Etolia-Acarnania

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Unità periferica dell' Etolia-Acarnania
unità periferica
Περιφερειακή ενότητα Αιτωλοακαρνανίας
Dati amministrativi
Stato Grecia Grecia
Periferia Grecia Occidentale
Capoluogo Missolungi
Data di istituzione 1º gennaio 2011
Territorio
Coordinate
del capoluogo
38°40′N 21°25′E / 38.666667°N 21.416667°E38.666667; 21.416667 (Unità periferica dell' Etolia-Acarnania)Coordinate: 38°40′N 21°25′E / 38.666667°N 21.416667°E38.666667; 21.416667 (Unità periferica dell' Etolia-Acarnania)
Superficie 5 461 km²
Abitanti 223 188 (2001)
Densità 40,87 ab./km²
Comuni 7
Altre informazioni
Cod. postale 30x xx
Prefisso 263x0, 264x0
Fuso orario UTC+2
ISO 3166-2 GR-01
Targa AI, ME
Localizzazione
Unità periferica dell' Etolia-Acarnania – Mappa
Sito istituzionale
Vista dei laghi di Trichonida (a destra) e di Lysimachia (a sinistra)

L'unità periferica dell'Etolia-Acarnania, (in greco: Περιφερειακή ενότητα Αιτωλοακαρνανίας) è una delle tre unità periferiche in cui è divisa la periferia della Grecia Occidentale. Il capoluogo è la città di Missolungi, anche se la città maggiore è Agrinio. L'area è ora collegata al Peloponneso dal ponte Rion-Antirion.

Le unità periferiche circostanti sono, a nord, Arta nell'Epiro e, per un breve tratto, Karditsa in Tessaglia, a nord est l'Euritania e a est la Focide, entrambe nella Periferia della Grecia Centrale. L'Etolia-Acarnania è la più estesa della Grecia.

Nel suo territorio, poco a sud di Agrinio, si trovano il lago Trichonida, il più grande lago naturale della Grecia, ed il vicino lago di Lysimachia.

Prefettura[modifica | modifica sorgente]

L'Etolia-Acarnania era una prefettura della Grecia, abolita a partire dal 1º gennaio 2011 a seguito dell'entrata in vigore della riforma amministrativa detta piano Kallikratis[1]

La riforma amministrativa ha anche modificato la struttura dei comuni che ora si presenta come nella seguente tabella:

Nuovo comune Vecchio comune Sede
Agrinio Agrinio Agrinio
Angelocastro
Arakynthos
Thestieis
Makryneia
Neapoli
Panaitoliko
Paravola
Parakampylia
Stratos
Aktio-Vonitsa Anaktorio Vonitsa
Medeon
Kekropia
Amfilochia Amfilochia Amfilochia
Inachos
Menidi
Missolungi
(Mesolongi)
Missolungi Missolungi
Aitoliko
Oiniades
Nafpaktia Naupactus Naupactus
Antirrio
Apodotia
Platanos
Pyllini
Chalkeia
Thermo Thermo Thermo
Xiromero Astakos Astakos
Alyzia
Fyteies

Precedente suddivisione amministrativa[modifica | modifica sorgente]

Dal 1997, con l'attuazione della riforma Kapodistrias[2], la prefettura di Etolia-Acarnania era suddivisa in 29 comuni.

Comune Codice comunale Sede (se differente) C.A.P.
Agrinio 0202 302 00
Aitoliko 0203
Alyzia 0204 Kandila
Amfilochia 0205
Anaktorio 0206 Vonitsa
Angelocastro 0201
Antirrio 0207
Apodotia 0208 Ano Chora
Arakynthos 0209 Papadates
Astakos 0210
Chalkeia 0229 Gavrolimni
Fyteies 0228
Inachos 0213 Chalkiopoulo
Kekropia 0214 Palairos
Makryneia 0215 Gavalou
Medeon 0216 Katouna
Menidi 0217
Messolonghi anche
Iera Polis Messolonghi
0218 Messolonghi 301 00
Lepanto 0219
Neapoli 0220
Oiniades 0221 Neochori
Panaitoliko 0222 Skoutera
Parakampylia 0224 Agios Vlasios
Paravola 0223
Platanos 0225
Pyllini 0226 Simos
Stratos 0227
Thermo 0211
Thestieis 0212 Kainourgio

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ piano Kallikratis. URL consultato il 1 marzo 2011.
  2. ^ riforma Kapodistrias. URL consultato il 19 aprile 2011.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Grecia Portale Grecia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Grecia