Armée de l'air

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Armée de l'air
Armata dell'aria
French Air Force
logo dell'Armée de l'air dal febbraio 2010
logo dell'Armée de l'air dal febbraio 2010
Descrizione generale
Attiva 1934 - oggi
Nazione Francia Francia
Servizio aeronautica militare
Dimensione 52.519 effettivi[1]
567 velivoli[1]
Battaglie/guerre
Missioni di peacekeeping vedi missioni di pace delle Nazioni Unite
Sito internet http://www.defense.gouv.fr/air
Parte di
Comandanti
Comandante attuale général d'armée aérienne Jean-Paul Paloméros
Simboli
Coccarda French-roundel.svg

[senza fonte]

Voci su forze aeree presenti su Wikipedia
Logo dell'Armée de l'air fino al febbraio 2010

L'Armée de l'air, spesso abbreviata in ALA, è l'attuale aeronautica militare della Francia e parte integrante delle forze armate francesi insieme all'Armée de terre (esercito), alla Marine nationale (marina militare) e alla Gendarmerie nationale.
Formata nel 1909 come Aéronautique Militaire, parte dell'Armée de terre, è diventata indipendente nel 1934, è tra le forze aeree militari più antiche del mondo.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Timeline

L'aeronautica militare francese è nata nel 1909 e registrata come tale, rende di fatto la Francia il primo paese ad equipaggiarsi di aerei da combattimento. Dopo il voto di una legge per l'Assemblea nazionale francese, il 29 marzo 1912, l'Aéronautique Militaire è ufficialmente parte delle forze armate nazionali, insieme a quattro altre armi tradizionali dell'epoca: la fanteria, la cavalleria, l'artiglieria e il genio.

Al momento dell'entrata in guerra nella prima guerra mondiale, la Francia aveva un totale di 148 velivoli (di cui 8 dell'Aéronautique navale) e 15 dirigibili, nel momento dell'armistizio, nel novembre 1918, erano stati in servizio 3.608 aerei.[2]

È diventata indipendente nel 1934, dando seguito all'Aéronautique Militaire presso l'Armée de terre nasce l'Armée de l'air. Tuttavia, le sue unità sono per lo più eredi delle tradizioni (insegne, ect.) della squadriglie della prima guerra mondiale, dove molti piloti si sono distinti.

La battaglia di Francia nel 1940 e l'impegno degli aviatori francesi liberi (FAFL) 1940-1943 poi quello dell'Armée de la Libération, sono anche degli eventi significativi della storia dell'Armée de l'air.

Dal 1945, l'Armée de l'air è stata particolarmente impegnata in Indocina (1945-1954), Suez (1956), Algeria (1952-1962), Mauritania e Ciad, nel golfo persico (1990-1991), nell'ex-Jugoslavia e in Afghanistan dal 2001.

L'Armée de l'air ha avuto per lungo tempo la responsabilità unica della forza nucleare francese: bombardieri strategici Dassault Mirage IV o missili balistici della base aerea 200 Apt-Saint-Christol sul plateau d'Albion.

È stata anche la culla del paracadutismo militare francese, con l'istituzione della fanteria dell'aria nel 1930.

La Patrouille de France rimane l'unità più famosa al grande pubblico, per le sue dimostrazioni di volo acrobatico.

Al 2010 l'Armée de l'air constava di 54.553 effettivi[3]; al 2011 gli effettivi militari erano 52.519 e il parco velivoli (tra aerei ed elicotteri) contava 567 velivoli, tra cui 234 aerei da combattimento[1].

Per il 2010, il Livre Blanc sur la Défense et la Sécurité nationale ha annunciato una forte riduzione degli effettivi e dei mezzi di combattimento. 300 aerei da combattimento sono previsti per l'intero esercito francese (Aéronautique navale inclusa). Infine, per la prima volta dalla fine della seconda guerra mondiale, l'Armée de l'air ha presentato il 18 settembre 2008 il suo concetto operativo.[4]

Organizzazione[modifica | modifica sorgente]

Sotto l'autorità del Capo di stato maggiore dell'Armée de l'air a Parigi, essa comprende delle formazioni ripartite tra:

  • l'état-major de l'armée de l'air (lo stato maggiore dell'aeronautica francese);
  • les forces (le forze aeree);
  • les bases aériennes (le basi aeree);
  • la direction des ressources humaines de l'armée de l'air (la direzione delle risorse umane dell'Armée de l'air);
  • les services (i servizi).

État-major de l'armée de l'air (EMAA)[modifica | modifica sorgente]

Forces[modifica | modifica sorgente]

L'Armée de l'air nei primi anni del ventunesimo secolo divide le sue forze e risorse in quattro grandi comandi, due grandi comandi operativi (CDAOA e CFAS) e due comandi organici (CFA e CSFA):

  • commandements opérationnels (comandi operativi centrali)
    • CDAOA - commandement de la défense aérienne et des opérations aériennes: comando della difesa aerea e delle operazioni aeree.
    • CFAS - commandement des Forces aériennes stratégiques: comando delle forze aeree strategiche
  • commandements organiques (comandi della organizzazione territoriale)
    • CFA - commandement des forces aériennes
      • BAAC - brigade aérienne de l'aviation de chasse
      • BAAP - brigade aérienne d'appui et de projection
      • BACE - brigade aérienne de contrôle de l'espace
      • BAFSI - brigade aérienne des forces de sécurité et d'intervention
    • CSFA - commandement du soutien des forces aériennes
      • Brigade technique et logistique
      • Brigade infrastructure
      • Brigade des systèmes d'information et de communication
      • Brigade soutien de l'homme

Bases aériennes[modifica | modifica sorgente]

  • Le basi aeree seguono la seguente regola di numerazione:
    • Basi operative: dal n° 101 a 199
    • Basi non operative: dal n° 200 a 299
    • Scuole di formazione: dal n° 300 a 399
    • Basi di reggimenti del genio aeronautico: n° 551, 552 e 503
    • Capannoni: dal n° 600 a 699
    • Basi di scuola: dal n° 700 a 799
    • Unità diverse: dal n° 800 a 899
    • Basi di difesa: dal n° 900 a 999
  • 35 installazioni (31 basi, 3 distaccamenti e 1 scuola) sono dislocate nella Francia metropolitana
  • 10 installazioni (7 basi, 2 distaccamenti e 1 elemento) sono dislocate oltremare (nella Francia d'oltremare, a Dakar, Gibuti, Libreville, N'Djamena e Abu Dhabi)

Direction des ressources humaines de l'armée de l'air (DRHAA)[modifica | modifica sorgente]

Il DRHAA recluta, forma, gestisce, amministra e converte il personale dell'Armée de l'air. Dal 1º gennaio 2008, il DRHAA raggruppa insieme le funzioni della precedente direzione del personale militare dell'Armée de l'air (DPMAA) e alcune funzioni del precedente comando delle scuole dell'Armée de l'air (CEAA).

Services[modifica | modifica sorgente]

I servizi dell'Armée de l'air sono:

Aerei[modifica | modifica sorgente]

Aeromobili in uso[modifica | modifica sorgente]

Aeromobile Origine Tipo Versione
(denominazione locale)
In servizio
[5],[6],[7]
Note Immagine
aerei da combattimento
Dassault Rafale Francia Caccia multiruolo totale
Rafale B
Rafale C
71
35
36
il totale finale sarà di 234 (139 B e 95 C)
biposto, di cui 20 per attacco nucleare
monoposto
Rafalefamily.jpg
Dassault Mirage 2000 Francia Caccia multiruolo totale
Mirage 2000-5F
Mirage 2000B
Mirage 2000C
Mirage 2000D
Mirage 2000N
144
28
10
20
63
23
 
multiruolo
biposto
difesa aerea
attacco al suolo
attacco nucleare
Famille-mirage.jpg
Dassault Mirage F1 Francia Caccia multiruolo totale
Mirage F1B
Mirage F1CR
Mirage F1CT
24
4
17
3
tutti i Mirage F1 saranno ritirati entro il 2014
biposto
ricognizione tattica
attacco al suolo
MirageF1family.jpg
aerei a capacità strategica
Boeing E-3 Sentry Stati Uniti Pattugliamento AWACS E3-F SDCA
(B707-300C)
4 SDA201 - SDA202 - SDA203 - SDA204[8]
French E-3F Airborne Warning and Control System aircraft takes off from Avord, France.jpg
Boeing KC-135 Stratotanker Stati Uniti Rifornimento aereo C-135FR 14 93-CA -CB -CC -CE -CF -CG -CH -CI -CJ -CK -CL -CM -CN -CP
C135FRGRV093.jpg
Airbus A340 Francia Trasporto logistico (truppe, materiali) A340 TRLA
(A340-211)
2 F-RAJA - F-RAJB[8]
A340esterel.jpg
Airbus A310 Francia Trasporto logistico (truppe, materiali) A310-304 3 F-RADA - F-RADB - F-RADC[8]
A310esterel.jpg
Airbus A330 MRTT Francia Rifornimento aereo e trasporto logistico A330-200MRTT (14 ordini)[9]
aerei da trasporto
Airbus A400M Francia Trasporto pesante tattico/strategico A400M (50 ordini)
Lockheed C-130 Hercules Stati Uniti Trasporto tattico C-130H
C-130H-30
5
9

C130H30franchecomté.jpg
Transall C-160 Francia electronic intelligence
Trasporto tattico
C-160G Gabriel
C-160R
2
40

C160NG.jpg
CASA CN-235 Spagna Trasporto tattico CN-235-200M
CN-235-300M
19
5
(+1 ordine)
CN235vercors.jpg
DHC-6-300 Twin Otter Canada Trasporto leggero DHC-6-300 5
MFO Twin Otter.JPG
SOCATA TBM 700 Francia Trasporto VIP TBM 700 13
Socata.tbm700.arp.jpg
Airbus A330 Francia Trasporto VIP presidenziale A330-223
Air France One
1 F-RARF[10]
F-RARF - A330-200 - French Airforce - EVX - Training BA105 CTM1275 - 04365.jpg
Dassault Falcon 2000 Francia Trasporto VIP Falcon 2000 2 F-RAFC - F-RAFD[10] (+2 ordini)
Dassault Falcon 7X Francia Trasporto VIP Falcon 7X
Carla One[11]
2 F-RAFA - F-RAFB[10]
Dassault Falcon 900 Francia Trasporto VIP Falcon 900 2 F-RAFP - F-RAFQ[10]
Falcon900.jpg
elicotteri
Aérospatiale AS 332 Super Puma Francia Elicottero da combattimento, ricerca e soccorso
Elicottero da trasporto VIP
AS332C
AS332M1
7
Super-Puma-entrainement-US.jpg
Aérospatiale AS 532 Cougar Francia Elicottero da trasporto VIP AS532UL Cougar 2
Visite sarko janv 09 saint lo 18.JPG
Aérospatiale AS 555 Fennec Francia Elicottero leggero polivalente AS555AN 41
Eurocopter EC 725 Francia Elicottero da combattimento, ricerca e soccorso EC725 11
EC 725 Caracal.JPG
Aérospatiale SA 330 Puma Francia Elicottero medio da trasporto, ricerca e soccorso SA330B 23
droni
EADS Harfang Francia Ricognizione e sorveglianza SIDM 4
Harfang-090711-F-4859J-003.jpg
aerei da addestramento
Dassault-Dornier Alpha Jet Francia Addestramento avanzato Alpha Jet E 77 utilizzati anche dalla Patrouille de France
AlphajetEAC.jpg
D140E/R Mousquetaire Francia Addestramento (traino alianti) D140E/R 17
Embraer EMB 121 Xingu Brasile Addestramento di base Emb121AA/AN 23
Emb121xingu.jpg
Extra 300 Germania Addestramento acrobatico Extra 300SC 3
TB-30 Epsilon Francia Addestramento di base TB-30 Epsilon 36
EpsilonTB30.jpg
Grob G-120 Germania Addestramento di base TB-G 120A 18

Le Livre blanc sur la Défense et la Sécurité nationale 2008[12] (libro bianco sulla Difesa e la Sicurezza nazionale 2008) prevede una diminuzione degli effettivi a circa 50.000 persone all'orizzonte del 2015, la flotta aerea, aviazione navale inclusa, dovrebbe essere riassunta in due grandi famiglie di velivoli, i Mirage 2000 e Rafale, 300 aerei da combattimento.[13]

Aeromobili del passato[modifica | modifica sorgente]

aerei da combattimento (turbogetto e turboventola)

Armamento[modifica | modifica sorgente]

L'armamento dell'Armée de l'air[14]

Missili aria-aria
  • Météor (in sviluppo per il Rafale, uso previsto per il 2011)
  • Mica EM (elettromagnetico, in uso dal 1999)
  • Mica IR (infrarosso, in uso dal 2007)
Missili aria-superficie e bombe
  • ASMP-A (Air Sol Moyenne Portée-Amélioré) missile nucleare
  • SCALP (système de croisière conventionnel autonome à longue portée)
  • AASM (armement air-sol modulaire)
  • GBU12 (bombe guidée laser)
  • GBU49 (bombe guidée laser)
Missili superficie-aria

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c Les chiffres-clés de la Défense – édition 2011, www.defense.gouv.fr, 30/09/2011. URL consultato il 18 aprile 2012.
  2. ^ Général André Martini, L'histoire de l'aviation légère de l'armée de terre 1794-2008, Histoire, mémoire et patrimoine, Paris, Lavauzelle, 2005, pp. 36,42, ISBN 2-7025-1277-1.
  3. ^ Chiffres clés, www.defense.gouv.fr/air, 12/07/2010. URL consultato il 3 dicembre 2010.
  4. ^ Rapport « Concept de l'Armée de l'air » (18 septembre 2008) Concept de l'Armée de l'Air
  5. ^ Rapport "Préparation de l'avenir, Loi de finances 2013, assemblee-nationale.fr, 10 ottobre 2012. URL consultato il 27 dicembre 2012.
  6. ^ French military aviation OrBat, milaviapress.com/orbat. URL consultato il 27 dicembre 2012.
  7. ^ Aéronefs, defense.gouv.fr/air, 5 dicembre 2012. URL consultato il 27 dicembre 2012.
  8. ^ a b c Armée de l'Air - registration
  9. ^ Projet de loi de finances pour 2010 : Le MRTT
  10. ^ a b c d Airliners Photo Search Results - France Armee de l'air
  11. ^ Le nouvel avion de Nicolas Sarkozy, actualité Défense ouverte : Le Point
  12. ^ Vedi il sito del Ministero della Difesa: Livre blanc sur la défense et la sécurité nationale. URL consultato il 19 dicembre 2010.
  13. ^ 150 Dassault Rafale monoposto e biposto, 30 Dassault Mirage 2000-5, 20 Dassault Mirage 2000 C e B, 60 Dassault Mirage 2000 D, 40 Dassault Mirage 2000 N.
  14. ^ Armée de l'air - Armement, defense.gouv.fr/air, 7 luglio 2010. URL consultato il 28 novembre 2010.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]