Cirrus SR22

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cirrus SR22
CirrusDesignSR22C-FJSH02.JPG
Descrizione
Tipo aereo da turismo e utility
Equipaggio 1
Costruttore Stati Uniti Cirrus Aircraft
Sviluppato dal Cirrus SR20
Dimensioni e pesi
Lunghezza 7,92 m (26 ft 0 in)
Apertura alare 11,68 m (38 ft 4 in)
Altezza 2,72 m (8 ft 11 in)
Peso a vuoto 1 009 kg (2 225 lb)
Peso carico 1 633 kg (3 600 lb)
Passeggeri 3
Capacità combustibile 348 L (92 US gal)
Propulsione
Motore un Continental IO-550-N
Potenza 310 hp (231 kW)
Prestazioni
Velocità di stallo 111 km/h (69 mph, 60 kt) (flap giù)
Velocità di crociera 339 km/h (211 mph, 183 kt)
Autonomia 1 943 km (1 207 mi, 1 049 nmi)
Tangenza 5 334 m (17 500 ft)
Note dati relativi alla versione SR22

i dati sono estratti da:
Cirrus Design[1]
Incomplete Guide to Airfoil Usage[2]

voci di aerei civili presenti su Wikipedia

Il Cirrus SR22 è un aereo da turismo monomotore ad ala bassa a quattro posti (cinque nelle successive versioni) sviluppato dall'azienda aeronautica statunitense Cirrus Aircraft Corporation. L'aereo, comparabile al Cessna 400, ha ottenuto un buon successo di vendite per diversi anni su scala mondiale soprattutto tra chi si avvicina al mondo dei piccoli aerei[3]. Il carrello è di tipo fisso per semplificare la struttura, a differenza di molti aerei concorrenti che lo hanno retrattile. Il suo motore ha una potenza di 310 hp.

L'aereo è noto anche per essere equipaggiato del sistema Cirrus Airframe Parachute System (CAPS), un paracadute di emergenza in grado di far scendere il velivolo con relativi passeggeri al suolo in condizioni di emergenza[4].

Versioni[modifica | modifica wikitesto]

SR22
prima versione prodotta in serie.
SR22 G2
primo sviluppo.
SR22 Turbo G2

Nel luglio del 2006 Cirrus annunciò una versione definita "turbonormalizzata" (che manteneva cioè lo stesso rapporto di compressione e stessa pressione di iniezione) dell'SR22. Alcuni modelli iniziali furono identificati come Signature Edition SE22 G2.

SR22 G3
nuovo sviluppo introdotto nel 2007, caratterizzato da un'incrementata capacità di combustibile (da 81 a 92 US Gal, ovvero da 306,6 a 348 L), dall'adozione di un nuovo longherone dell'ala in fibra di carbonio, più leggero e robusto, ed un carrello d'atterraggio di nuovo disegno, rialzato per interferire meno nella pulizia aerodinamica dell'elica.[5]
Un SR22T in fase di atterraggio.
SR22T
nuovo sviluppo introdotto nel giugno 2010, dotato di un motore turbocompresso Continental TSIO-550-K da 315 hp (235 kW) a bassa compressione per poter utilizzare combustibile 94UL a basso numero di ottano.[6][7][8]
SR22TN
Versione dotata di un kit di sovralimentazione Tornado Alley accoppiato al motore Continental IO-550-N da 310 hp (231 kW).[6]
SR22 G5 e SR22T G5
quarta generazione dei modelli SR22 ed SR22T.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Specifications in Cirrus Design, http://www.cirrusaircraft.com/. URL consultato il 16 gennaio 2010.
  2. ^ David Lednicer, Incomplete Guide to Airfoil Usage, ottobre 2007. URL consultato il 15 gennaio 2010.
  3. ^ 2007 General Aviation Statistical Databook & Industry Outlook, General Aviation Manufacturers Association, gennaio 2008. URL consultato il 2 luglio 2010.
  4. ^ TYPE CERTIFICATE DATA SHEET NO. A00009CH Revision 13, Federal Aviation Administration, maggio 2008. URL consultato il 14 ottobre 2008.
  5. ^ G3 What's New in Cirrus Aircraft, 2008. URL consultato il 20 settembre 2007 (archiviato dall'url originale il 29 marzo 2008).
  6. ^ a b (EN) Paul Bertorelli, Cirrus Rolls Out a New Turbocharged Model, giugno 2010. URL consultato il 21 giugno 2010.
  7. ^ (EN) Jeff Van West, Cirrus' New Turbo: Baffling, giugno 2010. URL consultato il 24 giugno 2010.
  8. ^ (EN) Aviation Fuel Future. URL consultato il 3 luglio 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]