Honda CBR600RR 18 +1:21.586 23º
20º 161 Russia Alexey Ivanov DMC Panavto-Yamaha Yamaha YZF R6 17 +1 giro 24º
21º 9 Paesi Bassi Tony Coveña Kawasaki Ponyexpres Intermoto Kawasaki ZX-6R 17 +1 giro 18º

Ritirati[modifica | modifica wikitesto]

Pilota Squadra Motocicletta Giri Griglia
54 Turchia Kenan Sofuoğlu MAHI Racing Team India Kawasaki ZX-6R 12
4 Irlanda Jack Kennedy CIA Insurance Honda Honda CBR600RR 8
11 Italia Christian Gamarino Team Go Eleven Kawasaki ZX-6R 5 16º

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Assen, Superbike - Results Race 1, su sbk.perugiatiming.com, 27 aprile 2014 (archiviato dall'url originale il 4 febbraio 2015).
  2. ^ Assen, Superbike - Results Race 2, su sbk.perugiatiming.com, 27 aprile 2014 (archiviato dall'url originale il 4 febbraio 2015).
  3. ^ Assen, Supersport - Results Race, su sbk.perugiatiming.com, 27 aprile 2014 (archiviato dall'url originale il 4 febbraio 2015).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Campionato mondiale Superbike - Stagione 2014
Flag of Australia.svg Flag of Spain.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Italy.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Malaysia.svg Flag of Italy.svg Flag of Portugal.svg Flag of the United States.svg Flag of Spain.svg Flag of France.svg Flag of Qatar.svg
  Fairytale up blue.png

Edizione precedente:
2013
Gran Premio di superbike di Assen
Altre edizioni
Edizione successiva:
2015
Moto Portale Moto: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di moto