Força Aérea Portuguesa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Força Aérea Portuguesa
Brasão da FAP.png
Descrizione generale
Attiva 1º luglio 1952 - oggi
Nazione Portogallo Portogallo
Alleanza NATO NATO
Servizio aeronautica militare
Stato Maggiore Stato Maggiore della Forza Aerea - Lisbona
Sito internet http://www.emfa.pt/www/index.php?fsh=1
Parte di
Comandanti
Capo di Stato Maggiore della Força Aérea Portuguesa gen. di s. a. Luís Evangelista Esteves de Araújo
Simboli
Coccarda Portuguese Air Force roundel.svg
Fin Flash Portugal Air force fin flash.svg

[senza fonte]

Voci su forze aeree presenti su Wikipedia

La Força Aérea Portuguesa (tradotto dal portoghese Forza Aerea del Portogallo, spesso abbreviata in FAP e anche conosciuta internazionalmente con la dizione in inglese Portuguese Air Force) è l'attuale aeronautica militare del Portogallo ed è parte integrante delle forze armate portoghesi.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La Força Aérea Portuguesa fu creata ufficialmente il 1º luglio 1952 mediante la fusione della componente aerea dell'Esercito e della Marina, formando così un'unica e indipendente arma aerea.

In oltre cinquant'anni la F.A.P. è stata duramente impegnata a varie riprese in cruenti conflitti con alcune colonie in Africa, caratterizzati da un intenso logorio di macchine e risorse umane.

Perciò, non a caso, l'ultimo decennio l'ha vista sottoposta ad una intensa ristrutturazione e razionalizzazione del parco macchine e dei reparti. Così sono andati in pensione i gloriosi Lockheed T-33 Shooting Star, i Fiat G.91 e i Northrop T-38 Talon e nel luglio del 2000 sono stati ritirati dal servizio anche gli ultimi Vought A-7 Corsair II, sostituiti con i più moderni General Dynamics F-16 Fighting Falcon.

La FAP ricevette i suoi primi caccia a reazione (gli F-86 Sabre) nel 1959. Oggi la missione principale assegnata agli F-16 è la difesa dello spazio aereo del Paese, con attacco al suolo e antinave come missione secondaria.

Dal 1965 la Força Aérea Portuguesa cominciò a ricevere dalla Luftwaffe i piccoli caccia-bombardieri italiani Fiat G.91, appena radiati dai tedeschi. In totale i portoghesi ebbero 69 monoposti G.91R e 20 biposti da addestramento G.91T.

I Gina (così erano chiamati affettuosamente i G.91) furono assegnati all'Esquadra 20 e all'Esquadra 21. Essi furono gli unici ad avere un impiego bellico in quanto furono coinvolti nelle vicende coloniali portoghesi in Guinea, Mozambico e Angola. In Guinea svolsero l'attività più intensa e si rivelarono i più efficati tra gli aerei della FAP; essi si scontrarono con i MiG-15 e i MiG-17 nigeriani. In Mozambico l'attività fu meno intensa e riguardò sempre operazioni di appoggio tattico e controguerriglia. Infine in Angola l'impiego diretto portoghese era già terminato e i Gina effettuarono una sola missione di combattimento


Struttura della FAP[modifica | modifica wikitesto]

La Força Aérea Portuguesa è strutturata su 3 livelli decisionali: il primo è denominato long termin planning e fa capo al CEMFA, lo Stato Maggiore dell'Aeronautica, con annessa la Divisione del Personale, dell'Intelligence, Operazioni e Logistica.

Il secondo livello è denominato short termin planning ed è composto dal Comando Operazioni, dal Comando Personale e dal Comando Logistico-Amministrativo, incaricati di mettere in pratica le filosofie d'impiego e le direttive tecniche elaborate dallo Stato Maggiore.

Infine il terzo livello, denominato execution, è costituito da quell'insieme di organismi (gruppi di volo, reparti manutenzione e logistica) incaricati dell'applicazione e dell'esecuzione pratica delle direttive e degli ordini dello Stato Maggiore.

A tutt'oggi la FAP dispone di 5 basi aeree principali sulle quali sono stazionati i reparti di volo, ed una serie di basi aeree minori utilizzate in occasione di esercitazioni e rischieramenti.[1]

Basi aeree[modifica | modifica wikitesto]

Base Aérea nº 1 "Sintra"[modifica | modifica wikitesto]

Storicamente Sintra è la più vecchia base aerea nella Força Aérea Portuguesa. Essa è ubicata in prossimità dell'omonima cittadina, a poco più di una ventina di chilometri a nord/ovest della capitale Lisbona; la base ospita 3 reparti di volo e l'Accademia Aeronautica.[2]

Base Aérea nº 4 "Lajes"[modifica | modifica wikitesto]

Lajes fu costruita nel 1941 sull'isola di Terceira, presso l'arcipelago delle Azzorre. Questa base aerea ha sempre rappresentato un sito strategico importantissimo per il Portogallo, oltre che per i suoi alleati. Infatti anche l'USAF mantiene in loco un proprio distaccamento a supporto degli aerei statunitensi in transito per l'Europa.

Sulla BA 4 Lajes dal 24 settembre 2008 la FAP disloca l'Esquadra 712 "Pumas", che opera con gli Aérospatiale SA 330S Puma in missioni di ricerca e salvataggio (SAR), e mantiene periodicamente un distaccamento di caccia F-16 da Monte Real.[3]

Base Aérea nº 5 "Monte Real"[modifica | modifica wikitesto]

La base aerea di Monte Real è sicuramente la più importante delle basi della FAP; essa è ubicata nel centro del Paese, a qualche chilometro di distanza dalla città di Leiria.

Base Aérea nº 6 "Montijo"[modifica | modifica wikitesto]

La BA6 ha rappresentato per molti anni la principale base aerea portoghese; essa è situata a Montijo, pochi chilometri da Lisbona.

Oggi la base è sede dei reparti da trasporto e soccorso della FAP, con ben 4 unità basate e, più precisamente, l'Esquadra 601 "Lobos", l'Esqudra 751 "Pumas", l'Esquadra 504 "Linces" e l'Esquadra 501 "Bisontes".[4]

Base Aérea nº 11 "Beja"[modifica | modifica wikitesto]

Beja è la più recente delle basi aeree portoghesi, in quanto i lavori della sua costruzione risalgono al gennaio 1960; essa si trova a circa 200 chilometri a sud di Lisbona. Negli anni sessanta la Luftwaffe, sfruttando accordi in ambito NATO, iniziò a sfruttare l'aeroporto per scopi addestrativi fino agli anni novanta.
Dopo il ritiro dei tedeschi, lo Stato Maggiore della Força Aérea Portuguesa decise di rischierare la maggior parte dei reparti addestrativi (l'Esquadra 101, l'Esquadra 103 e l'Esquadra 552 oltre ad 1 reparto di cacciabombardieri, l'Esquadra 301 "Jaguares") grazie alle buone caratteristiche meteo e alla scarsa densità di popolazione di questa zona del Portogallo.

Academia do Air[modifica | modifica wikitesto]

L'Academia do Air è l'attuale accademia aeronautica portoghese. Essa si trova presso la base aerea di Sintra, qui i giovani allievi piloti hanno a disposizione una decina di alianti e motoalianti e gli ultimi de Havilland Canada DHC-1 Chipmunk rimasti ancora in servizio, principalmente per fornire esperienza di volo ai cadetti.

Aeromobili in uso[modifica | modifica wikitesto]

Aeromobile Origine Tipo Versione
(denominazione locale)
In servizio Note Immagine
aerei da combattimento
Lockheed F-16 Fighting Falcon Stati Uniti Stati Uniti aereo da caccia F-16AM-15MLU
F-16BM-15MLU
25
5
In origine 20 acquisiti nel 1990 e altri 25 nel 1998 direttamente dagli USA.
1 perso in incidente nel 2002 (pilota deceduto), 1 perso in incidente nel 2008 (pilota sopravvissuto), 1 radiato dopo incidente in atterraggio nel 2013 (pilota sopravvissuto), 12 venduti alla Romania nel 2013, 1 esposto come gate guardian e 4 non più idonei al volo[5][6][7]
Aircraft 15108 (9044951442).jpg
pattugliamento marittimo
CASA C-295 Spagna Spagna pattugliamento marittimo C-295MPA 5
CASA C-295MPA 16710 (9447470630).jpg
Lockheed P-3 Orion Stati Uniti Stati Uniti pattugliamento marittimo P-3C CUP 5 ex Marine Luchtvaartdienst
Lockheed P-3C Orion, Portugal - Air Force JP7495968.jpg
Aerei da trasporto
Lockheed C-130 Hercules Stati Uniti Stati Uniti trasporto tattico C-130H
C-130H-30
3
3
Lockheed C-130H Hercules, Portugal - Air Force JP7566532.jpg
CASA C-295 Spagna Spagna trasporto C-295M 7
CASA C-295M, Portugal - Air Force JP7564372.jpg
Dassault Falcon 50 Francia Francia trasporto VIP e calibrazione radioassistenze 2
Dassault Falcon 50, Portugal - Air Force JP6444861.jpg
Aerei da addestramento
de Havilland Canada DHC-1 Chipmunk Regno Unito Regno Unito
Portogallo Portogallo
addestratore 6 30 in origine. 7 sono stati modificati dalla OGMA e dalla Indústrias Aeronáuticas de Coimbra nel 1989, compresa la rimotorizzazione con un nuovo propulsore da 180 HP
De Havilland Canada DHC-1 Chipmunk, Portugal - Air Force JP170210.jpg
Aérospatiale Epsilon TB-30 Francia Francia
Portogallo Portogallo
addestratore 16
Portuguese Air Force Socata TB-30 Epsilon.jpg
Dassault-Dornier Alpha Jet Francia Francia
Germania Germania
addestratore avanzato
attacco al suolo
Alpha Jet A 6 Aerei ex-Luftwaffe offerti dalla Germania per l'uso della base aerea di Beja. Utilizzati anche dalla pattuglia acrobatica Asas de Portugal. Convertibile in versione per impiego operativo
Asas de Portugal Alpha Jets - RIAT 2008 (2757342695).jpg
Fournier RF-10 Francia Francia aliante scuola 4 su abpic.co.uk
Schleicher ASK 21 Germania Germania aliante scuola 4 su airliners.net
LET L 23 Super Blaník Rep. Ceca Rep. Ceca aliante scuola 3 su airliners.net
Elicotteri
Aérospatiale SA 319 Alouette III Francia Francia elicottero utility SA316 7
Aerospatiale SA-316B Alouette III, Portugal - Air Force AN0500710.jpg
AgustaWestland AW101 Regno Unito Regno Unito
Italia Italia
ricerca e soccorso
sorveglianza pesca
CSAR
Model 514
Model 515
Model 516
6
2
4
Agusta-Westland EH-101 Merlin, Portugal - Air Force JP7566533.jpg

Aeromobili storici[modifica | modifica wikitesto]

Addestramento[modifica | modifica wikitesto]

Caccia/bombardieri[modifica | modifica wikitesto]

Un A-7 Corsair II portoghese.

Collegamento/osservazione[modifica | modifica wikitesto]

Trasporto[modifica | modifica wikitesto]

Anfibi[modifica | modifica wikitesto]

Pattugliatori marittimi[modifica | modifica wikitesto]

Elicotteri[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ "tutto AEREI" n°9 anno II - Duegi Editrice, 2002.
  2. ^ (EN) Base Aérea nº 1 - Sintra in Força Aérea Portuguesa, http://www.emfa.pt/www/index.php?fsh=1. URL consultato il 6 dic 2009.
  3. ^ (EN) Base Aérea nº 4 - Lajes - Açores in Força Aérea Portuguesa, http://www.emfa.pt/www/index.php?fsh=1. URL consultato il 6 dic 2009.
  4. ^ (EN) Base Aérea nº 6 - Montijo in Força Aérea Portuguesa, http://www.emfa.pt/www/index.php?fsh=1. URL consultato il 6 dic 2009.
  5. ^ F-16 Accidents & Mishaps for the Portuguese Air Force. URL consultato l'11 maggio 2013.
  6. ^ http://www.defensa.com/index.php?option=com_content&view=article&id=10426:portugal-vende-12-cacas-f-16-a-romenia&catid=160:noticias-em-portugues&Itemid=497
  7. ^ http://passarodeferro-operations.blogspot.com.br/2009/08/sala-de-operacoes.html

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]