Malefica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Malefica
Malefica 2.jpg
Nome orig.Maleficent
Lingua orig.Inglese
SoprannomeLa protettrice della Brughiera
AutoreWalt Disney Pictures
1ª app.La Bella Addormentata Nel Bosco
Interpretata da
Voci orig.
Voci italiane
SpecieFata della Brughiera
SessoFemmina
Abilità
  • Magia
  • Volo
  • Mutaforma e capacità di trasformare gli altri
  • Capacità di creare campi di forza magici
  • Telepatia
  • Telecinesi
  • Teletrasporto
  • Fotocinesi
  • Clorocinesi
  • Pirocinesi
  • Elettrocinesi
  • Capacità di controllare gli eventi atmosferici
  • Forza e agilità sovrumane

Malefica è presente in numerose opere, correlate al film o indipendenti da esso (serie tv, videogiochi, libri, fumetti, ecc.). Al cinema è stata interpretata da Angelina Jolie come protagonista del film live action Maleficent e del suo seguito Maleficent - Signora del male.

Malefica è stata accolta molto positivamente dalla critica. La rivista inglese Empire l'ha collocata al settimo posto della sua lista dei 50 personaggi dei cartoni animati migliori della storia.[1]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Malefica appare per la prima volta nel film al castello di re Stefano durante la festa di battesimo della principessina Aurora. Amareggiata per non aver ricevuto un invito, maledice la bambina:

«Prima che il sole tramonti sul suo sedicesimo compleanno, ella si pungerà il dito con il fuso di un arcolaio e morrà!»

Una delle tre fate buone, Serenella, riesce però a mitigare la maledizione: se si pungerà Aurora non morirà, ma cadrà in un sonno profondo da cui potrà svegliarla solo il bacio del vero amore. In seguito le tre fate nascondono Aurora, chiamandola Rosaspina (detta anche Rosa), in una casa di campagna per evitare che la profezia si avveri. Per sedici anni Malefica cerca Aurora senza risultato: i suoi incompetenti scagnozzi, per tutti quegli anni, hanno cercato sempre una neonata. Infuriata per la loro idiozia, li fulmina con il suo scettro magico e si rivolge a Diablo, il suo corvo famiglio, affidandogli l'incarico di trovare la principessa. A causa di un litigio tra Flora e Serenella, il corvo non tarda a scoprire il loro nascondiglio, e riferisce tutto alla sua padrona. Quando Aurora torna al castello di re Stefano, in occasione del suo sedicesimo compleanno, Malefica, approfittando di un momento di distrazione delle fate, ipnotizza la ragazza trasformandosi in un alone di fumo verde e la guida in un passaggio segreto nella torre più alta del castello, dove prende le sembianze di un arcolaio, spingendo la principessa a pungersi con il fuso, dando così compimento alla maledizione.

Per evitare che il principe Filippo possa salvare la sua amata con un bacio, Malefica lo cattura tendendogli un agguato nella casetta nel bosco dove le tre fate avevano cresciuto Rosaspina. Mentre alla Montagna Proibita (dominio di Malefica) fervono i festeggiamenti per la vittoria, Malefica decide di stuzzicare il principe rinchiuso in una cella; ritenendosi ormai vincitrice, la strega si ritira per dormire, ma viene svegliata quasi subito dal frastuono causato dai suoi tirapiedi, impegnati a dare la caccia a Filippo, evaso dalla prigione con l'aiuto delle tre fate. Malefica tenta di fermarlo con tutti i suoi poteri, ma quando il giovane riesce a farsi strada attraverso la foresta di rovi che la strega ha evocato, lo affronta invocando tutte le forze del male, prendendo le sembianze di un enorme drago che, dopo un breve ma avvincente scontro, fa perdere lo scudo a Filippo. Tuttavia, con l'aiuto delle tre fate il principe colpisce mortalmente la strega al cuore con la sua spada prima che possa essere attaccato. Malefica muore dissolvendosi, lasciando solo il suo mantello con la spada in esso conficcata, dopo essere precipitata in un burrone.

Personalità[modifica | modifica wikitesto]

Malefica appare come una persona sofisticata, calma e dalla parlata e i modi regali e signorili. Questa apparenza tuttavia nasconde un animo crudele, sadico, collerico e fortemente vendicativo. Non accetta sfide alla propria persona, arrivando a compiere vendette spaventose e mal sopporta l'incompetenza dei suoi sudditi, che arriva a punire con violenza per i loro fallimenti. Appare inoltre come un essere privo di emozioni al di fuori dell'odio, della rabbia e del rancore (cosa che — assieme all'aspetto fisico — la avvicina molto alla classica iconografia dei demoni) e, quando è infuriata, si lascia andare a violentissimi scatti di rabbia. Oltre al potere, sembra che l'unica cosa che le dia una parvenza di gioia e di soddisfazione sia il compiere il male ai danni del prossimo. Di contro, l'unica creatura per la quale Malefica sembra provare un minimo di affetto e di fiducia è il corvo Diablo, che apostrofa sempre con l'affettuoso epiteto "mio diletto".

Nel live-action del 2014 e nel suo sequel, la caratterizzazione del personaggio viene molto modificata: è resa molto meno malvagia, e la sua rabbia e la sua diffidenza nei confronti degli umani derivano dal grave tradimento che ha subito da parte di Re Stefano, di cui era innamorata (il quale le mozzò le ali nel sonno). Possiede un'anima dolce e affettuosa sotto ai suoi quotidiani modi di fare e, come protettrice della Brughiera, ha il compito di difendere i suoi abitanti dalle minacce. Come detto in precedenza, in questa versione è molto risentita verso gli umani - di cui non si fida, ad eccezione di Aurora, vero la quale svilupperà un forte legame affettivo - sia per il trauma subito, sia per il terrore che essi le dimostrano, ma alla fine sarà proprio grazie a Malefica che i regni si uniranno, portando pace e amore fra il popolo della Brughiera e quello degli Uomini.

Poteri e abilità[modifica | modifica wikitesto]

Malefica possiede poteri come telecinesi, telepatia, capacità di trasformare altre persone o animali in qualunque altro essere vivente, capacità di controllare gli eventi atmosferici, volo tramite due possenti ali, emissioni di energia, capacità di creare campi di forza magici e anche una vulnerabilità al ferro (metallo noto per essere letale per gli esseri magici). In Once Upon a Time le vengono attribuite anche abilità fisiche superiori a quelle degli esseri umani (forza e agilità molto elevate), il potere di trasformare altri esseri viventi oltre a sè stessa, la telecinesi e l'emissione di raggi di energia. È inoltre confermato che i suoi poteri non dipendono esclusivamente dal suo scettro, ma sono abilità già in suo possesso. Inoltre nel sequel Maleficent 2 del 2019 viene mostrato che Malefica è l'ultima discendente diretta della Fenice e per questo possiede dei poteri che nessun altro suo simile ha. Nella battaglia finale del film si vede Malefica che risorge dalle proprie ceneri esattamente come una fenice, trasformandosi appunto in questo animale e mostrando dei poteri straordinari.

Trasformazioni[modifica | modifica wikitesto]

Forma umana[modifica | modifica wikitesto]

Questo è lo stadio originale del personaggio. In questa forma Malefica si presenta con le sembianze di una donna alta, con la pelle verde, gli occhi gialli e due lunghe corna nere sulla testa. Veste un ampio mantello nero all'esterno e violaceo all'interno; indossa anche un anello d'oro con incastonata una grossa pietra ovale nera. Infine porta con sé uno scettro con una sfera verde, attraverso il quale scaglia i suoi incantesimi.

Forma di Fenice[modifica | modifica wikitesto]

Nel film Maleficent 2 vediamo Malefica trasformarsi in una Fenice dopo essersi sacrificata per Aurora dal colpo di balestra con la punta della freccia avvolta con il concentrato di polvere di ferro e fiore di tomba, nuova letale arma contro gli esseri fatati, inferto dalla regina Ingrid. Dopo ciò, Malefica si incenerisce per poi rinascere sottoforma di Fenice, grazie alla quale potrà salvare Aurora e riguadagnarsi il rispetto di tutte le creature della foresta.

Film live-action[modifica | modifica wikitesto]

Malefica nel film live-action
Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Maleficent e Maleficent - Signora del male.

Il 20 gennaio 2010, l'ANSA pubblica la notizia, anticipata da voci di corridoio, che tra i prossimi lavori di Tim Burton vi sarà una trasposizione cinematografica della fiaba La bella addormentata nel bosco, ideata secondo il punto di vista di Malefica.[2].

Angelina Jolie è stata scelta per interpretare il ruolo di Malefica. Il 6 gennaio 2012 Deadline rivela che sarà il pluripremiato scenografo Robert Stromberg a esordire come regista del film[3]. Il 19 giugno 2012 è stata diffusa nel web la prima immagine ufficiale che ritrae Angelina Jolie nei panni di Malefica.[4] Il film, intitolato Maleficent, racconta l'intera fiaba della Principessa Aurora, la Bella Addormentata nel Bosco, aggiungendo però il passato misterioso di Malefica e i suoi propositi sul futuro. La pellicola è stata distribuita nelle sale cinematografiche italiane dal 28 maggio del 2014, mentre negli USA dal 30 maggio.

In questo film, si viene a conoscere il passato di Malefica: in principio era una fata buona (nonostante possedesse già il sinistro nome) e protettrice munita di ali della brughiera, un regno della foresta ambito dagli uomini del regno vicino. Finisce poi per innamorarsi di Stefano, il futuro padre di Aurora, ma Stefano finisce poi per tradirla verso i 16 anni: per poter succedere a un re morente (affrontato e ucciso da Malefica stessa), le taglia le ali per poi prendersi il merito di aver ucciso la fata, ottenendo il trono tanto ambito. A causa di queste azioni, Malefica diventa fredda e crudele, salva un corvo (che soprannomina Fosco) e crea un barriera di rovi tra il suo regno e quello umano; quando viene a sapere che Stefano ha una bambina, Aurora, Malefica si presenta al battesimo e la maledice. Nei 16 anni a seguire, la fata finisce per affezionarsi alla ragazza e l'amore che prova per Aurora finisce per spezzare l'incantesimo. Dopo la morte di Stefano, Aurora diviene regina dei due regni, portando definitivamente la pace.

Il 17 ottobre 2019 è stato distribuito il seguito della pellicola, Maleficent - Signora del male, con la Jolie riconfermata nel ruolo della protagonista.[5]

Altre apparizioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Malefica appare spesso nella serie TV House of Mouse - Il Topoclub e nel film tratto dalla serie Topolino e i Cattivi Disney con la voce di Angiolina Quinterno. In un episodio della serie esce con Ade, il cattivo di Hercules; durante il film invece sembra essere attratta particolarmente da Chernabog (Fantasia).
  • Malefica ha un ruolo anche nello spettacolo Disney Fantasmic! a Disneyland.
  • Malefica compare come antagonista anche nella versione manga di Kingdom Hearts.
  • Inoltre Malefica è la protagonista cattiva del racconto di Ridley Pearson, The Kingdom Keepers.
  • In Maleficent's Revenge (romanzo illustrato che fa da seguito al film e si svolge due anni dopo di esso), Malefica è resuscitata da Diablo (tornato in vita per via di un'eclissi solare che ha annullato l'incantesimo di Serena) e dai suoi sgherri, e cerca vendetta nei confronti di Aurora e Filippo, minacciando di trasformare in pietra Filippo e i loro genitori. Tuttavia Aurora si offre volontariamente alla strega in cambio della vita delle persone che ama, venendo di nuovo indotta a un sonno magico. Per liberarla Filippo ingaggerà nuovamente una lotta con la strega, mutatasi nuovamente in drago, e riuscendo a farla suicidare facendole mordere la sua stessa coda con i suoi denti velenosi, e liberando in questo modo dalla maledizione la sua amata.
  • Malefica fa un'apparizione cameo nella serie de La sirenetta, in quanto il drago marino apparso in una puntata è pressoché identico a lei in forma di drago.
  • Malefica è interpretata dall'attrice Kristin Bauer nella prima e nella quarta stagione della serie televisiva C'era una volta, trasmessa dal canale statunitense ABC. Il personaggio fa chiaro riferimento al personaggio Disney (il canale ABC è infatti di proprietà della Walt Disney Company), poiché oltre a portarne il nome, indossa un copricapo che ne ripropone le inconfondibili corna e il fatto che anche lei sappia trasformarsi in drago. La differenza più evidente è invece rappresentata dal fatto che Malefica qui porti i capelli lunghi e biondi. Ha una figlia di nome Lily, avuta da un altro mutaforma chiamato Zorro.
  • Malefica compare anche nel manga Kirara Princess. Qui si presenta al ricevimento per il diciassettesimo compleanno di Aurora sotto le mentite spoglie di Lady Malecent. In dono porta una rara rosa (avvelenata), ma la protagonista Kirara riesce a distruggerla prima che Aurora la tocchi. Successivamente, Malefica sorprende Aurora e Kirara e le avvolge con i suoi rovi velenosi.
  • È l'antagonista principale nel film Disney per la televisione Descendants, ed è la madre di Mal, una dei personaggi principali. Kristin Chenoweth interpreta il ruolo di Malefica.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Empire's 50 Best Animated Movie Characters, Empire. URL consultato il 26 giugno 2014.
  2. ^ Tim Burton lavora a Bella addormentata, ansa.it, 10 febbraio 2010. URL consultato il 10 ottobre 2014.
  3. ^ (EN) Disney Sets Robert Stromberg To Helm ‘Maleficent’, deadline.com, 6 gennaio 2012. URL consultato il 10 ottobre 2014.
  4. ^ Maleficent, prima immagine ufficiale di Angelina Jolie nei panni di Malefica!, blog.screenweek.it, 19 giugno 2012. URL consultato il 10 ottobre 2014.
  5. ^ Matteo Tosini, Maleficent: Mistress of Evil, anticipata la data di uscita del film, ecco il primo poster!, su badtaste.it, 6 marzo 2019. URL consultato il 6 marzo 2019.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]