Nasso (unità periferica)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Unità periferica di Nasso
unità periferica
Περιφερειακή ενότητα Νάξου
Localizzazione
Stato Grecia Grecia
Periferia Egeo Meridionale
Amministrazione
Capoluogo Nasso e Cicladi inferiori
Data di istituzione 1º gennaio 2011
Territorio
Coordinate
del capoluogo
37°00′N 25°30′E / 37°N 25.5°E37; 25.5 (Unità periferica di Nasso)Coordinate: 37°00′N 25°30′E / 37°N 25.5°E37; 25.5 (Unità periferica di Nasso)
Superficie 622,1 km²
Abitanti 12 089 (2001)
Densità 19,43 ab./km²
Comuni 2
Altre informazioni
Fuso orario UTC+2
Targa IN
Cartografia
Unità periferica di Nasso – Mappa

L'unità periferica di Nasso (in greco Περιφερειακή ενότητα Νάξου) è una delle tredici unità periferiche in cui è divisa la periferia dell'Egeo Meridionale.

Il territorio comprende le isole di Nasso, Amorgos, Donoussa, Heraklia, Schoinoussa, Koufonisia oltre a numerose isole dell'Egeo.

Suddivisione amministrativa[modifica | modifica wikitesto]

L'unità periferica è stata istituita il 1º gennaio 2011 a seguito dell'entrata in vigore della riforma amministrativa detta piano Kallikratis[1]. Precedentemente era parte della prefettura delle Cicladi ed è suddivisa nei seguenti comuni (i numeri si riferiscono alla posizione del comune nella mappa qui a fianco):

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ piano Kallikratis. URL consultato il 1 marzo 2011.
Grecia Portale Grecia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Grecia