Shine On You Crazy Diamond

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Shine On You Crazy Diamond
ArtistaPink Floyd
Autore/iDavid Gilmour, Richard Wright, Roger Waters
GenereRock progressivo
Art rock
Rock psichedelico
Space rock
Edito daPink Floyd Music Publishers Ltd
Pubblicazione originale
IncisioneWish You Were Here
Data15 settembre 1975
EtichettaHarvest Records
Durata26:02

Shine On You Crazy Diamond è un brano musicale dei Pink Floyd, scritto da David Gilmour, Roger Waters e Richard Wright nel 1974; la canzone è dedicata all'ex componente della band, Syd Barrett, che aveva lasciato il gruppo nel 1968; il brano, diviso in due parti e in nove movimenti, dura complessivamente 26 minuti ed è il più lungo del gruppo.[1][2] La canzone fu eseguita per la prima volta durante il tour francese del 1974 con il titolo di "Shine On" e l'anno successivo fu inserita nel concept album Wish You Were Here.[3][4] La parte musicale fu composta da Wright, Gilmour e Waters, il quale scrisse anche il testo dopo aver avuto l'ispirazione da Gilmour che, durante una prova, suonò quattro note che compongono quello che divenne noto come Syd's Theme e che funse da base per creare l'intero brano.[3] Il gruppo avrebbe voluto che fosse contenuto in un solo lato dell'album ma poi, per la sua durata, venne diviso in due parti su ciascun lato dell'album.[3]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

La canzone è divisa, per motivi di lunghezza, in due parti, la prima delle quali è formata da 5 movimenti e la seconda da 4.[1][5]

Shine On You Crazy Diamond (1-5)[modifica | modifica wikitesto]

Parte 1[modifica | modifica wikitesto]

La prima parte, dal minuto 0:00 al minuto 3:53, è un crescendo con una progressione fluida ed eterea degli accordi in sottofondo fatta dai membri del gruppo facendo scorrere le dita sul bordo dei bicchieri di vino riempiti a diversi livelli. Questi suoni dovevano originariamente essere presenti in un album chiamato Household Objects che avrebbe dovuto presentare suoni originati da oggetti domestici (da cui il titolo). Quindi Gilmour usa la sua Fender Stratocaster per suonare l'assolo di chitarra.

Parte 2[modifica | modifica wikitesto]

La seconda parte inizia dal minuto 3:53 al minuto 6:26 e introduce il tema di quattro note caratteristico di questa canzone e noto come "Syd’s Theme” (tema di Syd)[6], suonato con la chitarra elettrica che viene poi affiancata dalla batteria e dal basso. Il ritmo è poi ripreso da un assolo di chitarra elettrica di Gilmour. Questo tema si ripresenta in tutto l'album in diverse modalità.

Parte 3[modifica | modifica wikitesto]

La terza parte va dal minuto 6:26 al minuto 8:40. L'assolo di Gilmour si trasforma in un assolo di sintetizzatore Minimoog eseguito dal tastierista Wright che poi rallenta e inizia il terzo assolo di chitarra di Gilmour. Questo assolo venne escluso nella esibizione dal vivo contenuta nell'album Pulse del 1994.

Parte 4[modifica | modifica wikitesto]

La quarta parte va dal minuto 8:40 al minuto 11:08 e contiene la parte cantata.

Parte 5[modifica | modifica wikitesto]

La quinta parte va dal minuto 11:08 al minuto 13:32 e viene aggiunto l'assolo di sassofono baritono di Dick Parry che passa poi a un sassofono tenore e c’è un cambio di tempo al minuto 12:02. Il sassofono tenore poi svanisce; ripreso da un ronzio che segna l'inizio del brano successivo dell'album, Welcome to the Machine.

Shine On You Crazy Diamond (6-9)[modifica | modifica wikitesto]

Parte 6[modifica | modifica wikitesto]

La sesta parte va dal minuto 0:00 al minuto 4:38.

Parte 7[modifica | modifica wikitesto]

La settima parte va dal minuto 4:38 al minuto 6:02.

Nella linea "Shine On You Crazy Diamond" è presente un acronimo (S.Y.D) che indica il fondatore ed ex-membro dei Pink Floyd.

Parte 8[modifica | modifica wikitesto]

L'ottava parte va dal minuto 6:02 al minuto 9:00.

Parte 9[modifica | modifica wikitesto]

La nona parte va dal minuto 9:00 al minuto 12:27. Alla fine Wright suona al Minimoog una parte presa dal brano See Emily Play di Barrett.

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Pink Floyd
Musicisti aggiuntivi
  • Dick Parry: sassofono baritono e tenore
  • Carlena Williams: cori
  • Venetta Fields: cori

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b L'album del giorno: Pink Floyd, Wish You Were Here, su Panorama, 19 ottobre 2020. URL consultato il 26 settembre 2022.
  2. ^ Pink Floyd: Le cinque canzoni più lunghe della band | R3M, su www.r3m.it, 14 luglio 2020. URL consultato il 26 settembre 2022.
  3. ^ a b c David Gilmour e quel genio di Syd Barrett: “Shine On You Crazy Diamond” | Radio Città Aperta, su radiocittaperta.it, 6 marzo 2021. URL consultato il 26 settembre 2022.
  4. ^ Pink Floyd, la storia di come è nata Shine On You Crazy Diamond - R3M, su www.r3m.it, 23 novembre 2020. URL consultato il 26 settembre 2022.
  5. ^ Myriam Al Jazazi, "Shine On You Crazy Diamond": quando la nostalgia supera il tempo, su Onda Musicale, 11 settembre 2020. URL consultato il 26 settembre 2022.
  6. ^ flat.io, https://flat.io/score/57ab96912f99309174c64158-syds-theme#_=_.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Rock progressivo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock progressivo