Joan Lascorz

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Joan Lascorz Moreno
Joan "Jumbo" Lascorz.jpg
Nazionalità Spagna Spagna
Motociclismo IlmorX3-003.png
Carriera
Carriera in Supersport
Esordio 2005
Stagioni dal 2005 al 2010
Miglior risultato finale
Gare disputate 52
Gare vinte 3
Podi 19
Punti ottenuti 490
Pole position 3
Giri veloci 3
Carriera in Superbike
Esordio 2011
Stagioni 2011 e 2012
Miglior risultato finale 11º
Gare disputate 30
Punti ottenuti 178
Giri veloci 1
 

Joan Lascorz Moreno (Barcellona, 27 febbraio 1985) è un pilota motociclistico spagnolo.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Inizia con il motociclismo sportivo nel 1995, quando vince il campionato catalano delle minimoto, e nel 1997 è invece campione catalano negli scooter di cilindrata 50 cm³. Dopo aver continuato la trafila in varie competizioni giovanili in Spagna, nel 2003 inizia a competere nel campionato spagnolo velocità nella categoria riservata alle 125. Nel 2004 si sposta nelle competizioni per Supermotard, vincendo il trofeo monomarca riservato alle Honda CRF 450. Rientra nel campionato spagnolo velocità nel 2005, arrivando sesto nella classifica piloti con 46 punti nella categoria Supersport, sempre nella stessa annata esordisce nel campionato mondiale Supersport, correndo a Imola in qualità di wildcard a bordo di una Honda CBR 600RR del team Glaner Castrol Honda.

Continua nel campionato spagnolo Supersport anche nel 2006, migliorandosi rispetto alla stagione precedente, posizionandosi quarto con 75 punti nella graduatoria generale. Anche quest'anno corre una gara nel mondiale Supersport, sempre a Imola, con la Honda CBR 600RR del team CRS Grand Prix come pilota sostitutivo. Nel 2007 la sua prima stagione da pilota titolare nel mondiale Supersport con il team Glaner Motocard.com, alla guida di una Honda CBR600RR. Ottiene un terzo posto a Vallelunga come risultato da segnalare, e si piazza al diciottesimo posto con 38 punti nella classifica di campionato.

Nel 2008 viene confermato nello stesso team e con la stessa moto, con compagno di squadra Santiago Barragán. Ottiene una vittoria a Valencia,[1] un secondo posto a Losail e due terzi posti (Assen e Portimão) e si posiziona al quinto posto nella graduatoria piloti con 121 punti. Nel 2009 rimane nello stesso team ma viene equipaggiato da una Kawasaki ZX-6R, il compagno di squadra è Katsuaki Fujiwara. Ottiene una vittoria a Magny-Cours, due secondi posti (Monza e Donington), tre terzi posti (Assen, Brno e Nürburgring) e una pole position a Miller e chiude la stagione al quarto posto con 163 punti.

Nel 2010, ancora con la ZX-6R del team Kawasaki Motocard.com nel mondiale Supersport, ottiene una vittoria a Valencia, cinque secondi posti (Phillip Island, Portimão, Assen, Misano Adriatico e Brno), due terzi posti (Monza e Miller) e due pole position (Phillip Island e Brno) e, pur rimanendo coinvolto in un incidente in gara a Silverstone che lo costringe a saltare le ultime tre gare in calendario, chiude la stagione al terzo posto in classifica piloti con 168 punti ottenuti.

Nel 2011 passa al campionato mondiale Superbike, ingaggiato dal team Kawasaki Racing per portare in gara la ZX-10R. Chiude molte gare in zona punti, segnando anche il giro veloce in gara 2 a Portimão, risultando, con l'undicesimo posto nella classifica mondiale, il miglior pilota con moto Kawasaki.[2] Confermato nel mondiale Superbike dal team Kawasaki Racing anche per il 2012, il 2 aprile, durante una sessione di test a Imola nel tratto in salita seguente la curva Tosa, resta vittima di un grave incidente che gli procura la frattura della sesta vertebra cervicale.[3] Rimasto paraplegico a seguito dell'incidente, continua a lavorare nel mondo del motociclismo col ruolo di commentatore tecnico per la televisione TVE.[4] Parallelamente alla carriera da commentatore televisivo, intraprende quella di pilota automobilistico.[5]

Risultati in gara[modifica | modifica wikitesto]

Campionato mondiale Supersport[modifica | modifica wikitesto]

2005 Moto Flag of Qatar.svg Flag of Australia.svg Flag of Spain.svg Flag of Italy.svg Flag of Europe.svg Flag of San Marino.svg Flag of the Czech Republic.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Germany.svg Flag of Italy.svg Flag of France.svg Punti Pos.
Honda 19 0
2006 Moto Flag of Qatar.svg Flag of Australia.svg Flag of Spain.svg Flag of Italy.svg Flag of Europe.svg Flag of San Marino.svg Flag of the Czech Republic.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Germany.svg Flag of Italy.svg Flag of France.svg Punti Pos.
Honda 20 0
2007 Moto Flag of Qatar.svg Flag of Australia.svg Flag of Europe.svg Flag of Spain.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Italy.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of San Marino.svg Flag of the Czech Republic.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Italy.svg Flag of France.svg Punti Pos.
Honda Rit Rit Rit 8 Rit 15 15 17 17 12 8 3 22 38 18º
2008 Moto Flag of Qatar.svg Flag of Australia.svg Flag of Spain.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Italy.svg Flag of Germany.svg Flag of San Marino.svg Flag of the Czech Republic.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Europe.svg Flag of Italy.svg Flag of France.svg Flag of Portugal.svg Punti Pos.
Honda 2 7 1 3 9 12 Rit 18 14 7 4 Rit 3 121
2009 Moto Flag of Australia.svg Flag of Qatar.svg Flag of Spain.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Italy.svg Flag of South Africa.svg Flag of the United States.svg Flag of San Marino.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of the Czech Republic.svg Flag of Germany.svg Flag of Italy.svg Flag of France.svg Flag of Portugal.svg Punti Pos.
Kawasaki 8 13 19 3 2 4 4 4 2 3 3 Rit 1 Rit 163
2010 Moto Flag of Australia.svg Flag of Portugal.svg Flag of Spain.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Italy.svg Flag of South Africa.svg Flag of the United States.svg Flag of San Marino.svg Flag of the Czech Republic.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Italy.svg Flag of France.svg Punti Pos.
Kawasaki 2 2 1 2 3 5 3 2 2 NP 168
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Gara non valida Non qual./Non part. Ritirato/Non class. Squalificato "-" Dato non disp.

Risultati nel mondiale Superbike[modifica | modifica wikitesto]

2011 Moto Flag of Australia.svg Flag of Europe.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Italy.svg Flag of the United States.svg Flag of San Marino.svg Flag of Spain.svg Flag of the Czech Republic.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Italy.svg Flag of France.svg Flag of Portugal.svg Punti Pos.
Kawasaki Rit Rit 10 5 11 12 Rit 9 14 12 9 9 7 5 9 8 7 Rit 7 11 10 8 8 7 5 8 161 11º
2012 Moto Flag of Australia.svg Flag of Italy.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Italy.svg Flag of Europe.svg Flag of the United States.svg Flag of San Marino.svg Flag of Spain.svg Flag of the Czech Republic.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Russia.svg Flag of Germany.svg Flag of Portugal.svg Flag of France.svg Punti Pos.
Kawasaki 15 Rit 7 9 17 23º
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Non disputata/Non valida Non qual./Non part. Squalificato Ritirato

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Redazione Worldsbk, SSP2008 Valencia - Results Race (PDF), su worldsbk.com, Dorna Sport S.L., 6 aprile 2008.
  2. ^ (EN) Redazione Worldsbk, SBK2011 - Championship Standings (PDF), su worldsbk.com, Dorna Sport S.L., 16 ottobre 2011.
  3. ^ Redazione Motociclismo, Test Imola 2012: Grave incidente per Joan Lascorz, su motociclismo.it, Edisport Editoriale S.r.l., 2 aprile 2012.
  4. ^ Redazione Motorsport, Joan Lascorz diventa commentatore per la tv spagnola, su ch-it.motorsport.com, ECH Motorsport & Communication S.A.G.L., 21 febbraio 2013.
  5. ^ Cristina Marinoni, Joan Lascorz: “Al volante mi sento uguale agli altri”, su sportsenators.it, Sport Senators, 23 marzo 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]