Associazione di categoria

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Un'associazione di categoria è un'associazione che rappresenta e tutela gli interessi di una specifica categoria produttiva ovvero l'insieme di persone (fisiche o giuridiche) che esercitino un'attività economica.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Essa in qualità di unione organizzata che rappresenta e tutela gli operatori economici di un certo settore, assiste l'associato nei rapporti con la controparte, con le istituzioni, con gli enti pubblici, con le altri parti sociali. Inoltre eroga una serie di servizi quali: assistenza contabile e amministrativa, paghe e contributi, aspetti economici e finanziari, rappresentanza sindacale, disbrigo di pratiche burocratiche, consulenza in gestione sicurezza e salute sul posto di lavoro, ambientale e qualità, organizzazione di fiere, seminari e viaggi studio, contrattualistica, formazione, analisi statistiche e raccolta dati.

È una associazione di soggetti esercenti attività in campo economico. Per le peculiarità dei relativi iscritti, le associazioni di categoria dei lavoratori autonomi o delle microimprese hanno una certa affinità, almeno dal punto di vista formale con le organizzazioni sindacali dei lavoratori subordinati/parasubordinati. Le associazioni di categoria, svolgendo prevalentemente o integralmente attività a rappresentanza e tutela dei loro aderenti, possono anche essere interlocutori dei sindacati dei lavoratori dipendenti e dei datori di lavoro.

In un'accezione più estensiva, possono essere considerate associazioni di categoria anche quelle organizzazioni che rappresentano interessi non propriamente economico-produttivi (nel senso dello scambio organizzato di beni e servizi) ma che sono al confine con questi, come ad esempio, associazioni culturali nell'ambito della valutazione e promozione di determinati prodotti o persone/animali/cose o territori/beni naturali.

Tipologie[modifica | modifica wikitesto]

Esistono associazioni di categoria per ogni determinata tipologia economico-produttiva, suddivise per singola varietà di prodotto/bene o servizio (spesso anche in sotto-categorie più specifiche), per dimensione o struttura degli iscritti/rappresentati, per zona/territorio, per scopo o vocazione , ecc. Pertanto, vi sono numerosissime (spesso anche più di una per singola categoria) associazioni di categoria, per qualsiasi bene o servizio, in ambito industriale, artigianale, commerciale, agricolo, professionale e del terziario. Spesso, le associazioni di categoria che afferiscono ad un macro raggruppamento produttivo si uniscono in una confederazione (esempi: Confindustria, Confcommercio, Confesercenti, Assoturismo, ecc...).

Le espressioni territoriali delle associazioni di categoria (ovvero quelle di una regione, provincia o zona geografica) rivestono un ruolo maggiormente attivo nei confronti delle micro e piccole imprese, dato che le grandi aziende solitamente possono portare a livello nazionale (o anche extra nazionale) i loro interessi.

Note[modifica | modifica wikitesto]


Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]