Milena Agus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Milena Agus

Milena Agus (Genova, 1955) è una scrittrice e insegnante italiana.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nata a Genova da genitori sardi, vive e lavora a Cagliari, dove insegnava italiano e storia all'Istituto Tecnico "Meucci". Ora lavora presso il Liceo Artistico di Cagliari "Foiso Fois". È un'esponente della Nuova letteratura sarda[1].

Il suo primo romanzo, Mentre dorme il pescecane (Nottetempo, 2005) ha avuto due ristampe in pochi mesi, ma è stato Mal di pietre il libro che l'ha rivelata al grande pubblico (tradotto in cinque lingue, è stato in testa alle classifiche in Francia, dove è stata promossa a notorietà internazionale). Mal di pietre è stato finalista al premio Strega, al premio Campiello e al premio Stresa di Narrativa.

Opere principali[modifica | modifica sorgente]

  • Mentre dorme il pescecane, Roma, Nottetempo, 2005
  • Mal di pietre, Roma, Nottetempo, 2006
  • Perché scrivere, Roma, Nottetempo, 2007
  • Il vicino, Cagliari, Tiligù, 2008
  • Ali di babbo, Roma, Nottetempo, 2008
  • La contessa di ricotta, Roma, Nottetempo, 2009
  • Nascosto al giorno. Il piacere di leggere e di scrivere, (con Ettore Cannas), Cagliari, Tiligù, 2010
  • Sottosopra, Roma, Nottetempo, 2011
  • Scrivere è una tana. La Sardegna pure, in AA. VV. (a cura di Giulio Angioni), Cartas de logu: scrittori sardi allo specchio, Cagliari, CUEC, 2007.

Premi[modifica | modifica sorgente]

  • Premio Junturas 2004, con Mal di pietre
  • Premio Relay («roman d'évasion») in Francia
  • Premio Forte Village 2007
  • Premio Campiello, selezione dei giurati 2007
  • Premio Santa Marinella 2007
  • Premio Elsa Morante 2007

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Sul rapporto di Milena Agus con la nuova letteratura sarda, si legga il suo scritto dal titolo Scrivere è una tana. La Sardegna pure, in Cartas de logu. Scrittori sardi allo specchio, Cagliari, Cuec, 2007, pp. 26-28

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Nuova letteratura sarda

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 79210897 LCCN: n2006009117