Australian Recording Industry Association

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'Australian Recording Industry Association (ARIA) è l'associazione che rappresenta le case discografiche in Australia. È stata fondata nel 1983 dalle sei maggiori etichette, EMI, Festival, CBS, RCA, WEA e Universal ed ha sostituito la Association of Australian Record Manufacturers (AARM) che esisteva dal 1956.[1] L'associazione supervisiona le collezioni, l'amministrazione e la distribuzione delle licenze musicali e delle royalties.

ARIA è amministrata da un consiglio di amministrazione composto dai dirigenti delle case discografiche, grandi e piccole. A partire da ottobre 2010, gli amministratori sono stati Denis Handlin (presidente ed amministratore Delegato di Sony Music), George Ash (Universal Music), Mark Poston (EMI), Sebastian Chase (MGM Distribution), David Vodica (Gomma Records / Musica) e Tony Harlow (WAR).[2]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Siobhan O'Connor, The book of Australia : almanac 1997–98, Balmain, NSW, Ken Fin: Watermark Press for Social Club Books [1990], 1997, p. 515, ISBN 1875973710.
  2. ^ Who We Are, Australian Recording Industry Association (ARIA). URL consultato il 28 ottobre 2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]