Metailurus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Metailurus
Stato di conservazione: Fossile
Immagine di Metailurus mancante
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Superclasse Tetrapoda
Classe Mammalia
Sottoclasse Theria
Infraclasse Eutheria
Ordine Carnivora
Famiglia Felidae
Sottofamiglia Machairodontinae
Tribù Metailurini
Genere Metailurus

Il metailuro (gen. Metailurus) è un felide estinto, vissuto nel Miocene superiore (tra 9 e 6 milioni di anni fa). I suoi resti fossili sono stati ritrovati in varie località di Asia ed Europa.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Questo animale aveva una taglia compresa tra quella di una grossa lince e di un puma, e anche l'aspetto doveva essere simile a quello di un puma. Il cranio era relativamente allungato nella parte posteriore ma possedeva un muso corto. I canini erano allungati, leggermente compressi lateralmente e dal margine tagliente, più grandi di quelli dell'attuale leopardo nebuloso (Neofelis nebulosa) ma più piccoli di quelli delle vere tigri dai denti a sciabola (Machairodontinae).

Classificazione[modifica | modifica sorgente]

Il metailuro dà il nome a un gruppo di felidi estinti poco noti, i metailurini, le cui caratteristiche sono intermedie tra quelle delle pantere (Pantherinae) e quelle delle tigri dai denti a sciabola. I canini, ad esempio, erano più lunghi di quelli delle pantere, ma la sezione era più ellittica che tonda, e possedeva un margine tagliente come quello delle tigri dai denti a sciabola. Queste ultime, in ogni caso, possedevano denti ancora più compressi lateralmente. Di Metailurus si conoscono varie specie note per resti fossili incompleti, tra cui Metailurus major, M. minor e M. parvulus. Il più noto tra i metailurini era il grande Dinofelis, mentre altre forme meno note comprendevano Adelphailurus e Pontosmilus.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Turner, A and Mauricio Anton. Big Cats and Their Fossil Relatives 1997. Columbia University Press. New York.