Mungotictis decemlineata

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Mungotictis decemlineata
Schmalstreifenmungo.JPG
Stato di conservazione
Status iucn3.1 VU it.svg
Vulnerabile[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Ordine Carnivora
Sottordine Feliformia
Famiglia Eupleridae
Sottofamiglia Galidiinae
Genere Mungotictis
Pocock, 1915
Specie M. decemlineata
Nomenclatura binomiale
Mungotictis decemlineata
(A. Grandidier, 1867)
Sinonimi

Mungotictis lineata, Mungotictis substriatus, Mungotictis vittatus

Mungotictis decemlineata (A. Grandidier, 1915) è un carnivoro della famiglia degli Eupleridi[2]. In malgascio, la lingua degli abitanti della terra in cui vive, viene chiamato boky-boky.

È l'unica specie del genere Mungotictis Pocock, 1915.

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Vive nelle foreste decidue secche del Madagascar sud-occidentale, tra i fiumi Tsiribihina e Mangoky.

Tassonomia[modifica | modifica sorgente]

Viene suddiviso in due sottospecie (in passato ritenute specie distinte): M. d. decemlineata e M. d. lineatus.

Come tutte le specie della sua famiglia, si è evoluto indipendentemente da tutti gli altri Carnivori sull'isola di Madagascar, separatasi dal continente africano già dagli inizi dell'era cenozoica. In passato veniva classificato tra le manguste, nella famiglia degli Erpestidi, ma recenti studi di biologia molecolare ne hanno sottolineato la stretta parentela con altri carnivori malgasci.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Lungo circa 70 - 100 cm, ha una coda molto sviluppata, lunga metà del corpo. Deve il nome ad una serie di strisce longitudinali chiare e scure che attraversano tutto il corpo.

Abitudini[modifica | modifica sorgente]

Alimentazione[modifica | modifica sorgente]

Dai pochi studi effettuati si ritiene che il M. decemlineata abbia una dieta prettamente insettivora, ma si sa anche che mangia uova di uccelli e tutta una serie di animali di piccole dimensioni, tra cui roditori, uccelli, serpenti e perfino piccole specie di lemuri, come il microcebo murino (Microcebus murinus).

Comportamento[modifica | modifica sorgente]

Il M. decemlineata è una creatura diurna e vive in gruppi familiari matriarcali che praticano l'allevamento collettivo dei piccoli. Quasi sempre, i figli della femmina alfa sono quelli che ricevono più attenzioni; d'altra parte, quelli delle femmine di rango inferiore sono trascurati fino al punto di essere abbandonati. M. decemlineata costruisce piccoli covi nelle cavità degli alberi o tra la boscaglia ed è noto che condivide gli stessi alberi con specie di lepilemuri (genere Lepilemur), con i quali sembra non esserci alcuna interazione.

Conservazione[modifica | modifica sorgente]

M. decemlineata è minacciato dalla distruzione delle foreste in cui vive; proprio per questo la IUCN lo classifica come vulnerabile. Le foreste decidue del Madagascar occidentale sono meno estese e più soggette all'influsso umano di quelle pluviali dell'est dell'isola. La causa principale della scomparsa delle foreste in cui vive quest'animale è il tavy, la tecnica di debbio (o agricoltura taglia e brucia) effettuata dai contadini della zona, ma le foreste vengono anche saccheggiate dagli abitanti in cerca di miele selvatico e legname.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Mungotictis decemlineata in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.1, IUCN, 2014.
  2. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Mungotictis decemlineata in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Razafimanantsoa L. (2003). Goodman SM, Benstead JP. ed. The Natural History of Madagascar. Chicago: University of Chicago Press. pp. 1357–1360.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Mammiferi