Crossarchus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Crossarchus
Crossarchus obscurus.jpg
Crossarchus obscurus
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Ordine Carnivora
Famiglia Herpestidae
Sottofamiglia Herpestinae
Genere Crossarchus

(F.Cuvier, 1825)

Specie

Crossarchus è un genere comprendente le manguste note comunemente come cusimanse o manguste nane.

Areale e habitat[modifica | modifica sorgente]

Abitano nelle aree paludose e nelle foreste dell'Africa centrale e occidentale, negli stati di Ghana, Costa d'Avorio, Liberia e Sierra Leone.

Dieta[modifica | modifica sorgente]

Si nutrono di insetti, larve, piccoli rettili, granchi e bacche. Usano i loro artigli e il muso per scavare nella lettiera di foglie, sotto gli alberi caduti e le pietre alla ricerca di insetti e larve. Non esitano neanche a gettarsi tra i flutti alla ricerca di granchi d'acqua dolce.

Riproduzione[modifica | modifica sorgente]

Le femmine vanno in estro frequentemente e se non si accoppiano possono andarci nove volte all'anno. Ogni anno possono avere 2-3 cucciolate. I piccoli aprono gli occhi dopo dodici giorni, si nutrono di cibi solidi dopo tre settimane e mettono il manto adulto dopo cinque.

Comportamento[modifica | modifica sorgente]

I Crossarchus vivono in gruppi composti da 10 a 24 esemplari. Ogni gruppo è composto da una a tre famiglie. Le famiglie sono formate da coppie riproduttive e da giovani. Sono animali diurni e vagabondano costantemente per il loro territorio, non fermandosi mai troppo a lungo in un posto. Nei loro vagabondaggi si creano dei rifugi temporanei.

Tassonomia[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi