Almudena Grandes

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Almudena Grandes

Almudena Grandes Hernández (Madrid, 7 maggio 1960) è una scrittrice spagnola.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Laureatasi in Storia e Geografia all'Università Complutense di Madrid ha lavorato nell'editoria, scrivendo testi su commissione. È sposata con il poeta spagnolo Luis García Montero.

Nel 1989 ha pubblicato il suo primo romanzo Le età di Lulù, tradotto in 19 lingue, che le è valso il Premio La sonrisa vertical. Da questo suo primo romanzo è stato tratto l'omonimo film diretto da Bigas Luna. Nel 1991 pubblica Ti chiamerò Venerdì, che però non ebbe grande successo. Riscontro di critica ebbe nel 1995 Malena un nome da Tango, portato al cinema da Gerardo Herrero. Un altro film a opera di Juan Vicente Córdoba viene tratto dalla raccolta di racconti Modelli di donna del 1997, anno in cui riceve in Italia il Premio Rossone d'oro, prima donna e primo autore di origine spagnola a riceverlo.

Nel 1998 ha pubblicato il romanzo Atlante di geografia umana, tradotto in Italia nel 2001. Escono in seguito Gli anni difficili del 2003 e Troppo amore del 2004, tradotti e pubblicati per la casa editrice Guanda. Sempre per Guanda esce nel 2008 Cuore di ghiaccio.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Romanzi[modifica | modifica wikitesto]

Raccolte di racconti[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 112010315 LCCN: n93111222