Paramachaerodus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Paramachaerodus
Stato di conservazione: Fossile
Immagine di Paramachaerodus mancante
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Ordine Carnivora
Famiglia Felidae
Sottofamiglia Machairodontinae
Tribù Smilodontini
Genere Paramachaerodus

Il paramacherodo, (nome scientifico Paramachaerodus), è un mammifero estinto, appartenente ai felidi. Visse tra il Miocene medio e il Miocene superiore (15 - 9 milioni di anni fa) e rappresenta una delle prime forme di tigri dai denti a sciabola (Machairodontinae). I suoi resti sono stati ritrovati in Europa e in Asia.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Questo animale, della taglia di un piccolo leopardo, era alto circa 60 centimetri al garrese e possedeva un corpo lungo e basso. Le zampe erano piuttosto robuste (in particolare quelle anteriori), mentre la testa era abbastanza piccola e stretta se rapportata a quella dell'attuale leopardo. In generale, Paramachairodus doveva assomigliare abbastanza al leopardo nebuloso attuale (Neofelis nebulosa): come questo, inoltre, possedeva canini superiori piuttosto allungati, forse frutto di una convergenza adattativa.

Classificazione[modifica | modifica wikitesto]

Il genere Paramachaerodus gode di una storia tassonomica piuttosto complicata: a questa forma, infatti, sono state in passato ascritte numerose specie (ora riposizionate nel genere Pontosmilus). Le due specie attualmente assegnate a Paramachaerodus sono P. orientalis e P. maximiliani, la prima del Turoliano inferiore e la seconda del Turoliano superiore. Entrambe le specie erano caratterizzate da canini superiori crenulati, ma P. maximiliani possedeva il terzo premolare superiore più grande e la taglia dell'animale era leggermente maggiore.

Una terza specie, P. ogygia, è stata riassegnata a un genere originariamente descritto da Kretzoi nel 1938, Promegantereon, più antico e primitivo, sprovvisto di crenulature sui canini. Paramachaerodus è considerato uno dei più antichi rappresentanti delle tigri dai denti a sciabola (Machairodontinae), e si ritiene fosse ancestrale alla linea che condusse al ben noto Smilodon (Smilodontini). Nonostante il nome, non sembrerebbe essere strettamente collegato con il genere Machairodus.

Stile di vita[modifica | modifica wikitesto]

La forma delle zampe di Paramachairodus suggerisce che questo animale fosse un agile arrampicatore, ed è possibile che tendesse agguati dai rami degli alberi anche a prede piuttosto grosse.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Manuel J. Salesa, Mauricio Antón, Alan Turner and Jorge Morales, Aspects of the functional morphology in the cranial and cervical skeleton of the sabre-toothed cat Paramachairodus ogygia (Kaup, 1832) (Felidae, Machairodontinae) from the Late Miocene of Spain: implications for the origins of the machairodont killing bite, Zoological Journal of the Linnean Society, Volume 144 Issue 3, p. 363-377, luglio 2005.
  • Turner, Alan, The Big Cats and their fossil relatives, New York, Columbia University Press, 1997, p. 60. ISBN 0-231-10228-3.
Biologia Portale Biologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Biologia