The Joshua Tree Tour

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Joshua Tree Tour
Tour dei U2
Album The Joshua Tree
Inizio Stati Uniti Tempe
2 aprile 1987
Fine Stati Uniti Tempe
20 dicembre 1987
Tappe 109
Spettacoli
Cronologia dei tour dei U2
A Conspiracy Tour LoveTown Tour

Il The Joshua Tree Tour è stato il tour mondiale del gruppo rock degli U2, svoltosi nel 1987 a seguito della pubblicazione dell'album The Joshua Tree. Ha toccato il Nord America e l'Europa. Durante il tour è stato girato parte del documentario Rattle and Hum.

Dalla data dell' Hippodrome de Vincennes di Parigi del 4 luglio 1987 ne fu tratto il DVD Live from Paris, ignorato fino al 2007 quando venne inserito nell' edizione deluxe box-set del 20º anniversario dell' album The Joshua Tree.

Tappe[modifica | modifica sorgente]

Il tour ha avuto inizio il 2 aprile dall'Università Statale dell'Arizona (Activity center) di Tempe. Ha toccato le arene in Nord America, per poi trasferirsi negli stadi europei durante l'estate e ritornare negli Stati Uniti e in Canada durante l'autunno, per un totale di 109 concerti.[1] Il palco è stato progettato da Willie Williams.

Tutte le tappe sono andate sold-out, proprio per la prima volta in cui gli U2 si sono esibiti in strutture di una certa grandezza, come stadi e arene. L'album The Joshua Tree diede molta popolarità alla band anche oltre Oceano e tutti i singoli estratti conquistarono le vette più alte delle classifiche. Ciò rese difficile reperire i biglietti, soprattutto per le date del Nord America, dove suonarono soltanto nelle arene.

Durante la prima leg la band toccò molte città delle coste statunitensi, mentre poche furono in confronto le tappe nelle città al centro degli Stati Uniti. Gli U2 suonarono spesso più concerti nella stessa città e per questo motivo la setlist cambiava ogni notte: nella prima, la canzone che faceva da intro era Where the Streets Have No Name seguita da I Will Follow; mentre nell'ultima data, l'intro era un classico degli anni sessanta come Stand by Me (in cui un verso era cantato da The Edge), seguito da Pride (In the Name of Love). Il resto della scaletta subiva di conseguenza numerose modifiche.

Date[modifica | modifica sorgente]

Numero Data Città Sede
Prima tappa
Nord America I
1 2 aprile 1987 Stati Uniti Tempe Arizona State University Activity Center
2 4 aprile 1987
3 5 aprile 1987 Stati Uniti Tucson Community Center
4 7 aprile 1987 Stati Uniti Houston The Summit
5 8 aprile 1987
6 10 aprile 1987 Stati Uniti Las Cruces Pan American Center
7 12 aprile 1987 Stati Uniti Las Vegas Thomas and Mack Arena
8 13 aprile 1987 Stati Uniti San Diego San Diego Sports Arena
9 14 aprile 1987
10 17 aprile 1987 Stati Uniti Los Angeles Sports Arena
11 18 aprile 1987
12 20 aprile 1987
13 21 aprile 1987
14 22 aprile 1987
15 24 aprile 1987 Stati Uniti Daly City Cow Palace
16 25 aprile 1987
17 29 aprile 1987 Stati Uniti Chicago Rosemont Horizon
18 30 aprile 1987 Stati Uniti Pontiac Pontiac Silverdome
19 2 maggio 1987 Stati Uniti Worcester The Centrum
20 3 maggio 1987
21 4 maggio 1987
22 7 maggio 1987 Stati Uniti Hartford Civic Centre
23 8 maggio 1987
24 9 maggio 1987
25 11 maggio 1987 Stati Uniti East Rutherford Brendan Byrne Arena
26 12 maggio 1987
27 13 maggio 1987
28 15 maggio 1987
29 16 maggio 1987
Seconda tappa
Europa
30 27 maggio 1987 Italia Roma Stadio Flaminio
31 29 maggio 1987 Italia Modena Stadio Alberto Braglia
32 30 maggio 1987
33 2 giugno 1987 Regno Unito Londra Wembley Arena
34 3 giugno 1987 Regno Unito Birmingham NEC Arena
35 6 giugno 1987 Svezia Göteborg Eriksberg
36 12 giugno 1987 Regno Unito Londra Stadio di Wembley
37 13 giugno 1987
38 15 giugno 1987 Francia Parigi Le Zénith
39 17 giugno 1987 Germania Ovest Colonia Müngersdorfer
40 21 giugno 1987 Svizzera Basilea St. Jakob
41 24 giugno 1987 Regno Unito Belfast King's Hall
42 27 giugno 1987 Irlanda Dublino Croke Park
43 28 giugno 1987
44 1º luglio 1987 Regno Unito Leeds Elland Road
45 4 luglio 1987 Francia Parigi Ippodromo di Vincennes
46 8 luglio 1987 Belgio Bruxelles Vorst Nationaal
47 10 luglio 1987 Paesi Bassi Rotterdam Stadion Feijenoord
48 11 luglio 1987
49 15 luglio 1987 Spagna Madrid Stadio Santiago Bernabéu
50 18 luglio 1987 Francia Montpellier Espace Richter
51 21 luglio 1987 Germania Ovest Monaco di Baviera Olympiahalle
52 22 luglio 1987
53 25 luglio 1987 Regno Unito Cardiff Arms Park
54 29 luglio 1987 Regno Unito Glasgow Scottish Exhibition and Conference Centre
55 30 luglio 1987
56 1º agosto 1987 Regno Unito Edimburgo Stadio di Murrayfield
57 3 agosto 1987 Regno Unito Birmingham NEC Arena
58 4 agosto 1987
59 8 agosto 1987 Irlanda Cork Pairc Ui Chaoimh
Terza tappa
Nord America II
60 10 settembre 1987 Stati Uniti Uniondale Nassau Coliseum
61 11 settembre 1987
62 12 settembre 1987 Stati Uniti Filadelfia The Spectrum
63 14 settembre 1987 Stati Uniti East Rutherford Giants Stadium
64 17 settembre 1987 Stati Uniti Boston Boston Garden
65 18 settembre 1987
66 20 settembre 1987 Stati Uniti Washington Robert F. Kennedy Memorial Stadium
67 22 settembre 1987 Stati Uniti Foxborough Sullivan Stadium
68 23 settembre 1987 Stati Uniti New Haven Coliseum
69 25 settembre 1987 Stati Uniti Filadelfia John F Kennedy Stadium
70 28 settembre 1987 Stati Uniti New York Madison Square Garden
71 29 settembre 1987
72 1º ottobre 1987 Canada Montréal Stadio Olimpico
73 3 ottobre 1987 Canada Toronto Canadian National Exhibition Stadium
74 6 ottobre 1987 Stati Uniti Cleveland Municipal Stadium
75 7 ottobre 1987 Stati Uniti Buffalo Civic Auditorium
76 9 ottobre 1987 Stati Uniti Syracuse Carrier Dome, Università di Syracuse
77 11 ottobre 1987 Stati Uniti Rochester Silver Stadium
78 13 ottobre 1987 Stati Uniti Pittsburgh Three Rivers Stadium
79 20 ottobre 1987 Stati Uniti Iowa City Carver - Hawkeye Arena
80 22 ottobre 1987 Stati Uniti Champaign Assembly Hall, Università dell'Illinois
81 23 ottobre 1987 Stati Uniti Lexington Rupp Arena, Lexington Center
82 25 ottobre 1987 Stati Uniti Saint Louis St. Louis Arena
83 26 ottobre 1987 Stati Uniti Kansas City Kemper Arena
84 28 ottobre 1987 Stati Uniti Chicago Rosemont Horizon
85 29 ottobre 1987
86 30 ottobre 1987
87 1º novembre 1987 Stati Uniti Indianapolis Hoosier Dome
88 3 novembre 1987 Stati Uniti Saint Paul Saint Paul Civic Center
89 4 novembre 1987
90 7 novembre 1987 Stati Uniti Denver McNichols Sports Arena
91 8 novembre 1987
92 12 novembre 1987 Canada Vancouver BC Place
93 14 novembre 1987 Stati Uniti Oakland Oakland-Alameda County Stadium
94 15 novembre 1987
95 17 novembre 1987 Stati Uniti Los Angeles Coliseum
96 18 novembre 1987
97 22 novembre 1987 Stati Uniti Austin Frank Erwin Center
98 23 novembre 1987 Stati Uniti Fort Worth Tarrant County Convention Center
99 24 novembre 1987
100 26 novembre 1987 Stati Uniti Baton Rouge Assembly Center, Università della Lousiana
101 28 novembre 1987 Stati Uniti Murfreesboro Charles M. Murphy Athletic Center
102 3 dicembre 1987 Stati Uniti Miami Orange Bowl
103 5 dicembre 1987 Stati Uniti Tampa Tampa Stadium
104 8 dicembre 1987 Stati Uniti Atlanta The Omni
105 9 dicembre 1987
106 11 dicembre 1987 Stati Uniti Hampton Hampton Coliseum
107 12 dicembre 1987
108 19 dicembre 1987 Stati Uniti Tempe Sun Devil Stadium
109 20 dicembre 1987

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

I concerti del tour sono stati aperti dal brano Where the Streets Have No Name per 87 volte, per 18 volte dalla cover di Stand by Me e le restanti quattro volte dalla canzone Bullet the Blue Sky. La conclusione ha visto quasi sempre l'esecuzione di 40.[1]

Palco[modifica | modifica sorgente]

Come per gli altri Tour a partire dal 1983, anche in questo caso se ne è occupato il designer Willie Williams. L'artista ha scelto una scenografia piuttosto semplice: un grande telo bianco che a volte si colora di rosso e due pedane sopraelevate ai lati del palco centrale.

Cover eseguite durante il Tour[modifica | modifica sorgente]

Al Wembley Stadium di Londra, Bono intonò Help! dei Beatles, dedicandola a chi tra il pubblico "aveva paura" di dover affrontare altri cinque anni di governo di Margaret Thatcher, all'epoca da poco rieletta. In altre tappe eseguirono un'altra cover dei Beatles: Helter Skelter; e Bono introducendola disse: "This is a song Charles Manson stole from the Beatles. We're stealing it back" ("Questa è una canzone che Charles Manson rubò ai Beatles; noi adesso ce la riprendiamo"). Altre celebri cover suonate durante il Tour furono: C'mon Everybody di Eddie Cochran, Springhill Mining Disaster di Peggy Seeger, Southern Man di Neil Young, People Get Ready degli Impressions (durante queste ultime due Bono era solito invitare sul palco un fan a suonare la chitarra) e numerose canzoni di Bob Dylan, tra le quali Maggie's Farm e I Shall Be Released.

Gruppi di supporto[modifica | modifica sorgente]

Numerosi i musicisti che si sono alternati come supporter: i Lone Justice (che già avevano accompagnato la band durante l'Unforgettable Fire Tour), The Pretenders, i Big Audio Dynamite, gli UB40, Little Steven, The BoDeans, Paul Young, Mason Ruffner, i World Party, gli Spear of Destiny, The Waterboys, Los Lobos, Buckwheat Zydeco, The Pogues, The Alarm, The Silencers. Nella data di Dublino del 28 giugno 1987 Lou Reed raggiunge la band sul palco per suonare con loro Walk On The Wild Side.

Riprese per il documentario Rattle and Hum[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Rattle and Hum (film).

Numerosi show furono registrati per essere inseriti all'interno del documentario e del successivo album Rattle and Hum. La maggior parte delle riprese riguarda i concerti di novembre alla McNichols Arena di Denver (Colorado) e al Sun Devil Stadium di Tempe (Arizona). La maggior parte del film è in bianco e nero.

Incidenti[modifica | modifica sorgente]

Durante questo Tour Bono si è ferito due volte. Una prima volta ha avuto una leggera ferita al mento durante le prove all'inizio della prima leg in Arizona: mentre teneva tra le mani un riflettore, è scivolato dal palco e questo gli è caduto addosso. Una seconda volta durante il concerto di Washington, nella terza leg, è scivolato nuovamente dal palco bagnato dalla pioggia e si è lussato la spalla sinistra. Nonostante questo, ha portato a termine il concerto e soltanto dopo è stato trasferito in ospedale dove gli è stato fasciato l'arto, così come si nota durante la ripresa del film Rattle and Hum nella scena girata presso la chiesa di Harlem. Durante le riprese successive del film non si nota nulla dei succitati incidenti e anzi lo si vede suonare la chitarra.[2]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b U2 Joshua Tree Tour - U2 on tour
  2. ^ La descrizione di tali incidenti avvenuti durante il tour, sono descritti dall'intervista rilasciata da Bono e contenuta nel libro U2 Tempi luminosi, Arcana Editrice.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]