Cal Crutchlow

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Cal Crutchlow
Crutchlow COTA 2015.jpg
Nazionalità Regno Unito Regno Unito
Motociclismo IlmorX3-003.png
Carriera
Carriera in Supersport
Esordio 2005
Stagioni dal 2005 al 2009
Mondiali vinti 1
Gare disputate 18
Gare vinte 5
Podi 10
Punti ottenuti 261
Pole position 10
Giri veloci 9
Carriera in Superbike
Esordio 2008
Stagioni 2008 e 2010
Miglior risultato finale
Gare disputate 30
Gare vinte 3
Podi 11
Punti ottenuti 311
Pole position 6
Giri veloci 8
Carriera nel Motomondiale
Esordio 2011 in MotoGP
Miglior risultato finale
Gare disputate 132
Gare vinte 3
Podi 14
Punti ottenuti 940
Pole position 4
Giri veloci 4
 

Cal Crutchlow (Coventry, 29 ottobre 1985) è un pilota motociclistico britannico.

Campione britannico Supersport nel 2006, si è laureato campione mondiale Supersport nel 2009, nella stagione d'esordio in ambito internazionale come pilota titolare.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Inizia a gareggiare a livello agonistico nel 1999 vincendo il campionato britannico junior Challenge, nel 2000 passa al Challenge Aprilia RS 125, categoria che vince l'anno successivo. Nel 2002 è quarto nel campionato junior Superstock, mentre nel 2003 è secondo nella Yamaha R6 Cup.

Nel 2004 lascia i trofei minori iniziando la sua carriera nelle competizioni riservate alle moto derivate dalla serie, partecipando al campionato britannico Supersport, conclude decimo nella classifica generale la sua prima stagione.

Nel 2005, confermato nel campionato britannico Supersport con la Honda CBR 600RR del team Northpoint Ekerold Honda, progredisce ulteriormente nei riscontri dell'anno prima classificandosi terzo nella graduatoria piloti. Nello stesso anno prende parte al mondiale Supersport come wildcard ai due gran premi che si tengono in Gran Bretagna, con la stessa moto e lo stesso team con cui corre in ambito nazionale. Si ritira nella prima gara a Silverstone e si posiziona decimo nella seconda a Brands Hatch, ottiene sei punti ed il ventisettesimo posto in campionato.

Nel 2006 partecipa per il terzo anno consecutivo al campionato Supersport del regno unito sempre con la CBR 600RR del team Northpoint Ekerold Honda. Vince il campionato con 242 punti ottiene 6 vittorie ed anche 11 podi, staccando di 70 punti il suo principale rivale Sykes.[1] Sempre in questa stagione prende parte al gran premio di Gran Bretagna sul circuito di Brands Hatch come wildcard nel mondiale Supersport, termina quinto la gara posizionandosi ventinovesimo nella graduatoria mondiale con 11 punti.

Nel 2007, visto il successo dell'annata precedente, cambia categoria esordendo nel campionato britannico Superbike con la Suzuki GSX-R1000 del team Rizla Suzuki. Si piazza nono nella classifica generale con 152 punti realizzando anche il suo primo ed unico podio in stagione nell'ultima prova del campionato.[2]

Nel 2008 è ancora nel campionato britannico Superbike ma cambia moto trasferendosi al team HM Plant Honda con una Honda CBR1000RR. Migliora le prestazioni dell'anno precedente, facendo segnare dodici posizionamenti a podio e vincendo anche due gare, risultati che gli consentono di chiudere terzo nella classifica generale con 318 punti.[3] Nella medesima annata ottiene due wildcard per partecipare nel mondiale Superbike ai gran premi di Gran Bretagna a Donington ed in Portogallo a Portimao, in quattro gare ottiene un podio come miglior risultato chiudendo 23º in classifica con 27 punti. Per la prima volta nella sua carriera compete anche alla 8 Ore di Suzuka con la CBR 1000RR del team Moriwaki Motul Racing dividendo la moto con Tatsuya Yamaguchi e con Jason O'Halloran, concludono sesti a sei giri dai vincitori.[4]

Il 2009 segna l'esordio del pilota inglese in una competizione mondiale come pilota titolare, infatti è iscritto in pianta stabile al mondiale Supersport con una Yamaha YZF R6 del team Yamaha World Supersport. Anche da pilota esordiente non trova difficoltà di adattamento alla competizione, vincendo il campionato piloti con 243 punti (solo 7 punti in più di Eugene Laverty sulla Honda CBR600RR del team Parkalgar Honda), realizzando in 14 gare: 10 pole position, 5 vittorie, 10 posizionamenti a podio ed anche 9 giri veloci in gara.

Nel 2010 si sposta nel campionato mondiale Superbike portando in pista la Yamaha YZF R1 del team ufficiale Yamaha Sterilgarda. Anche in questo caso Crutchlow da esordiente non mostra nessun timore reverenziale, è protagonista di un'ottima stagione caratterizzata da tre vittorie, sei pole position e 10 podi totali, posizionandosi quinto in campionato con 284 punti.

Crutchlow nel 2011

Nel 2011 lascia le competizioni per moto derivate dalla serie, passando a correre in MotoGP con la Yamaha YZR-M1 del team Monster Yamaha Tech 3, il compagno di squadra è Colin Edwards. Ottiene come miglior risultato un quarto posto in Comunità Valenciana e termina la stagione al 12º posto con 70 punti. In questa stagione è costretto a saltare il Gran Premio di Gran Bretagna per la frattura della clavicola sinistra rimediata nelle qualifiche del GP.

Nel 2012 rimane nello stesso team, con compagno di squadra Andrea Dovizioso. Ottiene un terzo posto in Repubblica Ceca, guadagnandosi così il primo podio nella MotoGP. Giunge terzo anche in Australia. Termina la stagione al 7º posto con 151 punti.

Nel 2013 rimane nello stesso team, con compagno di squadra Bradley Smith. Ottiene un secondo posto in Francia e un terzo posto in Italia. Ottiene la sua prima pole position in MotoGP nelle qualifiche in Olanda; in gara finisce terzo. In Germania giunge secondo. Ottiene la pole position in Repubblica Ceca. Termina la stagione al 5º posto con 188 punti.

Nel 2014 passa alla Ducati e in Qatar finisce 6º dietro al compagno Andrea Dovizioso. Ottiene un terzo posto in Aragona e termina la stagione al 13º posto con 74 punti. In questa stagione è costretto a saltare il Gran Premio d'Argentina a causa di una microfrattura al mignolo della mano sinistra rimediata nel precedente GP delle Americhe.

Nel 2015 passa al team CWM LCR Honda, alla guida di una Honda RC213V; il compagno di squadra è Jack Miller. Ottiene un terzo posto in Argentina. Chiude la stagione all'ottavo posto in classifica con 125 punti.

Nel 2016 rimane nello stesso team, questa volta senza un compagno di squadra. Ottiene un secondo posto in Germania. In occasione del Gran Premio della Repubblica Ceca ottiene la sua prima vittoria in MotoGP, che coincide anche con la prima vittoria di un pilota britannico in questa classe.[5] In Gran Bretagna giunge secondo dopo essere partito dalla pole position. Vince anche il Gran Premio d'Australia. Conclude la stagione al 7º posto con 141 punti.

Nel 2017 inizia la terza stagione consecutiva come pilota titolare del Team LCR in MotoGP, alla guida di una Honda RC213V.In Qatar cade ed è costretto al ritiro mentre in Argentina arriva il suo primo podio annuale arrivando 3º dietro a Maverick Viñales e Valentino Rossi. Termina la stagione al 9º posto con 112 punti.

Nel 2018 corre nello stesso team, con compagno di squadra Takaaki Nakagami. Ottiene una pole position in Spagna.

Risultati in gara[modifica | modifica wikitesto]

Campionato mondiale Supersport[modifica | modifica wikitesto]

2005 Moto Flag of Qatar.svg Flag of Australia.svg Flag of Spain.svg Flag of Italy.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of San Marino.svg Flag of the Czech Republic.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Germany.svg Flag of Italy.svg Flag of France.svg Punti Pos.
Honda Rit 10 6 27º
2006 Moto Flag of Qatar.svg Flag of Australia.svg Flag of Spain.svg Flag of Italy.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of San Marino.svg Flag of the Czech Republic.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Germany.svg Flag of Italy.svg Flag of France.svg Punti Pos.
Honda 5 11 29º
2009 Moto Flag of Australia.svg Flag of Qatar.svg Flag of Spain.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Italy.svg Flag of South Africa.svg Flag of the United States.svg Flag of San Marino.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of the Czech Republic.svg Flag of Germany.svg Flag of Italy.svg Flag of France.svg Flag of Portugal.svg Punti Pos.
Yamaha 4 3 1 2 1 2 3 1 1 Rit 1 Rit 2 4 243
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Gara non valida Non qual./Non part. Ritirato/Non class. Squalificato "-" Dato non disp.

Campionato mondiale Superbike[modifica | modifica wikitesto]

2008 Moto Flag of Qatar.svg Flag of Australia.svg Flag of Spain.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Italy.svg Flag of the United States.svg Flag of Germany.svg Flag of San Marino.svg Flag of the Czech Republic.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Italy.svg Flag of France.svg Flag of Portugal.svg Punti Pos.
Honda Rit 2 Rit 9 27 23º
2010 Moto Flag of Australia.svg Flag of Portugal.svg Flag of Spain.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Italy.svg Flag of South Africa.svg Flag of the United States.svg Flag of San Marino.svg Flag of the Czech Republic.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Italy.svg Flag of France.svg Punti Pos.
Yamaha Rit 9 14 3 7 9 8 Rit 3 Rit 8 4 11 3 Rit 4 3 14 1 1 3 4 10 3 1 2 284
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Non disputata/Non valida Non qual./Non part. Squalificato Ritirato

Motomondiale[modifica | modifica wikitesto]

2011 Classe Moto Flag of Qatar.svg Flag of Spain.svg Flag of Portugal.svg Flag of France.svg Flag of Catalonia.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Italy.svg Flag of Germany.svg Flag of the United States.svg Flag of the Czech Republic.svg Flag of Indianapolis.svg Flag of San Marino.svg Flag of Aragon.svg Flag of Japan.svg Flag of Australia.svg Flag of Malaysia.svg Flag of the Land of Valencia (official).svg Punti Pos.
MotoGP Yamaha 11 8 8 Rit 7 NP 14 Rit 14 Rit Rit 11 10 9 11 Rit AN 4 70 12º
2012 Classe Moto Flag of Qatar.svg Flag of Spain.svg Flag of Portugal.svg Flag of France.svg Flag of Catalonia.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Germany.svg Flag of Italy.svg Flag of the United States.svg Flag of Indianapolis.svg Flag of the Czech Republic.svg Flag of San Marino.svg Flag of Aragon.svg Flag of Japan.svg Flag of Malaysia.svg Flag of Australia.svg Flag of the Land of Valencia (official).svg Punti Pos.
MotoGP Yamaha 4 4 5 8 5 6 5 8 6 5 Rit 3 Rit 4 Rit Rit 3 Rit 151
2013 Classe Moto Flag of Qatar.svg Flag of Texas.svg Flag of Spain.svg Flag of France.svg Flag of Italy.svg Flag of Catalonia.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Germany.svg Flag of the United States.svg Flag of Indianapolis.svg Flag of the Czech Republic.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of San Marino.svg Flag of Aragon.svg Flag of Malaysia.svg Flag of Australia.svg Flag of Japan.svg Flag of the Land of Valencia (official).svg Punti Pos.
MotoGP Yamaha 5 4 5 2 3 Rit 3 2 7 5 17 7 6 6 6 4 7 Rit 188
2014 Classe Moto Flag of Qatar.svg Flag of Texas.svg Flag of Argentina.svg Flag of Spain.svg Flag of France.svg Flag of Italy.svg Flag of Catalonia.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Germany.svg Flag of Indianapolis.svg Flag of the Czech Republic.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of San Marino.svg Flag of Aragon.svg Flag of Japan.svg Flag of Australia.svg Flag of Malaysia.svg Flag of the Land of Valencia (official).svg Punti Pos.
MotoGP Ducati 6 Rit Inf Rit 11 Rit Rit 9 10 8 Rit 12 9 3 Rit Rit Rit 5 74 13º
2015 Classe Moto Flag of Qatar.svg Flag of Texas.svg Flag of Argentina.svg Flag of Spain.svg Flag of France.svg Flag of Italy.svg Flag of Catalonia.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Germany.svg Flag of Indianapolis.svg Flag of the Czech Republic.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of San Marino.svg Flag of Aragon.svg Flag of Japan.svg Flag of Australia.svg Flag of Malaysia.svg Flag of the Land of Valencia (official).svg Punti Pos.
MotoGP Honda 7 7 3 4 Rit Rit Rit 6 7 8 Rit Rit 11 7 6 7 5 9 125
2016 Classe Moto Flag of Qatar.svg Flag of Argentina.svg Flag of Texas.svg Flag of Spain.svg Flag of France.svg Flag of Italy.svg Flag of Catalonia.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Germany.svg Flag of Austria.svg Flag of the Czech Republic.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of San Marino.svg Flag of Aragon.svg Flag of Japan.svg Flag of Australia.svg Flag of Malaysia.svg Flag of the Land of Valencia (official).svg Punti Pos.
MotoGP Honda Rit Rit 16 11 Rit 11 6 Rit 2 15 1 2 8 5 5 1 Rit Rit 141
2017 Classe Moto Flag of Qatar.svg Flag of Argentina.svg Flag of Texas.svg Flag of Spain.svg Flag of France.svg Flag of Italy.svg Flag of Catalonia.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Germany.svg Flag of the Czech Republic.svg Flag of Austria.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of San Marino.svg Flag of Aragon.svg Flag of Japan.svg Flag of Australia.svg Flag of Malaysia.svg Flag of the Land of Valencia (official).svg Punti Pos.
MotoGP Honda Rit 3 4 Rit 5 Rit 11 4 10 5 15 4 13 Rit Rit 5 15 8 112
2018 Classe Moto Flag of Qatar.svg Flag of Argentina.svg Flag of Texas.svg Flag of Spain.svg Flag of France.svg Flag of Italy.svg Flag of Catalonia.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Germany.svg Flag of the Czech Republic.svg Flag of Austria.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of San Marino.svg Flag of Aragon.svg Flag of Thailand.svg Flag of Japan.svg Flag of Australia.svg Flag of Malaysia.svg Flag of the Land of Valencia (official).svg Punti Pos.
MotoGP Honda 4 1 19 Rit 8 6 4 6 Rit 79
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Gara non valida Non qual./Non part. Ritirato/Non class. Squalificato "-" Dato non disp.
Fonte dei dati: motogp.com, racingmemo.free.fr, autosport.com, jumpingjack.nl, pilotegpmoto.com.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]