Iperione (mitologia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Iperione (o Iperone) (in greco Ύπέριον trascritto Hypérion) è originariamente un epiteto del Sole dal significato letterale di "che si muove al di sopra".

Successivamente, nella mitologia greca, il termine verrà assunto a nome proprio e andrà ad identificare, con Esiodo, uno dei dodici titani figli di Urano e di Gea, Titano dell'Est. Nella Titanomachia, quando i titani favorevoli a Crono si schierarono contro quelli che sostenevano Zeus, Iperione si schierò con Crono.

Titano della vigilanza e dell'osservanza, è padre di Elio (il Sole), Eos (l'Aurora) e Selene (la Luna) generati da Teia, sua sorella e moglie.[1][2] Dall'interpretazione del significato del termine come "colui che precede (il Sole)", è probabilmente derivato il suo ruolo come padre di Elio, il Sole, o di Eos, l'Aurora, il chiarore che precede il sorgere del giorno.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Nell'Iliade e nell'Odissea di Omero il dio Sole viene chiamato Helios Hyperion ma nella Teogonia di Esiodo e nell'inno a Demetra di Omero il Sole viene chiamato una volta in ogni opera Hyperonides, figlio di Iperione; è quindi chiaro che si tratterebbe di due distinte entità, perlomeno a opinione di Omero e del suo presunto rivale Esiodo.

I Greci pensavano, inoltre, che il Sole si potesse paragonare ad Ade, in quanto dopo essere tramontato nel mare, perde luce, e per riacquistarla deve unirsi a sua moglie, la regina della notte Perseide. Anche Ade, infatti, trova il realizzarsi della sua completezza nell'unione con sua moglie Persefone (si noti la somiglianza del nome con Perse) o Proserpina. Comunque dall'amore di Helios e Perseide, nasce Circe, una maga dagli enormi poteri, in grado addirittura di trasformare, nell'Odissea di Omero, i compagni di Ulisse in porci.

Figure omonime[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Esiodo, Teogonia, 134-371
  2. ^ Apollodoro, Biblioteca, I, 1-2
  3. ^ Apollodoro, Biblioteca, III, 12, 5
Mitologia greca Portale Mitologia greca: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mitologia greca