Running to Stand Still

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow.pngVoce principale: The Joshua Tree.

Running to Stand Still
Artista U2
Autore/i Bono
Genere Rock
Ballata
Data 1987
Etichetta Island
Durata 4 min: 18 sec
Tracce
« Dovrai piangere senza lacrimare, parlare senza pronunciare parole, urlare senza alzare la voce. (Running to stand still) »

Running to Stand Still è la quinta canzone dell'album The Joshua Tree del gruppo rock U2.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Questa canzone vuole essere un brano di denuncia sociale nei confronti dell'uso dell'eroina. Bono ha tratto ispirazione nello scrivere il testo da un fatto di cronaca avvenuto nella sua città natale: Dublino. Più precisamente si trattava della storia di una coppia che era arrivata ad essere talmente dipendente dall'uso di questa sostanza stupefacente che erano arrivati al punto di vendere tutto per potersi procurare la loro dose quotidiana. Decisero, inoltre, di tentare di guadagnare denaro facendo i corrieri di una grossa quantità di droga. Se la consegna fosse andata bene, loro sarebbero stati ricchi, altrimenti avrebbero passato molti anni in galera. L'autore, scosso da tale notizia, ha voluto cercare di capire le motivazioni che spingessero delle persone ad arrivare a tanto.[1]

Cover[modifica | modifica sorgente]

I seguenti gruppi e artisti hanno effettuato una cover di questo brano:

Anno Gruppo Album
2000 Kane With or Without You[2]
2001 Doom Kounty Electric Chair Even Better than the Real Thing[3]
2002 Mele The Ethereal Tribute to U2[4]
2005 Mickey Harte Even Better Than the Real Thing Vol. 3[5]
2008 Achtung Baby Live 2006[6]
2009 Elbow War Child: Heroes[7]
2011 Tory Amos Night of Hunters Tour

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Tale fatto è stato raccontato da Bono nell'intervista rilasciata nel libro U2. Tempi luminosi.
  2. ^ :: U2 Discography - With or Without You / Kane - U2 Wanderer.org ::
  3. ^ :: U2 Discography - Even Better than the Real Thing Tribute / Various - U2 Wanderer.org ::
  4. ^ :: U2 Discography - Ethereal Tribute to U2 / Various - U2 Wanderer.org ::
  5. ^ Various Artists - Even Better Than the Real Thing Vol 3 (Songs of U2) - RTÉ Ten
  6. ^ Live 2006 - Achtung Baby | AllMusic
  7. ^ The Artists, War Child.org.uk. URL consultato il 15 gennaio 2009.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Niall Stockes, U2. Tempi luminosi, Roma, Arcana Editrice, 1990. ISBN 8885859569.
  • Dunphy Eamon, U2 un fuoco indimenticabile, Roma, Arcana editrice, 1998. ISBN 8879661639.
Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock