Ade (Disney)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ade
Ade Disney.jpg
Ade nel film d'animazione Hercules
UniversoDisney
Nome orig.Hades
Lingua orig.Inglese
Autori
1ª app.14 giugno 1997
1ª app. inHercules
Interpretato daGreg Germann (C'era una volta)
Voce orig.James Woods
Voci italiane
SessoMaschio
Poteri
  • Pirocinesi
  • Levitazione
  • Materializzazione di oggetti
  • Immortalità
  • Controllo totale sui morti
  • Teletrasporto
  • Forza senza limiti
  • Intangibilità

Ade (Hades) è un personaggio immaginario, antagonista principale del film Hercules, lungometraggio animato prodotto dalla Walt Disney. È basato sulla omonima figura del dio appartenente alla mitologia greca, signore dell'Oltretomba.

Caratterizzazione del personaggio[modifica | modifica wikitesto]

Il personaggio, pur ispirandosi al dio dell'oltretomba della mitologia greca, nell'adattamento cinematografico, è una rappresentazione notevolmente differente dall'originale: invece di essere un tipo serio e isolato dal mondo umano in compagnia della sua moglie Persefone, è invece ora una divinità sarcastica, istrionica e astuta, tuttavia molto permalosa. Ade è stufo del proprio lavoro, tanto che deciderà di mirare al trono dell'Olimpo e quindi alla sconfitta di Zeus, suo fratello. Nel suo intento sarà aiutato dalle Parche, che riuscirà a persuadere a rivelargli il futuro, dai suoi due scagnozzi Pena e Panico e dai possenti Titani, raffigurati nel film come quattro rozzi e stupidi giganti rappresentanti ciascuno un elemento della natura, e non come i parenti di Zeus.

Come altri cattivi della Disney, Ade dimostra di essere un ottimo oratore e un eccellente ingannatore: è un dio irascibile, scaltro, astuto e molto abile nel tessere piani e convincere le persone a fare il suo volere tramite frasi lunghe ma veloci, elaborate e convincenti. È un chiacchierone, un uomo d'affari e, occasionalmente, un adulatore. Odia il fratello Zeus, il quale gli ha rifilato l'incarico di dio della morte, che Ade non gradisce poiché è un lavoro a tempo pieno, mentre tutti gli altri dei possono spassarsela sull'Olimpo. Tende a perdere la pazienza facilmente e a lasciarsi andare a violenti accessi di rabbia, salvo poi tornare calmo e composto.

In un primo momento, i registi avevano pensato a Jack Nicholson per doppiare Ade, ma non riuscirono ad accordarsi con questi per il compenso.[1] La parte andò invece a James Woods, il quale improvvisò molto della caratterizzazione e della personalità.

Biografia del personaggio[modifica | modifica wikitesto]

Ade appare durante i festeggiamenti per la nascita del piccolo Ercole, dove capisce che con la nascita del piccolo esso rischia di perdere definitivamente la possibilità di diventare re degli dei. Perciò, andandosene dalla festa, si ritira nell'Oltretomba per chiedere aiuto alle Parche, le dee custodi dei fili della vita e degli eventi passati, presenti e futuri. Dopo un iniziale rifiuto, accettano di aiutarlo e gli rivelano che un giorno, dopo esattamente diciotto anni, il fratello sarebbe caduto e lui lo avrebbe rimpiazzato; ma Atropo lo avverte per un fattore inaspettato: se Ercole avesse combattuto, per lui non ci sarebbero state speranze. Perciò, mirando allo "spruzzetto di sole", decide di mandare i suoi due diavoletti lacchè, Pena e Panico, a rapirlo, a somministrargli una pozione che lo avrebbe reso mortale e, infine, ucciderlo. I due riescono a rapirlo e fargli bere il liquido, ma spaventati da due esseri umani in arrivo, non riescono a dargli l'ultima goccia, permettendo al semi-dio di non perdere la sua forza sovrumana. Anni dopo, poco prima che la profezia si avveri, Ade, all'oscuro dei fatti, ha alle sue dipendenze Megara, una ragazza che, per salvare la vita del suo fidanzato, vendette l'anima al dio, ma purtroppo il suo ragazzo la tradì così che ella fu costretta a rimanere sua schiava. Scoprendo che il nipote è vivo, Ade decide di usare Megara come esca per riuscire ad attirarlo in trappola, e nel frattempo gli manda addosso tutti i mostri degli Inferi, che vengono però puntualmente sconfitti.

Divenendo celebre a tutti, Ercole sembra invincibile, ma Ade capisce astutamente che il punto debole del nipote è proprio "Meg" e catturandola, si assicura con un patto di un giorno la forza del ragazzo, ottenendo il tempo per liberare i Titani. Lo fa ed assale l'Olimpo, schiavizza gli dei ed intrappola Zeus in un blocco di roccia. Ma proprio quando Ade sta per festeggiare la sua vittoria arriva Ercole, che grazie al sacrificio di Megara ha riavuto la sua forza poiché Ade non ha rispettato il patto: la profezia si avvera. Infuriato per la sconfitta, Ade si dirige nell'oltretomba e raggiunto da Ercole, viene costretto a mostrare il luogo dove l'anima della ragazza sarebbe dovuto stare eternamente: il "Fiume della Morte". Ercole, con un gesto estremo di eroismo, la salva, divenendo nuovamente un dio e con un suo super pugno, scaraventa il perfido Ade nel vortice cadaverico dove alcuni corpi morti lo trascinano negli abissi (sotto lo sguardo non troppo dispiaciuto di Pena e Panico).

Poteri e abilità[modifica | modifica wikitesto]

Una caratteristica di Ade che salta subito all'occhio è la pirocinesi: proprio come Malefica riesce a controllare perfettamente il fuoco, infatti è sempre avvolto da fiamme blu, che diventano rosse quando si arrabbia. Può usarle anche in battaglia sotto forma di raggi e palle di fuoco, oppure provocando un'immensa esplosione inceneritrice, come fa quando Pena e Panico lo fanno arrabbiare. Oltre a questo, essendo il dio della morte, ha totale controllo su coloro che sono morti: può resuscitarli come può annullare tale resurrezione (come dimostrato nell'episodio in cui incontra Jafar). Può teletrasportarsi, rendersi intangibile (quando Ercole si accorge che Meg è nelle sue mani lo carica ma gli passa attraverso), può creare cose dal nulla (un trono, un bicchiere o un carro volante trainato da una bestia alata), creare catene imprigionanti e sia nella serie TV che in House of Mouse dimostra di essere in grado di cambiare le proprie sostanze esterne (i vestiti) a piacimento. Sempre nella serie animata, dimostra di possedere una vasta gamma di poteri magici quali ridurre una persona (Icaro) in uno stato di limbo tra la vita e la morte con un gesto, conferire ad Achille un valore e un talento superiore a quello di Ercole stesso (inoltre cura le ferite dell'ex-eroe ed elimina il suo storico punto debole), trasformare un magico gallo (in realtà un dio sotto maledizione) in una pizza ecc. Possiede anche una pozione che tramuta gli dei che la bevano in mortali. Essendo un dio, Ade è immortale, e non può essere ucciso in nessun modo (anche se l'unico suo potenziale punto debole è rappresentato proprio dalla sua pozione speciale). Il suo status divino lo rende uno dei più potenti, se non il più potente, tra i cattivi Disney di tutti i tempi: nell'episodio in cui si incontrano, Ade appare più potente di Jafar, in quanto l'ex-visir dimostra di avere paura dei suoi scatti d'ira e, in Kingdom Hearts 2, il dio della morte dimostra di non temere per niente né di avere alcuna considerazione dell'alleanza Gambadilegno-Malefica. Sempre in Kingdom Hearts 2, Ade dimostra di possedere altri poteri oscuri: quando il trio dei protagonisti lo attacca per la prima volta, Ade priva questi dei loro poteri poiché si trovano nel suo regno (tale potere non affligge solo gli dei o coloro che sono protetti da essi, infatti Sora e i suoi amici si immunnizzerrano usando un artefatto magico dell'Olimpo) e di poter controllare gli altri tramite statuette di sua creazione in stile voodoo. Inoltre, nel gioco si nota che quando Ade cambia colore delle fiamme e del corpo quando si arrabbia, anche il suo livello di potere cambia, infatti mentre è in tale forma non può essere ferito in alcun modo (nemmeno dallo stesso Ercole in versione divina, che combatteva insieme ai protagonisti).

Altri media[modifica | modifica wikitesto]

Ade compare nella seconda parte della quinta stagione come principale antagonista di C'era una volta interpretato da Greg Germann.

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Serie televisive animate[modifica | modifica wikitesto]

È doppiato in italiano in tutte le sue apparizioni da Massimo Venturiello, tranne in Topolino e i Cattivi Disney, in cui è doppiato da Rodolfo Bianchi.

  • Hercules: nella serie animata Ade è uscito dal Fiume dei Morti e cerca di uccidere Ercole e di conquistare l'Olimpo ma fallisce sempre; ad aiutarlo nei suoi piani sono Pena e Panico, prontamente puniti per i loro fallimenti. In questa serie, spin-off del film, Ade è ancora il nemico di Hercules e cerca sempre, senza successo, di uccidere il nipote, per evitare che gli rovini i piani come secondo la profezia. Grottesco ed iracondo come nel film originale, è sempre aiutato da Pena e Panico, prontamente puniti per i loro fallimenti. Dopo la prima stagione Ade diventa più antieroico che cattivo difatti è ora capace di preoccuparsi per qualcuno e allearsi con Ercole difatti in "The Underworld Takeover" dove dimostra di essere molto possessivo del suo regno, difatti s'arrabbia non poco quando viene momentaneamente spodestato da Ecate, si allea con Ercole per sconfiggerla e un paio di volte ha anche dimostrato un apprezzamento verso Afrodite (scatenando però l'ira di un geloso Efesto). Nell'episodio Hercules and the River Styx riesce a convincere Poseidone a deviare il corso del fiume Stige e ad includere nei suoi domini la Grecia, compresa Atene, e in tale occasione canta con le Muse la canzone My Town. Si scopre inoltre che è il fratello di Zeus (come nella mitologia greca, ma nel film non viene mai detto). Nell'episodio crossover Ercole e le mille e una notte (Hercules and The Arabian Night) resuscita lo stregone nemico di Aladdin Jafar per allearsi con lui e battere insieme le rispettive nemesi, mentre in Ercole e i romani s'infuria quando gli viene dato il nome romano di Plutone (Pluto in originale) affermando che non chiamerebbe così nemmeno il suo cane (evidente riferimento al cane di Topolino).
  • House of Mouse - Il Topoclub: essendo evidentemente riuscito a uscire dal fiume della morte, Ade fa numerose apparizioni come ospite in House of Mouse. Ade è uno dei Cattivi Disney che aiutano Jafar a impadronirsi del Topoclub e canta inoltre insieme agli altri cattivi la canzone "È la nostra casa ora! Andate via!". Fugge insieme agli altri cattivi quando Jafar viene risucchiato nella Lampada insieme a Iago ancora una volta. Ade appare spesso in House of Mouse - Il Topoclub. Particolare è la sua presenza nell'episodio Hallowen con Ade, dove chiede aiuto a Topolino per far innamorare Malefica di lui, e nell'episodio Improvvisamente Ade dove, dopo che Pietro Gambadilegno ha rotto il termostato rendendo il topoclub torrido, rimane l'unico spettatore. Appare inoltre negli episodi speciali Il bianco Natale di Topolino - È festa in casa Disney (nel quale lega con Jafar e Uncino) e Topolino e i Cattivi Disney, dove insieme ad altri cattivi (è uno degli antagonisti secondari del film) cerca di cacciare Topolino e i suoi amici dal "Topoclub".

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Animazione Portale Animazione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di animazione