Corfù (città)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Corfù
comune
Κέρκυρα
Corfù – Bandiera
Corfù – Veduta
Localizzazione
Stato Grecia Grecia
Periferia Isole Ionie
Unità periferica Corfù
Amministrazione
Sindaco Sotirios Mikalef
Territorio
Coordinate 39°37′N 19°55′E / 39.616667°N 19.916667°E39.616667; 19.916667 (Corfù)Coordinate: 39°37′N 19°55′E / 39.616667°N 19.916667°E39.616667; 19.916667 (Corfù)
Altitudine 10 m s.l.m.
Superficie 611 km²
Abitanti 108 652 (2001)
Densità 177,83 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale 491xx
Fuso orario UTC+2
Targa KY
Nome abitanti corfioti
Cartografia
Mappa di localizzazione: Grecia
Corfù
Corfù – Mappa
Sito istituzionale

Corfù (in greco Κέρκυρα, Kerkyra) è un comune della Grecia situato nella periferia delle Isole Ionie (unità periferica di Corfù) con 108.652 abitanti secondo i dati del censimento 2001[1].

A seguito della riforma amministrativa detta piano Kallikratis in vigore dal gennaio 2011[2] che ha abolito le prefetture e accorpato numerosi comuni, il territorio comunale comprende ora l'intera isola omonima più le isole di Ereikoussa, Mathraki e Othonoi.

Località[modifica | modifica wikitesto]

Le 15 località, comuni autonomi fino al 2011, sono le seguenti:

  • Agios Georgios
  • Achilleio
  • Corfu
  • Ereikoussa
  • Esperion
  • Faiakes
  • Kassopaia
  • Korissia
  • Lefkimmi
  • Mathraki
  • Meliteieis
  • Othonoi
  • Palaiokastritsa
  • Parelioi
  • Thinali
Flag of UNESCO.svg Bene protetto dall'UNESCO
UNESCO World Heritage Site logo.svg Patrimonio dell'umanità
Corfù (città)
(EN) Corfu
Tipo Culturali
Criterio (iv)
Pericolo Non in pericolo
Riconosciuto dal 2007
Scheda UNESCO (EN) Scheda
(FR) Scheda

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

  • Spianáda: in epoca veneziana era una piazza d'armi, in età napoleonica fu alberata e ai tempi del protettorato britannico venne sistemata con aiuole e viali alberati, che furono ornati di statue e busti di personaggi famosi.
  • Paleó Froúrio: è un lungo sperone roccioso proteso nel mare. I veneziani nel XVI secolo lo separarono dalla terraferma costruendo un canale artificiale, detto Controfossa, e nel 1587 lo difesero con due possenti bastioni (bastione Martinengo e bastione Savorgnan) per permettere la sorveglianza del ponte di accesso alla Fortezza vecchia.
  • Paleá Anáktora: sulla Spianáda è affacciato questo grande e sontuoso palazzo. Il lungo portico dorico con due arcate ai lati e un fregio con rilievi che simboleggiano le sette isole ioniche è un chiaro richiamo classico. Venne fatto costruire nel 1816 da George Whitmore per ospitare la residenza dell'alto commissario inglese, e dopo il 1864 divenne Palazzo reale, utilizzato come residenza estiva del re fino al 1913. Oggi l'edificio ospita il Museo d'Arte asiatica.
  • Paleá Póli: è la parte della città di epoca veneziana. La via principale di questa città vecchia è la odós Nikifórou Theotóki, su cui si trovano tre chiese: Panagía ton Xenón, Ágios Ioánis Pródromos e Agíi Vassílios. Sulla platía Dimarhíou prospetta la Loggia veneziana, coatruita come luogo d'incontro dei nobili nel 1663-90. Vicino alla Loggia si trova la Katholikí Mitrópoli, cattedrale cattolica di S.Giacomo del 1658, con una sobria facciata di richiamo classico. Nella paleá póli è presente la chiesa di Ágios Spiridónas, caratterizzata da un alto campanile e dedicata al vescovo cipriota del IV secolo Spiridione.
  • Campiello: è un quartiere della parte settentrionale della città vecchia, di atmosfera veneziana e con vicoli angusti e piccole piazze. Qui si trova platía Kremastí e la Mitrópolis, cattedrale ortodossa del XVI secolo.
  • Néo Froúrio: è la Fortezza nuova che si trova a ovest della città; fu costruita dai veneziani tra il 1576 e il 1589, ma nel XIX secolo gli inglesi modificarono molto il suo aspetto.

Città gemellate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Popolazione comuni greci. URL consultato il 9 marzo 2011.
  2. ^ piano Kallikratis. URL consultato il 2 marzo 2011.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Grecia Portale Grecia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Grecia