Rodi (unità periferica)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Unità periferica di Rodi
unità periferica
Περιφερειακή ενότητα Ρόδου
Localizzazione
Stato Grecia Grecia
Periferia Egeo Meridionale
Amministrazione
Capoluogo Rodi
Data di istituzione 1º gennaio 2011
Territorio
Coordinate
del capoluogo
36°10′N 28°00′E / 36.166667°N 28°E36.166667; 28 (Unità periferica di Rodi)Coordinate: 36°10′N 28°00′E / 36.166667°N 28°E36.166667; 28 (Unità periferica di Rodi)
Superficie 1 587,2 km²
Abitanti 120 889 (2001)
Densità 76,16 ab./km²
Comuni 5
Altre informazioni
Fuso orario UTC+2
Targa IN
Cartografia
Unità periferica di Rodi – Mappa

L'unità periferica di Rodi (in greco Περιφερειακή ενότητα Ρόδου) è una delle tredici unità periferiche in cui è divisa la periferia dell'Egeo Meridionale.

Il territorio comprende le isole di Rodi, Calchi, Castelrosso, Simi, Piscopi oltre a numerose isole dell'Egeo.

Suddivisione amministrativa[modifica | modifica wikitesto]

L'unità periferica è stata istituita il 1º gennaio 2011 a seguito dell'entrata in vigore della riforma amministrativa detta piano Kallikratis[1]. Precedentemente era parte della prefettura del Dodecaneso ed è suddivisa nei seguenti comuni (i numeri si riferiscono alla posizione del comune nella mappa qui a fianco):

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ piano Kallikratis. URL consultato il 1 marzo 2011.
Grecia Portale Grecia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Grecia