Corrispondenza tra divinità greche e romane

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Le corrispondenze tra divinità greche e romane sono il segno più visibile di un continuum religioso e culturale tra le popolazioni che hanno orbitato intorno al Mar Mediterraneo e che si sono spinte verso il nord dell'Europa.

Sulla scorta di questa tesi, i diversi pantheon e culti religiosi si sono differenziati nel corso del tempo e in base alle caratteristiche culturali di ogni popolo; sono stati influenzati dalle invasioni di popoli nomadi provenienti dall'Est e dalla diffusione del cristianesimo; sono stati esportati oltreoceano, riconoscibili nel folclore americano d'origine anglosassone.

Nella religione romana esistevano "spiriti protettori" del benessere familiare e sociale a cui si rivolgevano riti privati in famiglia. Questi “spiriti protettori” erano i Mani, spiriti benevoli degli antenati ai quali rivolgersi nelle feste delle Parentalia, quando il popolo si recava alle tombe per onorarli; i Penati, che garantivano il benessere della famiglia, ricordati in ogni casa con delle statuette votive, poste in una nicchia, spesso vicino al focolare domestico; i Lari, protettori della proprietà famigliare, collocati e venerati in una nicchia sul muro esterno della casa. Accanto ad essi c'erano tutte le divinità romane. Infatti il Pantheon, (cioè l'insieme delle divinità) di Roma era molto popolato. Capo di tutti era Giove; seguiva sua moglie Giunone; Minerva; Marte; Apollo e tanti altri. Queste divinità furono riprese da quelle della religione greca e poi rivisitate, cambiando loro nome e qualche caratteristica fisica. Infatti il capo degli dei Giove, corrisponde nel Pantheon greco a Zeus; Giunone ad Era; Marte ad Ares; Minerva ad Atena, e così via. Solo alcuni di questi presentano lo stesso nome in entrambe le religioni: ad esempio Apollo, dio della luce, e Eolo, dio del vento.

Le corrispondenze tra divinità greche e romane spiccano immediatamente all'occhio essenzialmente per la stretta vicinanza temporale tra le due culture, ma anche per l'importanza egemonica che i due popoli hanno avuto nel mondo antico.

La tabella sottostante riporta alcune corrispondenze:

Religione greca Religione romana Ruolo
Ade Plutone Dio degli Inferi, dei morti, delle ricchezze della terra (solamente presso i Romani) e delle ombre
Afrodite Venere Dea dell'amore, della bellezza, dell'arte, della danza e del desiderio
Apollo Apollo Dio della luce, dell'ordine, della musica, della poesia, dell'arte, della scienza medica e della divinazione
Ares Marte Dio della guerra violenta, della violenza, degli spargimenti di sangue, della strategia militare e della guerra "giusta" (solamente presso i Romani) della rabbia, della natura, del tuono, della fertilità e della pioggia
Artemide Diana Dea della caccia, della natura selvaggia e della luna crescente
Atena Minerva Dea della strategia militare e della guerra "giusta" (solamente presso i Greci), ed anche della saggezza, delle arti utili, dei mestieri e dell'ingegno.
Borea Aquilone Dio del vento del Nord
Crono Saturno Titano del tempo, padre di Zeus, Poseidone, Ade; prima che venisse ucciso dai tre figli era il capo dei "titani"
Demetra Cerere Dea della terra, del grano, delle piante e della fertilità
Dioniso Bacco Dio del vino, dell'impulso vitale, delle feste, dei banchetti, dell'ebbrezza, del piacere e della follia
Ebe Iuventas Dea della gioventù
Ecate Trivia Dea della magia e della Luna calante
Efesto Vulcano Dio del fuoco, dei fabbri, della metallurgia, della tecnologia, delle armi appena forgiate, delle fucine, della scultura e dell'ingegneria
Elio Sole Dio che rappresenta il sole
Enio Bellona Divinità della guerra
Eolo Eolo Dio dei venti
Eos Aurora Dea dell'alba
Era Giunone Dea del matrimonio e della famiglia, delle unioni e dei legami
Eracle Ercole Dio del salvataggio
Erinni Furie Dee dell'ordine morale
Eris Discordia Dea della discordia, del caos e del male
Ermes Mercurio Dio dei medici, dei mercanti, dei ladri e di chiunque altro usasse le strade, dell'eloquenza, degli inganni e messaggero degli dei
Eros Cupido Dio dell'amore fisico e del desiderio sessuale
Estia Vesta Dea del focolare domestico
Euro Volturno Dio del vento del sud-est e della siccità
Gea Tellus Dea della terra
Geras Senectus Dio della vecchiaia
Ilizia Lucina Dea delle partorienti
Ipno Somnus Dio del sonno e padre dei sogni
Iris Iride dea dell'arcobaleno e messaggera degli dei
Leto Latona Madre dei gemelli divini Artemide e Apollo
Moire Parche Dee del destino
Morfeo Sogno Dio dei sogni e primo figlio di Ipno
Nemesi Nemesi Dea della vendette e dell'equilibrio
Nike Vittoria Dea della vittoria e dei giochi
Nyx Nox Dea della notte
Persefone Proserpina Dea della primavera, regina dei morti
Poseidone Nettuno Dio del mare, degli esseri che abitano il mare, dei naviganti e dei terremoti
Rea Opi Dea dell'abbondanza
Selene Luna Dea della Luna piena
Tartaro Tartaro Dio dell'abisso
Thanatos Mors Dio della morte
Tiche Fortuna Dea della fortuna e del caso
Urano Urano Dio personificato nel cielo ed è uno tra i più antichi, generato all'inizio del mondo dalla sola Gea alla quale poi si unì per generare i dodici Titani
Zefiro Favonio Dio del vento dell'Ovest
Zeus Giove Re e padre degli Dei e delle Dee, sovrano dell'Olimpo e Dio del cielo e dei fulmini e dei fenomeni atmosferici