Prefetture della Grecia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La Grecia era suddivisa, prima della riforma amministrativa detta piano Callicrate,[1] in 51 prefetture o nomì (in greco: νομοί, nomì; sing. νομός, nomòs), che corrispondevano alla divisione amministrativa di secondo livello.

Le prefetture erano raggruppate in 13 periferie, che corrispondono grosso modo alle regioni italiane, e si suddividevano ulteriormente in comuni e comunità.

Cartina dei nomi della Grecia. Il numero 1 indica solamente la periferia dell'Attica e non i quattro nomi in cui era suddivisa (Attica Occidentale, Attica Orientale, Atene e Pireo)

1. Attica Occidentale / Attica Orientale /
Atene / Il Pireo
2. Eubea
3. Euritania
4. Focide
5. Ftiotide
6. Beozia
7. Calcidica
8. Emazia
9. Kilkis
10. Pella
11. Pieria
12. Serres
13. Salonicco
14. La Canea
15. Candia
16. Lasithi
17. Retimo
18. Drama
19. Evros
20. Kavala
21. Rodopi
22. Xanthi
23. Arta
24. Giannina
25. Prevesa
26. Tesprozia
27. Corfù
28. Cefalonia
29. Leucade
30. Zante
31. Chio
32. Lesbo
33. Samo
34. Arcadia
35. Argolide
36. Corinzia
37. Laconia
38. Messenia
39. Cicladi
40. Dodecaneso
41. Karditsa
42. Larissa
43. Magnesia
44. Trikala
45. Acaia
46. Etolia-Acarnania
47. Elide
48. Florina
49. Grevena
50. Kastoria
51. Kozani
a. Monte Athos

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ piano Callicrate. URL consultato il 1º marzo 2011.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Grecia Portale Grecia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Grecia