Drama (Tracia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Drama
comune
Δράμα
le mura bizantine
le mura bizantine
Localizzazione
Stato Grecia Grecia
Periferia Macedonia Orientale e Tracia
Unità periferica Drama
Amministrazione
Sindaco Margaritis
Territorio
Coordinate 41°09′N 24°08′E / 41.15°N 24.133333°E41.15; 24.133333 (Drama)Coordinate: 41°09′N 24°08′E / 41.15°N 24.133333°E41.15; 24.133333 (Drama)
Altitudine 115 m s.l.m.
Superficie 840 km²
Abitanti 57 367 (2001)
Densità 68,29 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale 66100
Prefisso 25210
Fuso orario UTC+2
Targa PM
Nome abitanti draminì (al singolare draminòs)
Cartografia
Mappa di localizzazione: Grecia
Drama
Drama – Mappa
Sito istituzionale

Drama (in greco Δράμα - Dráma) è un comune della Grecia situato nella periferia della Macedonia orientale e Tracia (unità periferica di Drama) con 57.367 abitanti secondo i dati del censimento 2001[1]

A seguito della riforma amministrativa detta piano Kallikratis in vigore dal gennaio 2011[2] che ha abolito le prefetture e accorpato numerosi comuni, la superficie del comune è ora di 840 km² e la popolazione è passata da 55.632[3] a 57.367 abitanti

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'attuale città di Drama si sviluppò in epoca bizantina sul luogo di una preesistente città dell'epoca classica. Non si conosce il nome della città originaria, né si è in grado di definire esattamente i tempi e i modi in cui la città medievale si sostituì a essa. A partire dal XII secolo la città di Drama comincia a essere citata con una certa frequenza nelle fonti storiche dell'epoca. Il viaggiatore andaluso Beniamino di Tudela che la visitò in quell'epoca riferisce di avervi trovato un'importante comunità ebraica. Lo storico bizantino Niceforo Gregoràs racconta che la prima moglie dell'imperatore Andronico II Paleologo(1282-1328), Irene, recatasi da Salonicco a Drama per visitarvi alcune terre di sua proprietà si ammalò e morì in quella città. Più tardi il suo corpo venne trasportato a Costantinopoli, ove fu inumato nel Convento del Pantokrator. Durante le lotte interne che caratterizzarono il regno dell'imperatore Giovanni VI Cantacuzeno(1341-1355) il re di Serbia Stefano Dusciàn si impadronì della città e della zona cisrcostante, spingendo il dominio serbo nella regione fino alla città di Filippi e al golfo di Christoupolis (oggi Kavala). Più tardi la città cadde sotto la dominazione ottomana. Non si conosce la data esatta della conquista ottomana della città, ma essa deve essere posta dopo la battaglia del fiume Evros (1371).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Popolazione comuni greci. URL consultato il 9 marzo 2011.
  2. ^ piano Kallikratis. URL consultato il 2 marzo 2011.
  3. ^ Censimento 2001. URL consultato il 2 marzo 2011.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Lemma "DRAMA" della Εγκυκλοπαίδεια Πάπυρος-Λαρούς-Μπριτάννικα, volume XXI, pagg. 316-317, ed. Papyros, Atene 1986.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Grecia Portale Grecia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Grecia