Gran Premio di superbike di Kyalami 2009

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Sudafrica Gran Premio di Kyalami 2009
Gara del Mondiale Superbike
Gara 6 su 14 del 2009
Circuit Kyalami.png
Data 17 maggio 2009
Luogo Circuito di Kyalami
Percorso 4,246 km
Risultati
Superbike gara 1
Distanza 24 giri, totale 101,904 km
Pole position Giro più veloce
Stati Uniti Ben Spies Italia Michel Fabrizio
Yamaha in 1:37.288 Ducati in 1:38.548
(nel giro 8 di 24)
Podio
1. Giappone Noriyuki Haga
Ducati
2. Italia Michel Fabrizio
Ducati
3. Stati Uniti Ben Spies
Yamaha
Superbike gara 2
Distanza 24 giri, totale 101,904 km
Pole position Giro più veloce
Stati Uniti Ben Spies Giappone Noriyuki Haga
Yamaha in 1:37.288 Ducati in 1:38.577
(nel giro 3 di 24)
Podio
1. Giappone Noriyuki Haga
Ducati
2. Italia Michel Fabrizio
Ducati
3. Regno Unito Jonathan Rea
Honda
Supersport
Distanza 23 giri, totale 97,658 km
Pole position Giro più veloce
Regno Unito Cal Crutchlow Irlanda Eugene Laverty
Yamaha in 1'40.634 Honda in 1'41.053
(nel giro 3 di 23)
Podio
1. Irlanda Eugene Laverty
Honda
2. Regno Unito Cal Crutchlow
Yamaha
3. Australia Mark Aitchison
Honda

Il Gran Premio di Superbike di Kyalami 2009 è stata la sesta prova su quattordici del Campionato mondiale Superbike 2009, è stato disputato il 17 maggio sul Circuito di Kyalami e in gara 1 ha visto la vittoria di Noriyuki Haga davanti a Michel Fabrizio e Ben Spies[1], lo stesso pilota si è ripetuto anche in gara 2, davanti a Michel Fabrizio e Jonathan Rea[2].

La vittoria nella gara valevole per il campionato mondiale Supersport 2009 è stata ottenuta da Eugene Laverty[3].

Questa prova ha segnato il ritorno del campionato mondiale Superbike in Sudafrica dopo un'assenza che durava dal 2002.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Gara 1[modifica | modifica wikitesto]

Arrivati al traguardo[4][modifica | modifica wikitesto]

Pos. Pilota Motocicletta Tempo Griglia Punti
41 Giappone Noriyuki Haga Ducati 39:47.436 25
84 Italia Michel Fabrizio Ducati +0:00.950 20
19 Stati Uniti Ben Spies Yamaha +0:03.391 16
65 Regno Unito Jonathan Rea Honda +0:08.914 13
3 Italia Max Biaggi Aprilia +0:09.019 11
7 Spagna Carlos Checa Honda +0:14.812 10
56 Giappone Shin'ya Nakano Aprilia +0:14.971 9
71 Giappone Yukio Kagayama Suzuki +0:15.723 13º 8
67 Regno Unito Shane Byrne Ducati +0:21.529 14º 7
10º 66 Regno Unito Tom Sykes Yamaha +0:21.795 6
11º 36 Spagna Gregorio Lavilla Ducati +0:29.872 16º 5
12º 9 Giappone Ryūichi Kiyonari Honda +0:34.216 12º 4
13º 132 Sudafrica Sheridan Morais Kawasaki +0:34.275 11º 3
14º 96 Rep. Ceca Jakub Smrž Ducati +0:38.280 2
15º 23 Australia Broc Parkes Kawasaki +0:40.885 17º 1
16º 10 Spagna Fonsi Nieto Suzuki +0:44.841 21º
17º 99 Italia Luca Scassa Kawasaki +0:49.075 18º
18º 31 Australia Karl Muggeridge Suzuki +0:49.702 22º
19º 33 Regno Unito Tommy Hill Honda +0:50.065 20º
20º 25 Spagna David Salom Kawasaki +0:50.391 19º
21º 49 Zimbabwe Shaun Whyte Yamaha +1 giro 24º
22º 17 Australia Steve Martin BMW +2 giri 23º

Ritirati[modifica | modifica wikitesto]

Pilota Motocicletta Giri Griglia
91 Regno Unito Leon Haslam Honda +10 giri 10º
111 Spagna Rubén Xaus BMW +23 giri 15º

Gara 2[modifica | modifica wikitesto]

Arrivati al traguardo[5][modifica | modifica wikitesto]

Pos. Pilota Motocicletta Tempo Griglia Punti
41 Giappone Noriyuki Haga Ducati 39:45.027 25
84 Italia Michel Fabrizio Ducati +0:00.322 20
65 Regno Unito Jonathan Rea Honda +0:08.936 16
91 Regno Unito Leon Haslam Honda +0:10.561 10º 13
3 Italia Max Biaggi Aprilia +0:10.767 11
7 Spagna Carlos Checa Honda +0:12.413 10
56 Giappone Shin'ya Nakano Aprilia +0:12.616 9
71 Giappone Yukio Kagayama Suzuki +0:14.878 13º 8
66 Regno Unito Tom Sykes Yamaha +0:16.225 7
10º 96 Rep. Ceca Jakub Smrž Ducati +0:18.197 6
11º 132 Sudafrica Sheridan Morais Kawasaki +0:20.629 11º 5
12º 36 Spagna Gregorio Lavilla Ducati +0:24.320 16º 4
13º 9 Giappone Ryūichi Kiyonari Honda +0:24.564 12º 3
14º 23 Australia Broc Parkes Kawasaki +0:38.747 17º 2
15º 10 Spagna Fonsi Nieto Suzuki +0:50.045 21º 1
16º 25 Spagna David Salom Kawasaki +0:57.999 19º
17º 33 Regno Unito Tommy Hill Honda +1:05.973 20º
18º 17 Australia Steve Martin BMW +1:28.685 23º
19º 49 Zimbabwe Shaun Whyte Yamaha +1 giro 24º

Ritirati[modifica | modifica wikitesto]

Pilota Motocicletta Giri Griglia
99 Italia Luca Scassa Kawasaki +10 giri 18º
67 Regno Unito Shane Byrne Ducati +17 giri 14º
19 Stati Uniti Ben Spies Yamaha +22 giri
111 Spagna Rubén Xaus BMW +22 giri 15º
31 Australia Karl Muggeridge Suzuki +23 giri 22º

Supersport[modifica | modifica wikitesto]

Arrivati al traguardo[3][modifica | modifica wikitesto]

Pos. Pilota Motocicletta Tempo Griglia Punti
50 Irlanda Eugene Laverty Honda 39:06.061 25
35 Regno Unito Cal Crutchlow Yamaha + 2.546 20
8 Australia Mark Aitchison Honda + 17.358 16
26 Spagna Joan Lascorz Kawasaki + 17.454 13
54 Turchia Kenan Sofuoğlu Honda + 18.221 11
1 Australia Andrew Pitt Honda + 20.561 10
24 Australia Garry McCoy Triumph + 33.141 12º 9
13 Australia Anthony West Honda + 37.326 16º 8
51 Italia Michele Pirro Yamaha + 37.728 7
10º 14 Francia Matthieu Lagrive Honda + 37.939 13º 6
11º 25 Irlanda Michael Laverty Honda + 38.782 19º 5
12º 55 Italia Massimo Roccoli Honda + 39.198 11º 4
13º 21 Giappone Katsuaki Fujiwara Kawasaki + 40.386 10º 3
14º 5 Indonesia Doni Tata Pradita Yamaha + 46.386 14º 2
15º 9 Italia Danilo Dell'Omo Honda + 46.794 15º 1
16º 117 Portogallo Miguel Praia Honda + 53.911 17º
17º 105 Italia Gianluca Vizziello Honda +1:01.698 20º
18º 83 Australia Russell Holland Honda +1:11.042 18º
19º 28 Paesi Bassi Arie Vos Honda +1:11.420 23º
20º 32 Italia Fabrizio Lai Honda +1:22.793 25º
21º 86 Sudafrica Robert Portman Kawasaki +1:24.191 24º
22º 88 Spagna Yannick Guerra Yamaha +1:24.481 28º

Ritirati[modifica | modifica wikitesto]

Pilota Motocicletta Giri Griglia
69 Italia Gianluca Nannelli Triumph + 4 giri
99 Francia Fabien Foret Yamaha + 5 giri
53 Italia Alessandro Polita Suzuki + 12 giri 22º
30 Germania Jesco Günther Honda + 17 giri 27º
77 Paesi Bassi Barry Veneman Suzuki + 19 giri 21º

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Risultati prima manche sul sito ufficiale del mondiale Superbike (PDF), su resources.worldsbk.com.
  2. ^ Risultati seconda manche sul sito ufficiale del mondiale Superbike (PDF), su resources.worldsbk.com.
  3. ^ a b Risultati supersport sul sito ufficiale (PDF), su resources.worldsbk.com.
  4. ^ Risultati completi di Gara 1, su wsb-archives.co.uk. URL consultato il 14 febbraio 2019 (archiviato dall'url originale il 15 febbraio 2019).
  5. ^ Risultati completi di Gara 2, su wsb-archives.co.uk. URL consultato il 14 febbraio 2019 (archiviato dall'url originale il 15 febbraio 2019).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Campionato mondiale Superbike - Stagione 2009
Flag of Australia.svg Flag of Qatar.svg Flag of Spain.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Italy.svg Flag of South Africa.svg Flag of the United States.svg Flag of San Marino.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of the Czech Republic.svg Flag of Germany.svg Flag of Italy.svg Flag of France.svg Flag of Portugal.svg
  Fairytale up blue.png

Edizione precedente:
2002
Gran Premio di superbike di Kyalami
Altre edizioni
Edizione successiva:
2010
Moto Portale Moto: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di moto