The Loud Tour

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Loud Tour
Rihanna, LOUD Tour, Minneapolis 2.jpg
Rihanna canta "Only Girl (In the World)" a Minneapolis
Tour di Rihanna
Album Loud
Inizio Stati Uniti Baltimora
4 giugno 2011
Fine Regno Unito Londra
22 dicembre 2011
Tappe 3
Spettacoli

98 in totale

Cronologia dei tour di Rihanna
The Last Girl on Earth
(2010/2011)
Festival and Charity Tour 2012
(2012)

Il Loud Tour è il quarto tour della cantante Rihanna, intrapreso nel 2011 per promuovere il quinto album Loud.

Il tour è partito nel giugno 2011 ed è finito nello stesso anno dopo aver portato la cantante barbadense ad esibirsi in Nord America, Sud America ed Europa.

Informazioni sul tour[modifica | modifica wikitesto]

Rihanna annunciò il tour mondiale il 9 febbraio 2011: "Sarà una corsa incredibile con questo tour. Sono emozionata di andare on the road e condividere la musica di questo mio album. Ci divertiremo moltissimo, e so che i miei fan sono pronti a farsi LOUD!".[1]

Sul red carpet dei Grammy Awards 2011 Rihanna specificò a Ryan Seacrest che il tour sarebbe partito a giugno dagli Stati Uniti, e aggiunse: "È l’era Loud, sono molto emozionata perché ci saranno colori nuovi, palco nuovo e un show nuovo..".

Ospite ad American Idol, Rihanna fu intervistata ancora da Ryan Seacrest e parlò qui del palcoscenico: "Abbiamo appena disegnato il palco ed è in fase di costruzione... un palco in cui i fan possono essere veramente all’interno dello show, sul palco, più vicini di quanto non siano mai stati. È molto VIP".[2]

Furono distribuite 98 date tra Nord America, Sud America ed Europa. Partito da Baltimora (Stati Uniti) il 4 giugno 2011, il tour si concluse a Londra (Regno Unito) nel dicembre dello stesso anno.

Rihanna concluse la tappa nordamericana nell’agosto 2011 con un concerto a Bridgetown, capitale di Barbados, il primo della sua carriera.

Rihanna approdò brevemente in Europa, partecipando a dei festival: sul lungomare di Helsinki (Finlandia), a Bergen (Norvegia) e il V Festival in Inghilterra.

Quindi la cantante caraibica tenne quattro concerti in Brasile, per la prima volta nella sua carriera, concludendo a Rio de Janeiro all’interno del festival Rock in Rio.

A settembre, Rihanna tornò in Europa, questa volta riempiendo le arene. Tenne molti concerti in numerosi Paesi di tutta Europa, anche in Italia per la seconda volta nella sua carriera, e concluse con tre concerti consecutivi nella capitale britannica.[3]

Sinossi del concerto[modifica | modifica wikitesto]

Il concerto comincia con una miriade di effetti visivi sui quattro schermi circolari tanto quanto su quelli fissi. Rihanna appariva sul palco indossando un mini soprabito blu elettrico e stivaletti rosa con tacchi-neon verdi, e cantava e ballava "Only Girl (In the World)", il primo singolo di Loud. Conclusa la canzone, Rihanna rivelava un abitino a due pezzi colorato e interpretava "Disturbia" e "Shut Up and Drive. Quindi cantava "Man Down" in piedi con l’asta del microfono.

Rihanna interpretava la cover di Prince "Darling Nikki", vestita con un frac e un bastone, stuzzicando e sculacciando tre ballerine succintamente vestite. La canzone si trasformava in "S&M", per cui si toglieva il completo maschile rivelando in un corsetto bianco, e indossava delle manette. Seguì "Skin", per cui ad ogni concerto invitava un fan sul palco, per cui ballava una lap dance.

Seguiva un interludio sulle note di "Raining Men" e continuava con una sezione di ispirazione militare aperta da "Hard", con tanto di carro armato rosa sul palco come quello usato nel precedente Last Girl on Earth Tour. "Breakin' Dishes" fu eseguita con elementi di "The Glamorous Life". Per concludere la sezione cantò un medley tra le sue collaborazioni rap "Run This Town" e Live Your Life.

Rihanna ritornava sul palco, e dalla cima di una piattaforma, indossando un abito da sera giallo, interpretava alcune delle sue migliori ballate: "Unfaithful", "Hate That I Love You" e "California King Bed".

Continuava con una esibizione in stile caraibico delle hit "What's My Name?" e "Rude Boy". Rihanna interpretava l’inno rock da festa "Cheers (Drink to That)", la movimentata "Don't Stop the Music" dalle sonorità house, e concludeva la sezione con la ballata R&B "Take a Bow".

La cantante tornava sul palco per cantare il sequel della hit con Eminem, "Love the Way You Lie (Part II)", e chiudeva il concerto con "Umbrella".

In Europa veniva interpretata un'altra canzone a chiudere il concerto, "We Found Love".

Apri-concerto[modifica | modifica wikitesto]

Ad aprire i concerti furono J.Cole, B.o.B, Cee Lo Green e DJ Dummy in Nord America, Cover Drive a Barbados, e il DJ scozzese Calvin Harris in Europa.[4][5][6][7][8]

Scaletta del tour[modifica | modifica wikitesto]

  1. Video Intro: Loud
  2. Only Girl (In the World)
  3. Disturbia
  4. Shut Up and Drive
  5. Man Down
  6. Darling Nikki
  7. S&M
  8. Let Me
  9. Skin
  10. Video Interlude:Raining Men
  11. Hard
  12. Medley: Breakin' Dishes / The Glamorous Life
  13. Medley: Run This Town / Live Your Life
  14. Video Interlude: Love Hate
  15. Unfaithful
  16. Hate That I Love You
  17. California King Bed
  18. Pon de Replay
  19. What's My Name?
  20. Rude Boy
  21. Cheers (Drink to That)
  22. Don't Stop the Music
  23. Take a Bow
  24. Love the Way You Lie Part II
  25. Umbrella
  26. We Found Love

Variazioni alla scaletta[modifica | modifica wikitesto]

  • Ad alcuni concerti in Canada e Stati Uniti Rihanna interpretò "Fading" al posto di "Cheers (Drink to That)".
  • Durante il secondo concerto di Toronto e il concerto di Montréal (Canada), Drake raggiunse Rihanna per "What's My Name?".
  • Al concerto al Nassau Coliseum di New York Rihanna fu raggiunta da Kanye West per "Run This Town", e i due interpretarono anche il singolo "All of the Lights".
  • Al concerto all’Izod Center nel New Jersey Jay-Z in persona affiancò Rihanna durante le esibizioni di "Run This Town" e "Umbrella".
  • Al V Festival nel Regno Unito, Rihanna si esibì con una scaletta ridotta.
  • Al concerto dell’8 luglio di Dallas (USA), scoppiò un incendio in seguito all'esecuzione di "California King Bed", e per motivi di sicurezza il pubblico fu evacuato e il concerto interrotto.
  • In Brasile Rihanna non eseguì "Skin", "Darling Nikki" e "Take a Bow". Al Rock In Rio Festival interpretò invece "Te Amo", ma non eseguì nemmeno "Let Me", "Breakin' Dishes", "Hate That I Love You" e "The Glamorous Life".

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

Il tour ricavò complessivamente 90 milioni di dollari, diventando il settimo tour di maggior successo del 2011. I biglietti costavano in media 74,95 dollari cadauno. Ad ogni concerto erano presenti in media 15.395 spettatori, per una media di 1.153.846 di dollari di incassi. Furono venduti complessivamente 1.200.800 biglietti.[9]

Recensioni[modifica | modifica wikitesto]

Il Loud Tour ricevette recensioni positive da parte della critica, tanto che alcuni lo considerarono il miglior tour di Rihanna.

Il Toronto Sun commentò che "lo show di due ore, su grande scala, era all'altezza del suo nome, e anche di più."[10]

La Montreal Gazette lodò il concerto per essere spettacolare dal punto di vista visivo: "Pods, ghiaccio secco, fuochi artificali, spire di fumo, una piattaforma che la sollevava da sotto il palco e che si ritraeva quando necessario, una sezione mobile del pavimento per trasportarla da una parte all’altra del palcoscenico, video, ballerini indiavolati, un cannone, assoli di chitarra rock da stadio, innumerevoli cambi d’abito e forse un record per il numero di volte in cui la cantante ha urlato 'Montreal!' là in mezzo. I fan se lo sono divorato".[11]

La Star Tribune di Minneapolis riportò: "La cantante barbadense è più dinamica che mai dal punto di vista visivo e vocale".[12]

Il Vancouver Sun scrisse: "Rihanna sa come lanciare un party - un ritrovo sexy, focoso [..] in cui i problemi del giorno prima sono stati schiacciati tra vertiginosi tacchi e annegati da compulsivi beat da club", e aggiunse: "Rihanna ha trasformato la Rogers Arena in una gigantesca discoteca venerdì sera".[13]

Il Nation News di Barbados riportò: "Il nome del tour mondiale di Rihanna descrive adeguatamente l’esperienza al più grande concerto di Barbados ad oggi. Ci è voluto molto, ma il primo show di Rihanna nella sua città natale è stato sicuramente degno dell’attesa. Dalle infinite hit come 'S&M', 'Man Down', 'So Hard', 'Pon De Replay' e 'Unfaithful'; palco e scenografia spettacolari, e lei che suonava un pezzo solista alla batteria; la ragazza cresciuta nella vicina Westbury Road è stata grandiosa".[14]

L'Irish Independent scrisse: "Marciando per il palco circondata da ballerini, la ventitreenne sembrava a casa mentre cantava in Irlanda. I 14.000 fan, per la maggior parte ragazze, si sono goduti il concerto iniziato alle 21.15 quando la cantante è emersa tra effetti sonori del tuono e un bombardamento di video da una conchiglia argentata con indosso una giacca blu luminosa".[15]

Il tabloid scozzese Daily Record riportò: "La superstar R&B Rihanna ha fatto saltare il tetto della SECC di Glasgow l’altra sera con il suo tour coerentemente intitolato Loud. Esplodendo sul palco in una bolla al neon, la cantante barbadense ha dato una performance piena d’azione, senza un attimo di respiro".[16]

Registrazioni[modifica | modifica wikitesto]

L’esibizione di Rihanna al Rock In Rio è stata trasmessa in diretta in Brasile su Multishow, Globo.com e Rede Globo, e trasmessa in tutto il mondo su YouTube.

I tre concerti conclusivi di Londra furono filmati e Rihanna dichiarò attraverso Facebook che sarebbe presto uscito un DVD ufficiale del tour.[17]

Loud Tour - Live at the O2 sarà disponibile dal 18 dicembre 2012 in versione DVD/Blu-ray.

Date del tour[modifica | modifica wikitesto]

Rihanna canta "S&M" ad Oakland.
Rihanna canta "Hard" a Fort Lauderdale.
Rihanna canta "Rude Boy" a Fort Lauderdale.
Rihanna canta "California King Bed" ad Oakland.
Rihanna canta "Breakin' Dishes" a Parigi.
Rihanna canta "Umbrella" a Liverpool.
Data Città Paese Luogo di esibizione
Nord America[18][19][20][20][21][21][22][23]
4 giugno 2011 Baltimora Stati Uniti Stati Uniti 1st Mariner Arena
6 giugno 2011 Toronto Canada Canada Air Canada Centre
7 giugno 2011
8 giugno 2011 Ottawa Scotiabank Place
10 giugno 2011 Montréal Bell Centre
11 giugno 2011
14 giugno 2011 Detroit Stati Uniti Stati Uniti Palace of Auburn Hills
15 giugno 2011 Chicago United Center
16 giugno 2011 Minneapolis Target Center
18 giugno 2011 Winnipeg Canada Canada MTS Centre
19 giugno 2011 Saskatoon Credit Union Centre
21 giugno 2011 Calgary Scotiabank Saddledome
22 giugno 2011 Edmonton Rexall Place
24 giugno 2011 Vancouver Rogers Arena
25 giugno 2011
28 giugno 2011 Los Angeles Stati Uniti Stati Uniti Staples Center
29 giugno 2011 Anaheim Honda Center
30 giugno 2011 Oakland Oracle Arena
2 luglio 2011 Las Vegas Mandalay Bay Events Center
4 luglio 2011 Albuquerque The Pavilion
8 luglio 2011 Dallas American Airlines Center
9 luglio 2011 Houston Toyota Center
11 luglio 2011 Birmingham BJCC Arena
12 luglio 2011 Atlanta Chastain Park Amphitheatre
14 luglio 2011 Ft. Lauderdale BankAtlantic Center
16 luglio 2011 Greensboro Greensboro Coliseum
17 luglio 2011 Atlantic City Borgata Event Center
19 luglio 2011 Uniondale Nassau Veterans Memorial Coliseum
21 luglio 2011 East Rutherford Izod Center
22 luglio 2011 Uncasville Mohegan Sun Arena
23 luglio 2011 Filadelfia Wells Fargo Center
24 luglio 2011 Boston TD Garden
5 agosto 2011 Bridgetown Barbados Barbados Kensington Oval
Europa[19][20][21]
15 agosto 2011 Helsinki Finlandia Finlandia Hietaniemi
17 agosto 2011 Bergen Norvegia Norvegia Koengen
18 agosto 2011
20 agosto 2011 Weston Regno Unito Regno Unito Weston Park
21 agosto 2011 Chelmsford Hylands Park
Sud America[18][24][25][26]
17 settembre 2011 San Paolo Brasile Brasile Arena Anhembi
18 settembre 2011 Belo Horizonte Mineirinho Arena
21 settembre 2011 Brasilia Nilson Nelson Arena
23 settembre 2011 Rio de Janeiro Parque Olímpico Cidade do Rock
25 settembre 2011 Buenos Aires Argentina Argentina Antonio Vespucio Liberti
27 settembre 2011 Santiago Cile Chile Estadio Nacional
Europa[18][19][20][21][22][27]
29 settembre 2011 Belfast Regno Unito Regno Unito Odyssey Arena
30 settembre 2011
1º ottobre 2011
3 ottobre 2011 Dublino Irlanda Irlanda The O2
5 ottobre 2011 Londra Regno Unito Regno Unito The O2 Arena
6 ottobre 2011
7 ottobre 2011 Liverpool Echo Arena Liverpool
9 ottobre 2011 Manchester Manchester Evening News Arena
10 ottobre 2011 Glasgow Scottish Exhibition and Conference Centre
11 ottobre 2011
13 ottobre 2011 Londra The O2 Arena
15 ottobre 2011 Birmingham LG Arena
16 ottobre 2011 Newcastle Metro Radio Arena
19 ottobre 2011 Lione Francia Francia Halle Tony Garnier
20 ottobre 2011 Parigi Palais Omnisports de Paris-Bercy
21 ottobre 2011
22 ottobre 2011 Anversa Belgio Belgio Sportpaleis
25 ottobre 2011 Monaco di Baviera Germania Germania Olympiahalle
26 ottobre 2011 Francoforte sul Meno Festhalle
28 ottobre 2011 Herning Danimarca Danimarca Jyske Bank Boxen
30 ottobre 2011 Oslo Norvegia Norvegia Oslo Spektrum
1º novembre 2011 Stoccolma Svezia Svezia Ericsson Globe
4 novembre 2011 Hannover Germania Germania TUI Arena
5 novembre 2011 Lipsia Arena Leipzig
7 novembre 2011 Zurigo Svizzera Svizzera Hallenstadion
8 novembre 2011 Colonia Germania Germania Lanxess Arena
9 novembre 2011 Arnhem Paesi Bassi Paesi Bassi GelreDome XS
11 novembre 2011 Anversa Belgio Belgio Sportpaleis
13 novembre 2011 Londra Regno Unito Regno Unito The O2 Arena
14 novembre 2011
15 novembre 2011
18 novembre 2011 Birmingham LG Arena
19 novembre 2011 Sheffield Motorpoint Arena Sheffield
21 novembre 2011 Manchester Manchester Arena
22 novembre 2011 Nottingham Capital FM Arena Nottingham
23 novembre 2011 Glasgow Scottish Exhibition and Conference Centre
25 novembre 2011 Dublino Irlanda Irlanda The O2
27 novembre 2011 Newcastle Regno Unito Regno Unito Metro Radio Arena
28 novembre 2011 Manchester Manchester Arena
29 novembre 2011 Birmingham National Indoor Arena
1º dicembre 2011 Londra The O2 Arena
2 dicembre 2011 Manchester Manchester Arena
3 dicembre 2011 Londra The O2 Arena
4 dicembre 2011 Amburgo Germania Germania O2 World Hamburg
6 dicembre 2011 Łódź Polonia Polonia Atlas Arena
7 dicembre 2011 Praga Rep. Ceca Repubblica Ceca O2 Arena
8 dicembre 2011 Budapest Ungheria Ungheria Budapest Sports Arena
10 dicembre 2011 Zurigo Svizzera Svizzera Hallenstadion
11 dicembre 2011 Torino Italia Italia Palasport Olimpico
12 dicembre 2011 Milano Mediolanum Forum
14 dicembre 2011 Barcellona Spagna Spagna Palau Sant Jordi
15 dicembre 2011 Madrid Palacio de Deportes
17 dicembre 2011 Lisbona Portogallo Portogallo Pavilhão Atlântico
20 dicembre 2011 Londra Regno Unito Regno Unito The O2 Arena
21 dicembre 2011
22 dicembre 2011

Box Office[modifica | modifica wikitesto]

Luogo di esibizione Città Biglietti Venduti/ Biglietti Disponibili Incassi
Air Canada Centre Toronto 27.270/ 27.270 (100%) $2.076.020
Bell Centre Montreal 26.452/ 26.452 (100%) $2.269.580
Palace of Auburn Hills Auburn Hills 7.987/ 11.135 (71%) $474.198
Rexall Place Edmonton 11.634/ 13.127 (88%) $855.923
Staples Center Los Angeles 14.148/ 14.148 (100%) $1.045.114
Oracle Arena Oakland 9.348/ 11.488 (81%) $659.387
American Airlines Center Dallas 10.736/ 11.443 (93%) $600.374
BankAtlantic Center Sunrise 11.136/ 13.361 (83%) $659.244
Mohegan Sun Arena Uncasville 4.096/ 4.386 (93%) $356.751
Odyssey Arena Belfast 29.603/ 29.603 (100%) $2.341.920
The O2 Dublino 24.517/ 24.517 (100%) $1.933.164
The O2 Arena Londra 166.717/ 172.050 (97%) $12.076.950
Manchester Arena Manchester 65.164/ 65.164 (100%) $4.224.090
Sportpaleis Anversa 35.392/ 35.414 (~100%) $2.074.020
O2 Word Hamburg Amburgo 13.409/ 13.409 (100%) $970.164
Mediolanum Forum Milano 7.356/ 9.500 (89%) $945.005
TOTALE 457.609/ 472.967 (96.7%) $32.616.899

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ # ^ a b c d e Kaufman, Gil (2011-02-16). "Rihanna Adds Loud Dates, Cee Lo Green Joins Tour". MTV News. Viacom. http://www.mtv.com/news/articles/1658091/rihanna-cee-lo-loud-tour.jhtml. Retrieved 2011-02-17.
  2. ^ # ^ a b c Warner, Kara (2011-04-14). "Rihanna Brings Her 'California King Bed' To 'American Idol' – Music, Celebrity, Artist News". MTV News. Viacom. http://www.mtv.com/news/articles/1662026/american-idol-rihanna.jhtml. Retrieved 2011-05-07.
  3. ^ # ^ "Rihanna extends ‘Loud’ tour in the UK this autumn". SoulCulture. http://www.soulculture.co.uk/blogs/music-blog/livemusic/rihanna-extends-loud-tour-in-the-uk-this-autumn/. Retrieved April 11, 2012.
  4. ^ # ^ a b "J.Cole to Open for Rihanna's 'LOUD' Tour". Rap-Up. Devin Lazerine. 2011-03-25. http://www.rap-up.com/2011/03/25/j-cole-to-open-for-rihannas-loud-tour/. Retrieved 2011-03-26.
  5. ^ # ^ a b Trudeau, Vaughn (2011-07-26). "Rihanna And Opening Act J. Cole Are A 'Great Fit' - Music, Celebrity, Artist News". MTV News. Viacom. http://www.mtv.com/news/articles/1667967/rihanna-j-cole-loud-tour-opening-act.jhtml. Retrieved 2012-02-04.
  6. ^ # ^ a b Karasinski, Christina Fuoco (June 9, 2011). "Rapper B.o.B. is working on new album". Flint Journal (Matt Sharp). http://www.mlive.com/entertainment/flint/index.ssf/2011/06/bob_working_on_new_album.html. Retrieved 2012-02-04.
  7. ^ # ^ a b "Rihanna shuffles lineup for July 16 show". News & Record (Robin Saul). 2011-06-27. http://www.news-record.com/content/2011/06/27/article/rihanna_shuffles_lineup_for_july_16_show. Retrieved 2012-02-04.
  8. ^ # ^ a b "Newsbeat - Calvin Harris to join Rihanna's Loud tour of UK". BBC. 2011-07-29. http://www.bbc.co.uk/newsbeat/14339845. Retrieved 2012-02-04.
  9. ^ # ^ a b c "Pollstar: Top 25 Worldwide Tours (1/1/2011 - 12/31/2011)". Pollstar. 28 December 2011. Archived from the original on 29 December 2011. http://www.webcitation.org/64I05wGYs. Retrieved 29 December 2011.
  10. ^ # ^ "Rihanna is loud, sexy and larger than life". Toronto Sun. June 7, 2011. http://www.torontosun.com/2011/06/07/rihanna-is-loud-sexy-and-larger-than-life. Retrieved June 26, 2011.
  11. ^ # ^ "Rihanna shows Bell Centre concert-goers that brash confidence is her main gift". Montreal Gazette. June 11, 2011. http://www.montrealgazette.com/entertainment/Rihanna+shows+Bell+Centre+concert+goers+that+brash+confidence+main+gift/4931630/story.html. Retrieved June 26, 2011.
  12. ^ # ^ "Rihanna redefines Loud". Star Tribune. June 17, 2011. http://www.startribune.com/entertainment/music/124044434.html. Retrieved June 26, 2011.
  13. ^ # ^ "Queen Rihanna reigns supreme in neon wonderland". Vancouver Sun. June 25, 2011. http://www.vancouversun.com/entertainment/Queen+Rihanna+reigns+supreme+neon+wonderland/5005551/story.html. Retrieved June 26, 2011.
  14. ^ # ^ "Ri-Ri roars". The Daily Nation (Barbados). August 6, 2011. http://www.nationnews.com/articles/view/ri-ri-roars/. Retrieved August 7, 2011.
  15. ^ # ^ "Rihanna is in a field of her own with sellout show in Dublin’s O2". Ken Sweeney Entertainment Editor. October 4, 2011. http://www.independent.ie/entertainment/music/rihanna-is-in-a-field-of-her-own-with-sellout-show-in-dublinrsquos-o2-2894675.html. Retrieved October 4, 2011.
  16. ^ # ^ "REVIEW: Rihanna live at the SECC, Glasgow". Jules Boyle. October 11, 2011. http://www.dailyrecord.co.uk/showbiz/music-news/2011/10/11/review-rihanna-live-at-the-secc-glasgow-86908-23481026/. Retrieved October 11, 2011.
  17. ^ # ^ "Untitled post". Rihanna (through Facebook). December 19, 2011. http://www.facebook.com/rihanna/posts/10150432396581676. Retrieved December 19, 2011.
  18. ^ a b c Kaye, Ben, Rhianna brings J. Cole along for North American tour in Consequence of Sound, Complex Media Network, 28 marzo 2011. URL consultato il 22 luglio 2011 (archiviato dall'url originale il 22 luglio 2011).
  19. ^ a b c Live in Rihanna's Official Website, Universal Music Group. URL consultato il 10 marzo 2011.
  20. ^ a b c d Evans, Rob, Rihanna cranks up "Loud" tour for North America this summer in Soundspike, MTV Networks, 9 febbraio 2011. URL consultato il 10 marzo 2011.
  21. ^ a b c d Rihanna - Concert Schedule in Pollstar, Associated Press, giugno 2011. URL consultato il 15 giugno 2011 (archiviato dall'url originale il 15 giugno 2011).
  22. ^ a b Tara Hall, Rihanna's "Loud" run drops Cee Lo, tacks on Alabama benefit in Soundspike, MTV Networks, 29 giugno 2011. URL consultato il 30 giugno 2011 (archiviato dall'url originale il 30 giugno 2011).
  23. ^ Additional dates in North America:
  24. ^ (PT) Além do Rock in Rio, Rihanna fará shows em São Paulo e Brasília [Besides the Rock in Rio, Rihanna will be playing shows in Sao Paulo and Brasilia], Terra Networks, 10 giugno 2011. URL consultato il 15 giugno 2011.
  25. ^ (PT) Rihanna marca shows em São Paulo, Belo Horizonte e Brasília [Rihanna adds shows in Sao Paulo, Belo Horizonte and Brasilia] in UOL Música, Universo Online, 14 luglio 2011. URL consultato il 22 luglio 2011 (archiviato dall'url originale il 22 luglio 2011).
  26. ^ Rihanna - Concert Schedule in Pollstar, agosto 2011. URL consultato il 31 agosto 2011 (archiviato dall'url originale il 31 agosto 2011).
  27. ^ Additional dates in Europe:

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica