Eroi dell'Olimpo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Eroi dell'Olimpo (The Heroes of Olympus) è una saga letteraria di genere mistery/fantasy scritta dallo statunitense Rick Riordan; è composta da 5 libri, pubblicati tra il 2010 e il 2014, basati prevalentemente sulla mitologia greca e romana, pur essendo ambientati negli Stati Uniti d'America contemporanei.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La saga è il seguito della precedente saga di Percy Jackson e gli dei dell'Olimpo e narra le vicende di sette semidei, Annabeth (figlia di Atena), Percy (figlio di Poseidone), Jason (figlio di Giove), Piper (figlia di Afrodite), Leo (figlio di Efesto), Frank (figlio di Marte e discendente di Poseidone) e Hazel (figlia di Plutone) che cercano di fermare il risveglio di Gea, divinità Personificazione della Terra.

La saga si basa su una profezia, conosciuta come la Seconda Grande Profezia dai Greci e come Profezia dei Sette dai Romani, rivelata dal personaggio di Rachel Elizabeth Dare, l'oracolo del Campo Mezzosangue, secondo cui sette semidei dovranno battersi contro la madre terra Gea:

«Sette mezzosangue alla chiamata risponderanno.
Fuoco o tempesta il mondo cader faranno.
Con l'ultimo fiato un giuramento si dovrà mantenere,
e alle Porte della Morte, i nemici armati si dovran temere.»

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Personaggi di Percy Jackson e gli dei dell'Olimpo.

Greci[modifica | modifica wikitesto]

  • Perseus "Percy" Jackson: 17 anni, nato il 18 agosto. Semidio greco figlio di Poseidone e di una mortale con il dono della Vista, Sally Jackson. Protagonista della prima serie Percy Jackson e gli dei dell'Olimpo Essendo figlio di Poseidone, dio del mare, Percy ha il controllo sull'acqua (specialmente quella del mare), la quale non lo può ferire in nessun modo: Percy non può annegare, non subisce la pressione idrostatica, non si può bagnare (a meno che non lo decida lui), e non si può far male cadendo in acqua anche da altezze di decine di metri. Controllando l'umidità nell'aria, ha la capacità minore di creare piccoli uragani e tempeste; essendo stati i cavalli creati da suo padre, può comunicare telepaticamente con loro. Inoltre, il contatto con l'acqua potenzia di molto le sue capacità rigenerative da semidio e lo rende più forte e veloce. Suo padre è anche il dio dei terremoti, e lui ha poteri sovrannaturali anche in questo campo. La sua arma è la spada di nome "Vortice" (in greco Anaklusmos) che si tramuta in una penna a sfera togliendo il cappuccio dalla punta della lama e, anche se viene persa in battaglia, torna sempre automaticamente nella tasca di Percy. Se il cappuccio viene messo sul "retro" la si può usare come una penna comune. Caratterialmente è un ragazzo molto dolce e simpatico, sebbene sia un po' ottuso; farebbe qualsiasi cosa per salvare i suoi amici, anche a costo di perdere la vita. Ha i capelli neri spettinati e gli occhi verdi come il mare.
  • Annabeth Chase: 17 anni, nata il 12 luglio. Semidea greca figlia di Atena e Frederick Chase. Essendo figlia di Atena, è molto intelligente, strategica, sveglia e astuta ed è una maestra nel combattimento, temuta da molti al Campo Mezzosangue anche per la sua saggezza. Nonostante sembri non avere nessun potere effettivo, la sua astuzia e la sua vasta conoscenza salvano spesso la situazione, soprattutto quando è necessario aggirare nemici troppo potenti per essere battuti con la forza fisica. La sua maggior paura sono i ragni, a causa della punizione che la madre Atena inflisse ad Aracne trasformandola in un ragno, e i ciclopi, perché fu proprio un ciclope a far ritardare il suo arrivo al campo Mezzosangue portando alla morte Talia Grace. La sua arma preferita è un pugnale che le è stato regalato da Luke Castellan quando aveva sette anni, perso poi durante la caduta nel Tartaro. Proprio nel Tartaro riceverà in dono dal gigante Damaseno una spada di osso di drago. È una ragazza dai riccioli biondi e gli occhi di una curiosa sfumatura di grigio, come nuvole temporalesche.
  • Piper McLean: 16 anni. Semidea greca figlia di Afrodite e del mortale Tristan McLean. Possiede il potere della lingua ammaliatrice (charmspeak in inglese), ovvero ha la capacità di indurre le persone o gli animali (ed in rari casi anche le cose) a fare quello che dice. L'efficacia della lingua ammaliatrice dipende da quanto potere riesce a infondere nelle sue parole e da quanto è forte la volontà di chi la pratica. Nonostante abbia una lingua ammaliatrice molto potente, all'inizio si sentirà inutile, pensando che sia un potere di poco conto; in seguito imparerà il suo corretto utilizzo, rendendolo di gran lunga più utile, fino a renderlo così potente da riuscire a dare la vita a Festus, il drago meccanico. A differenza degli altri figli di Afrodite, Piper ha un'indole combattiva, che dimostrerà ribellandosi a Drew, la scorbutica responsabile della Casa di Afrodite. Fidanzata con Jason Grace, ha capelli color cioccolato che tiene spesso legati in una treccia decorata con delle piume colorate e occhi caleidoscopici a volte tendenti al blu, altre al verde o al nocciola.
  • Leo Valdez: 16 anni. Semidio greco figlio di Efesto e della mortale Esperanza Valdez. È capace di controllare il fuoco, possiede una cintura degli attrezzi da cui può estrarre qualunque utensile ed è in grado di costruire praticamente qualunque cosa. È il migliore amico di Jason e prende facilmente cotte per ragazze carine, come la sorella di Jason stesso, Talia Grace, Hazel Levesque e la dea della neve Chione. Bisnipote della "ex-fiamma" di Hazel, Sammy Valdez, ha il compito di proteggerla. Questo peggiorerà il rapporto d'amicizia creato tra lui e Frank. Ha un gran senso dell'umorismo e tiene spesso alto il morale del gruppo con le sue battute. In realtà mostrerà che il suo umorismo è solo il suo modo di difendersi dagli altri e per nascondere la malinconia causata dal senso di solitudine, dovuto alla morte della madre quando lui era ancora piccolo, e per la quale si sente responsabile. È un ragazzo magrolino, con i capelli ricci e neri, gli occhi castani e uno sguardo pestifero.Dopo, sembra trovare il vero amore in una ragazza di nome Calypso, figlia di Atlante e liberata (sempre dallo stesso Leo) da Ogiga.
  • Nico Di Angelo: Semidio greco figlio di Ade e della mortale di origine italiana Maria Di Angelo. Nato nel 1932, ha più di 70 anni di vita ma dimostra l'età di un ragazzino avendo trascorso molto della sua vita con la sorella presso il magico "Casinó Lotus". È molto potente ed è in grado di viaggiare nell'ombra e di evocare i morti dall'Ade. Compare per la prima volta nel terzo libro della saga Percy Jackson e gli dei dell'Olimpo insieme a sua sorella Bianca. Prima della partenza per un'impresa nella quale ci sarebbero stati sia Bianca che Percy, quest'ultimo promise a Nico che si sarebbe preso cura di sua sorella ma, durante la missione, Bianca muore. Terminata la spedizione il povero Nico lo scopre e si arrabbia molto con Percy; scappa quindi dal Campo Mezzosangue e ricompare nel libro successivo, in un sogno di Percy, mentre cerca di contattare lo spirito di Bianca. Cadrà volontariamente nel Tartaro per trovare le Porte della Morte e successivamente sarà imprigionato dai due giganti gemelli, Efialte e Oto, in una giara di bronzo, sopravvivendo a stento grazie a semi di melograno magici. A salvarlo ci saranno Percy, Jason e Piper. Si unisce ai sette ne "Il Marchio di Atena" per mantenere la promessa fatta a Percy di portare i semidei nella Casa di Ade. Dopo aver chiuso le Porte della Morte, Nico porterà l'Athena Partenos, insieme a Reyna e al coach Hedge, al Campo Mezzosangue viaggiando nell'ombra. Ha i capelli neri, la carnagione olivastra e gli occhi neri come ossidiana e nel quarto libro della serie rivela la propria omosessualità. Mostra un particolare interesse per il figlio di Apollo Will Solace.

Romani[modifica | modifica wikitesto]

  • Jason Grace: 16 anni, nato il 1º luglio, giorno sacro a Giunone. Semidio romano, figlio di Giove e della mortale Beryl Grace. È il fratello minore di Talia, scomparso all'età di due anni quando la madre, sotto ordine della regina Era, lo fece consegnare a Lupa, la madre di tutti i lupi, che l'avrebbe guidato nel suo cammino da semidio romano. Dopo l'addestramento impartitogli, entrò al Campo Giove, dove venne affidato alla Quinta Coorte e, dopo qualche tempo, divenne pretore accanto alla figlia di Bellona, Reyna. All'età di 15 anni gli viene cancellata le memoria e viene spedito da Era su un pullman dove incontrerà Piper McLean e Leo Valdez, per compiere una grande impresa e sconfiggere la Madre Terra: Gea. Ha il potere di controllare le correnti d'aria per riuscire a volare ed evocare fulmini dal cielo. Inizialmente come arma usava una moneta magica, in grado di trasformarsi in una spada d'oro imperiale nel caso esca 'testa' da un suo lancio e in una lancia dello stesso materiale con 'croce'. Purtroppo la perde durante uno scontro con uno dei giganti (Encelado) e usa successivamente un gladio donatogli da Era. Viene descritto come il tipico bel ragazzo americano: alto, virile, occhi color ghiaccio e capelli biondi tagliati corti. Ha una piccola cicatrice sul labbro che si è procurato da piccolo cercando di mangiare una spillatrice.
  • Hazel Levesque: È la più piccola del gruppo. Semidea romana figlia di Plutone, nasce nel 1928, ma muore nel 1942. Viene poi riportata in vita da Nico Di Angelo (suo fratello per parte greca, figlio di Ade). La sua relazione con Frank va a gonfie vele fino a che non incontra Leo, credendolo convintamente essere il suo ex ragazzo, Sammy Valdez. Si scopre che Leo è il bisnipote del suo ex e che, prima di morire, Sammy gli ha dato il compito di proteggere Hazel. I due sono per questo parecchio in imbarazzo, poiché sentono una certa attrazione l'uno verso l'altro ma dopo che Leo si innamora di Calipso diventano amici. Hazel può controllare e rintracciare ogni tipo di materiale prezioso (come metalli e pietre preziose, sia in forma grezza che lavorata); tuttavia le ricchezze che evoca sono maledette, e chi le tocca per appropriarsene ne subirà le conseguenze. Inoltre, ha un perfetto orientamento sottoterra, dove può percepire gallerie e passaggi, oltre alla costituzione ed altre proprietà del terreno, e ne "La Casa di Ade" impara a controllare la Foschia. La sua resurrezione dal regno dei morti ha avuto effetti collaterali sui suoi ricordi, causandole a volte flashback della sua vita passata. Dopo la sua impresa con Percy e Frank, sembra che perda questo problema, anche se successivamente sarà capace di rievocare a comando un flashback, e a mostrarlo ad un'altra persona (Leo, anche se prima era riuscita a farlo anche con Frank). Ha i capelli ricci castani, la carnagione color cioccolato e gli occhi ambrati, come d'oro a 24 carati.
  • Frank Zhang: 16 anni. Semidio romano figlio di Marte e discendente di Poseidone, ha il potere di trasformarsi in qualunque animale a suo piacimento. La sua vita dipende da un pezzo di legno: se il legno brucia, lui muore. È il ragazzo di Hazel, geloso del rapporto tra lei e Leo, anche se dopo il ritorno dall'isola di Calipso diverrano buoni amici. Sebbene a volte un po' ingenuo, come figlio di Marte è un ottimo guerriero e condottiero. Poiché i morti in guerra appartenenti alla parte sconfitta hanno un debito con Marte, come suo figlio può impartirgli ordini come suoi soldati, tuttavia non ha il potere di evocare tali anime come i figli di Ade. Una volta saldato il loro debito, le anime sono libere di tornare negli Inferi. È un ragazzone un po' goffo e sovrappeso all'inizio, ma nell'ultimo libro viene descritto un notevole cambiamento in lui: diventa più alto, più muscoloso, più sicuro di sé. Ha i capelli corti e scuri e gli occhi neri e lotta con arco e frecce.

Personaggi secondari[modifica | modifica wikitesto]

  • Le amazzoni: Sono un gruppo di donne combattenti che daranno un grande aiuto al gruppo in numerose occasioni. Possono essere paragonate alle Cacciatrici di Artemide, sebbene al contrario di queste ultime le Amazzoni non sono immortali e non rifiutano la compagnia degli uomini. Sono le direttrici segrete della compagnia Amazon e sono guidate da Hylla.
  • Reyna Avila Ramirez-Arellano: È una semidea romana figlia di Bellona, pretore del Campo Giove e sorella minore del capo delle Amazzoni Hylla. Reyna e sua sorella Hylla nacquero e vissero i loro primi anni a San Juan, in Porto Rico. Avevano lavorato alla S.P.A. di Circe stando a servizio della maga finché Percy Jackson e Annabeth Chase non distrussero l'intera struttura ne '"Il Mare dei Mostri". Dopo l'attacco e la liberazione dei pirati tenuti prigionieri da Circe, Reyna e Hylla riuscirono a scappare solo grazie alla loro abilità nell'utilizzare armi, essendo entrambe figlie di Bellona. Successivamente le due sorelle si separarono: Hylla si unì alle Amazzoni, mentre Reyna raggiunse il Campo Giove, diventandone alcuni anni dopo pretore, assieme a Jason Grace. Inizialmente si innamora di Jason, ma quando lui scompare per colpa di Giunone e ritorna con una ragazza, Piper, capisce che lui non l'amava veramente. Come ogni residente del Campo Giove, Reyna ha un tatuaggio con il simbolo di sua madre, Bellona, con sotto quattro linee che indicano gli anni passati al campo. Il tautaggio le conferisce il potere di trasferire momentaneamente la propria forza ad altre persone, o anche ad interi eserciti, abilità molto utile in battaglia. Ne "Il Sangue dell'Olimpo" parte con Nico di Angelo e il coach Gleeson Hedge per riportare la statua dell'Athena Parthenos, precedentemente recuperata da Annabeth Chase a Roma, sulla collina del Campo Mezzosangue, per sanare il conflitto tra le due parti, greche e romane, degli dei e dei rispettivi campi.
  • Coach Gleeson Hedge: È presente in buona parte dei libri. È un satiro di mezza età sempre pronto a combattere con la sua mazza da baseball. Si è sposato con uno spirito dell'aria, Mellie, dalla la quale avrà un piccolo satiro alla fine de Il Sangue dell'Olimpo.

Antagonisti[modifica | modifica wikitesto]

  • Titani: Dopo che Crono viene sconfitto ne "Lo scontro finale", essi si ritrovano al servizio della Madre Terra, Gea.
  • Gea: la Madre Terra, irata con gli dei per avere ucciso i sui figli minori, i Titani. Viene costretta a tenere la sua forma immateriale dallo scontro con un palla d'oro imperiale per sbaglio lanciatale dai Romani.
  • Ottaviano: Semidio discendente di Apollo, augure del Campo Giove; vuole muovere guerra contro i semidei greci.
  • Giganti: Sono la quarta serie di figli di Gea e sono tornati per vendicare i Titani. Sono di gran lunga più alti dei Titani e possono essere distrutti solo se un dio e un mezzosangue collaborano. Ogni gigante è stato creato per sostituire un dio ed è esattamente l'opposto di quest'ultimo.
  • Tartaro: Entità primordiale che può inglobare in sé ogni cosa che colpisce, ha una faccia a spirale e una grandezza impressionante; cercando di fermare Annabeth e Percy viene ostacolato da un gigante e un Titano che poi annienta e probabilmente assorbe.
  • Mostri: Vari tipi di creature bestiali che si susseguono nelle diverse saghe, possono essere distrutti da oro imperiale, bronzo celeste, ferro dello Stige e forse anche dal ghiaccio delle spade dei Boreadi e dalle ossa di drago appuntite.
  • Chione: Dea della neve figlia di Borea, collaboratrice di Gea.

Libri[modifica | modifica wikitesto]

Sequel[modifica | modifica wikitesto]

La saga è stata seguita da un'altra, Le sfide di Apollo (The trials of Apollo), saga conclusiva delle avventure delle personaggio di Percy Jackson. Il primo libro, L'oracolo nascosto (The Hidden Oracle), è stato pubblicato negli Stati Uniti il 3 maggio 2016, mentre in Italia è stato pubblicato il 28 giugno. In questa nuova serie il protagonista non è più un semidio, bensì un dio: il dio del sole, Apollo, viene punito da suo padre Zeus e per questo sarà costretto a vagare sulla terra senza più i suoi poteri divini, ma sotto forma di un sedicenne, Lester Papadopoulos, dai doni simili, quando non inferiori, a quelli dei semidei suoi figli.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]