Feliformia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Feliformia
Suborder feliformia.JPG
Alcune famiglie feliforme: Euplaridae, Felidae, Hyaenidae, Herpestidae, Nandiniidae e Viverridae.
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Ordine Carnivora
Sottordine Feliformia
Kretzoi, 1945
Famiglie

I feliformi (Feliformia) sono uno dei due maggiori gruppi di mammiferi carnivori. Comprendono le famiglie dei nandiniidi (Nandiniidae), viverridi (Viverridae), erpestidi (Herpestidae), eupleridi (Eupleridae), prionodontidi (Prionodontidae), ienidi (Hyaenidae) e felidi (Felidae). Questi animali includono le forme più primitive tra tutti i carnivori attuali, come le genette, ma anche quelli più specializzati (i felidi). In generale, attraverso l’evoluzione dei feliformi si assiste in una progressiva riduzione della dentatura: le famiglie degli ienidi e dei felidi, in questo senso, sono quelle più specializzate; gli ienidi, in particolare, hanno sviluppato cuspidi dei molari adatte a spezzare le ossa delle prede.

Tra le forme estinte, oltre a varie specie primitive come Palaeoprionodon e Stenogale, sono da ricordare le famiglie dei nimravidi (Nimravidae) e i barbourofelidi (Barbourofelidae), dall’aspetto simile a quello dei felidi ma con particolarità anatomiche meno evolute (soprattutto nel cranio e nelle zampe).

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi