Vertigo (U2)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vertigo
U2VertigoVideo.jpg
Screenshot tratto dal videoclip del brano
Artista U2
Tipo album Singolo
Pubblicazione 8 novembre 2004
Durata 3 min : 11 s
Genere Alternative rock[1]
Etichetta Island Records/Interscope Records
Produttore Steve Lillywhite
Certificazioni
Dischi di platino Stati Uniti Stati Uniti (2)[2]
(Vendite: 2.000.000+)
U2 - cronologia
Singolo precedente
(2003)

Vertigo è la traccia di apertura, nonché il primo singolo estratto di How to Dismantle an Atomic Bomb, album del 2004 degli U2. Il singolo è stato messo in rotazione radiofonica a partire dal 24 settembre 2004, 2 settimane prima dell'uscita ufficiale del disco, che ha garantito al singolo un'enorme popolarità. La canzone ha vinto il Grammy Award come "migliore canzone rock", come "miglior performance di un gruppo" e come "Miglior video musicale" nel 2005.[3]

Il brano è stato utilizzato nella pubblicità televisiva dell'iPod come parte di una campagna marketing che promuoveva da una parte il prodotto in se (e nello specifico l'iPod Special Edition) e dall'altra un esclusivo box set The Complete U2 venduto soltanto tramite iTunes.

È l'attuale sigla del notiziario mediaset Tgcom.

Uso della lingua spagnola[modifica | modifica sorgente]

Nel brano viene fatto largo uso della lingua spagnola. La canzone si apre con il conteggio "unos, dos, tres, catorce!": in realtà si tratta di un errore in quanto "unos" in spagnolo è plurale e la numerazione corretta sarebbe "uno, dos, tres, cuatro". Quando è stato fatto notare la cosa, Bono ha risposto "che deve essere stata colpa dell'alcol" ("there may have been some alcohol involved")[4]. Inoltre al ritornello "Hello, hello", si può udire la risposta "¡Hola!" e "¿Dónde está?" ("Dov'è?"), dopo del verso "I'm at a place called Vertigo" ("Sono nel posto chiamato Vertigo").

Il video[modifica | modifica sorgente]

Il video di "Vertigo" vede il gruppo degli U2 eseguire il brano in pieno deserto, mentre delle ombre nere si allungano a dismisura alle spalle di ognuno dei membri del gruppo. Sul suolo c'è un simbolo identico a quello del logo della Target Corporation (anche simile a quello del personaggio Vertigo dei fumetti DC Comics). La piattaforma sulla quale il gruppo esegue il brano continua ad andare su e giù, mentre il resto dell'ambiente intorno forma una specie di spirale. Il video è stato diretto da Alex Courtes.

Tracce[modifica | modifica sorgente]

Vinile 7"[modifica | modifica sorgente]

  1. Vertigo (Single Version Edit) - 3:11
  2. Vertigo (Single Version Edit) - 3:11

Vinile 12"[modifica | modifica sorgente]

  1. Vertigo (Jacknife Lee 12" mix) – 5:36
  2. Vertigo (Jacknife Lee 7" mix) – 3:08
  3. Vertigo (Jacknife Lee 10" mix) – 4:13
  4. Vertigo (Jacknife Lee Instrumental) – 5:36

CD Versione Inglese Pt.1[modifica | modifica sorgente]

  1. Vertigo (Radio Edit) – 3:11
  2. Are You Gonna Wait Forever? - 3:48
  • also released in Europe as a 3" CD (Island / 986 8185)

CD Versione Inglese Pt.2[modifica | modifica sorgente]

  1. Vertigo (Radio Edit) – 3:11
  2. Vertigo (Jacknife Lee 10" mix) – 4:13
  3. Neon Lights - 4:07

CD Versione Giapponese[modifica | modifica sorgente]

  1. Vertigo (Radio Edit) – 3:11
  2. Are You Gonna Wait Forever? - 3:48
  3. Vertigo (Jacknife Lee 10" mix) – 4:13
  4. Neon Lights - 4:07
  5. Vertigo (HQ video) – 3:11

DVD[modifica | modifica sorgente]

  1. Vertigo (Live at HQ video) – 3:11
  2. Vertigo (Audio with photo gallery) – 3:11
  3. Are You Gonna Wait Forever? (audio) – 3:48
  4. Vertigo (Jacknife Lee 10" mix – Lisbon Video) – 4:13

Classifiche[modifica | modifica sorgente]

Classifica (2004) Posizione
massima
Irlanda 1
Regno Unito 1
Grecia 1
Billboard Modern Rock Tracks 1
Argentina 1[5]
India 1
Italia 1[5]
Lettonia 1
Canada 2
Norway Top 20 2[5]
Brasile 2[5]
Mega Top 100 Singles - The Netherlands 2
Finlandia 2[5]
Billboard Mainstream Rock Tracks 3
Austria 4[5]
Australian Record Industry Association 5[5]
Nuova Zelanda 5[5]
Billboard Hot Dance Music/Club Play 8
Billboard Adult Top 40 9
Billboard Pop 100 10
Giappone 10
Billboard Top 40 Adult Recurrents 15
Belgio 16[5]
Billboard Hot 100 31
Billboard Top 40 Mainstream 35
Billboard Top 40 Tracks 37

Cover[modifica | modifica sorgente]

Il violinista David Garrett ha effettuato una cover di tale brano, contenuta nell'album Rock Symphony, unendo la canzone alle quattro stagioni di Vivaldi. Nel concerto tenuto dai Bon Jovi a Dublino nel 2011 è stata suonata dalla band come omaggio agli U2.[6]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Vertigo in Allmusic, All Media Network.
  2. ^ RIAA - Gold & Platinum Searchable Database - July 18, 2014
  3. ^ Grammy.com
  4. ^ U2 Dissect "Bomb", David Fricke, Rolling Stone, dicembre 2004
  5. ^ a b c d e f g h i U2 – Vertigo, Hung Median. URL consultato il 31 marzo 2011.
  6. ^ www.corriere.it
Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock