Lockheed Martin C-130J Super Hercules

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lockheed Martin C-130J Super Hercules
Un C-130J "Super" Hercules dell'USAF
Un C-130J "Super" Hercules dell'USAF
Descrizione
Tipo Aereo da trasporto
Equipaggio 3 (2 piloti + 1 addetto carico/scarico)
Costruttore Stati UnitiLockheed Martin
Data primo volo 5 aprile 1996
Data entrata in servizio 1999
Utilizzatore principale Stati Uniti USAF

Stati Uniti US Marine Corps
Regno Unito RAF

Italia AM
Esemplari 300 (18 dicembre 2013)[1]
Costo unitario 48,5 milioni di dollari[2]
Dimensioni e pesi
Tavole prospettiche
Lunghezza 29,79 m
Apertura alare 40,41 m
Altezza 11,84 m
Superficie alare 161,12 m²
Peso a vuoto 34 274 kg
Peso max al decollo 79 378 kg
Capacità 19 050 kg; 19 958 kg per il C-130J-30
Propulsione
Motore 4 Rolls-Royce AE 2100D3 turboelica
Potenza 3 458 kW (4 637 shp) per motore
Prestazioni
Velocità max 671 km/h
Autonomia 5 250 km
Tangenza 12 310 m

[senza fonte]

voci di aerei civili presenti su Wikipedia

Il Lockheed Martin C-130J "Super" Hercules è un aereo turboelica quadrimotore da trasporto di tipo militare. Il C-130J è un globale aggiornamento del venerabile Lockheed C-130 Hercules con nuovi motori, nuovo ponte di volo e altri nuovi sistemi. La famiglia Hercules vanta il più lungo e continuo ciclo di produzione di qualunque altro aereo militare nella storia. Con una storia di più di cinquant'anni gli Hercules hanno preso parte ad operazioni militari, civili e umanitarie. Cinquanta nazioni hanno ordinato un totale di 300 aeromobili, di cui ne sono stati consegnati 250 a febbraio 2012.[3]

Progetto e sviluppo[modifica | modifica sorgente]

Il C-130J è il più nuovo modello di Hercules e l'unico tuttora in produzione. Esteriormente molto simile al precedente Hercules, il modello J si caratterizza per tecnologie considerevolmente aggiornate. Queste nuove tecnologie includono nuovi motori turboelica Rolls-Royce AE 2100D3 con eliche Dowty 391[4], ovvero eliche a scimitarra prodotte con materiale composito, nuove avionica digitale, che include un HUD per ogni pilota, e requisiti ridotti per l'equipaggio. Questi cambiamenti hanno apportato notevoli miglioramenti rispetto al suo predecessore, come un raggio d'azione del 41% maggiore, velocità massima maggiore del 21% ed una distanza di decollo più corta del 41%[5]. Il C-130J "Super" Hercules è disponibile in una variante più lunga chiamata C-130J-30.

Con la funzione di aereo cargo o di ponte aereo, l'equipaggio del C-130J include due piloti ed un responsabile carico, mentre le varianti specializzate dell'USAF (AC-130J, MC-130J, HC-130J) possono avere un equipaggio più grande come navigatori o ufficiali di sistemi di combattimento. I KC-130J del Corpo dei Marines degli Stati Uniti adotta un capo equipaggio per le operazioni di spedizione. Il vano di carico del C-130J è approssimativamente lungo 12,5 m, alto 2,74 m e largo 3,05 m. Il carico delle merci avviene tramite un portellone posto nella parte posteriore inferiore della fusoliera. Il velivolo può inoltre essere configurato con un avanzato sistema di movimentazione merci. Questo sistema consiste un una stazione computerizzata del responsabile del carico dalla quale l'utente può controllare in remoto i verricelli del piano di carico e anche configurare il sistema di piano rimovibile per i pallet a rulli oppure il piano piatto per la movimentazione delle merci. Inizialmente sviluppato per l'Aeronautica Militare Statunitense, questo sistema consente rapidi cambi di ruolo da effettuare e così aumenta il tempo disponibile per completare un missione[6].

L'HUD del co-pilota di un C-130J

La Lockheed Martin ricevette il primo ordine da parte della Royal Air Force, che ordinò 25 esemplari, la cui prima consegna avvenne nel 1999 come Hercules C4 (C-130J-30) ed Hercules C5 (C-130J). Nel 2008 il C-130J aveva un costo oltreoceano di 62 milioni di dollari statunitensi per esemplare[7]. A metà giugno 2008 l'USAF concluse un contratto con la Lockheed Martin per il valore di 460 milioni di dollari per sei esemplari modificati di KC-130J a disposizione dell'aeronautica militare e del Comando Operazioni Speciali. Il contratto permise alle varianti di C-130J di andare a sostituire gli ormai vecchi HC-130 e MC-130[8]. Il velivolo da recupero personale HC-130J Combat King II completò i test di sviluppo il 14 marzo 2011. L'ultima fase del test fu il rifornimento aria-aria che fu il primo mai effettuato su un C-130. Questa procedura di test fu applicata anche al MC-130J Combat Shadow II che venne prodotto per l'Air Force Special Operations Command[9].

Harvest HAWK[modifica | modifica sorgente]

Con l'aggiunta del ISR / Weapon Mission Kit del Corpo del Marine, la variante aerocisterna del KC-130J sarà in grado di svolgere funzioni da aereo-spia e in grado di fornire fuoco di supporto a terra grazie al supporto di missili Hellfire o Griffin, bombe guidate ed eventualmente, in un aggiornamento futuro, anche di un cannone da 30 mm[10]. Questa abilità, chiamata "Harvest HAWK" (Hercules Airborne Weapons Kit), può essere utilizzata in scenari dove non è richiesta un elevato livello di precisione[11]. Il velivolo conserva comunque le sue originali capacità di rifornimento e trasporto. L'intero sistema può inoltre essere rimosso in un giorno[12].

Storia operativa[modifica | modifica sorgente]

Il Super Hercules è stato largamente usato dall'USAF e dall'USMC in Iraq ed in Afghanistan. Anche il Canada ha schierato i suoi CC-130J in Afghanistan.

I C-130J provenienti da alcuni paesi sono stati schierati in supporto dell'Operazione statunitense Odyssey Down e durante l'Operazione NATO Unified Protector durante la Guerra Civile Libica del 2011.

Dal primo volo, avvenuto il 5 aprile 1996, al 30 aprile 2013, 290 C-130J in servizio per conto di 13 nazioni hanno superato 1 milione di ore di volo[13][14].

Nel gennaio 2013 è stato riferito che in alcuni C-130J da trasporto canadesi sono stati trovati microchip cinesi contraffatti nei display della cabina di pilotaggio[15].

Impiego civile[modifica | modifica sorgente]

Il Modular Airborne FireFighting System (MAFFS) è un'unità autosufficiente adoperata per la lotta aerea antincendio e che può essere caricata a bordo del C-130 Hercules, che permette quindi all'aereo di essere usato come cisterna aerea contro gli incendi boschivi. Questo permette all'U.S. Forest Service (USFS) di utilizzare gli aerei militari dall'Air National Guard e dall'Air Force Reserve da impiegare come riserva d'emergenza a fianco degli aerei cisterna civili. L'ultima generazione del MAFFS, il MAFFS II, è stato impiegato per la prima su un incendio nel luglio 2010 a bordo di un Lockheed Martin C-130J Super Hercules. La 146th Airlift Wing è stata la prima a passare al nuovo sistema MAFFS nel 2008, e rimane l'unica a volare con il nuovo sistema a bordo dei C-130.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ http://www.lockheedmartin.com/us/news/press-releases/2013/december/131218ae_lockheed-martin-delivers-300th-c-130j.html
  2. ^ http://www.af.mil/AboutUs/FactSheets/Display/tabid/224/Article/104517/c-130-hercules.aspx
  3. ^ "250TH C-130J Super Hercules Built Is Delivered." Lockheedmartin.com, 16 February 2012. Retrieved: 21 August 2012.
  4. ^ "C-130J Advanced propeller system (six-blade R391 propeller)." Dowty Propellers. Retrieved: 31 July 2009.
  5. ^ Eden 2004.
  6. ^ "C-130J Spec Book." cc-130j.ca. Retrieved: 1 August 2010.
  7. ^ "FY 2009 Budget Estimates." United States Air Force via saffm.hq.af.mi, February 2008, p. 81.
  8. ^ Trimble, Stephen. "Lockheed Martin C-130J selected for new special operations role." Flightglobal, 18 June 2008. Retrieved: 17 July 2010.
  9. ^ "HC-130J Completes Developmental Testing." Lockheed Martin Press Release, 22 March 2011.
  10. ^ "General James T. Conway on The Posture of the United States Marine Corps." [collegamento interrotto] zumwaltfacts.info, 14 May 2009. Retrieved: 1 August 2010.
  11. ^ McCullough, Amy. "Refuel and Fire." Marine Corps Times, 1 June 2009.
  12. ^ Flurry, SSgt Christopher. "KC-130J Harvest Hawk: Marine Corps teaches old plane new tricks in Afghanistan." 2nd Marine Aircraft Wing (Fwd), United States Marine Corps, Camp Dwyer, Afghanistan, 1 April 2011. Retrieved: 5 April 2011.
  13. ^ C-130J Super Hercules Worldwide Fleet Soars Past 1 Million Flight Hours - Lockheed press release, May 14, 2013
  14. ^ Israel Receives First C-130J Super Hercules: ‘Shimshon’ - Lockheed press release, 26 June 2013
  15. ^ Weston, Greg. "Fake parts in Hercules aircraft called a genuine risk." CBC News, 9 January 2013.