Is There Anybody Out There? The Wall Live 1980-81

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Is There Anybody Out There? The Wall Live 1980-81
album dal vivo
ArtistaPink Floyd
Pubblicazione23 marzo 2000
Durata105:16
Dischi2
Tracce30
GenereRock progressivo
EtichettaEMI
ProduttoreJames Guthrie
Registrazione7-9 agosto 1980 e 13-17 giugno 1981, Earls Court, Londra (Regno Unito)
Formati2 CD, 2 MC, download digitale, streaming
Certificazioni
Dischi d'oroBandiera del Regno Unito Regno Unito[1]
(vendite: 100 000+)
Dischi di platinoBandiera degli Stati Uniti Stati Uniti[2]
(vendite: 1 000 000+)
Pink Floyd - cronologia

Is There Anybody Out There? The Wall Live 1980-81 è il quarto album dal vivo del gruppo musicale britannico Pink Floyd, pubblicato il 23 marzo 2000 dalla EMI.[3]

Il disco contiene registrazioni dei concerti che i Pink Floyd tennero nel biennio 1980-1981 durante il The Wall Tour, la tournée successiva alla pubblicazione dell'album The Wall del 1979. In ogni data vennero suonati tutti i brani dell'album con l'aggiunta di What Shall We Do Now?, escluso al momento della pubblicazione dello stesso per motivi di spazio, e The Last Few Bricks, un medley di altri brani dell'album inserito per permettere il completamento della costruzione del muro durante lo spettacolo.[4][5][6]

L'album raggiunse la seconda posizione in Italia e Norvegia, la terza in Svizzera, Germania e Austria, la quarta nei Paesi Bassi e Nuova Zelanda e l'ottava in Francia.

Disco 1

Testi e musiche di Roger Waters, eccetto dove indicato.

  1. MC: Atmos – 1:13
  2. In the Flesh? – 3:00
  3. The Thin Ice – 2:49
  4. Another Brick in the Wall (Part I) – 4:13
  5. The Happiest Days of Our Lives – 1:40
  6. Another Brick in the Wall (Part II) – 6:19
  7. Mother – 7:54
  8. Goodbye Blue Sky – 3:15
  9. Empty Spaces – 2:14
  10. What Shall We Do Now? – 1:40
  11. Young Lust – 5:17 (Roger Waters, David Gilmour)
  12. One of My Turns – 3:41
  13. Don't Leave Me Now – 4:08
  14. Another Brick in the Wall (Part III) – 1:15
  15. The Last Few Bricks – 3:26 (Roger Waters, David Gilmour)
  16. Goodbye Cruel World – 1:41
Disco 2
  1. Hey You – 4:55
  2. Is There Anybody Out There? – 3:09
  3. Nobody Home – 3:15
  4. Vera – 1:27
  5. Bring the Boys Back Home – 1:20
  6. Comfortably Numb – 7:26 (David Gilmour, Roger Waters)
  7. The Show Must Go On – 2:35
  8. MC: Atmos – 0:37
  9. In the Flesh – 4:23
  10. Run Like Hell – 7:05 (David Gilmour, Roger Waters)
  11. Waiting for the Worms – 4:14
  12. Stop – 0:30
  13. The Trial – 6:01 (Roger Waters, Bob Ezrin)
  14. Outside the Wall – 4:27
Gruppo
Altri musicisti
Produzione
Classifiche (2000) Posizione
massima
Austria[7] 3
Belgio (Fiandre)[7] 7
Belgio (Vallonia)[7] 5
Canada[8] 4
Francia[7] 8
Germania[7] 3
Irlanda[9] 22
Italia[7] 2
Norvegia[7] 2
Nuova Zelanda[7] 4
Paesi Bassi[7] 4
Portogallo[10] 1
Regno Unito[11] 15
Stati Uniti[8] 19
Svezia[7] 50
Svizzera[7] 3
  1. ^ (EN) Is There Anybody Out There?: The Wall Live 1980-1981, su British Phonographic Industry. URL consultato il 15 aprile 2024.
  2. ^ (EN) Pink Floyd - The Wall Live – Gold & Platinum, su Recording Industry Association of America. URL consultato il 15 aprile 2024.
  3. ^ (EN) Hugh Fielder, Pink Floyd: Behind the Wall, Race Point Publishing, 2 ottobre 2013, ISBN 978-1-937994-25-9. URL consultato il 4 gennaio 2023.
  4. ^ (EN) Andrew Wild, Pink Floyd: Song by Song, Fonthill Media, 19 agosto 2017. URL consultato il 4 gennaio 2023.
  5. ^ (EN) Glenn Povey, Echoes: The Complete History of Pink Floyd, Mind Head Publishing, 2007, ISBN 978-0-9554624-0-5. URL consultato il 4 gennaio 2023.
  6. ^ Jacopo Caneva, Magnets and Miracles. Solitudine e nostalgia nei testi dei Pink Floyd, goWare, 5 aprile 2018, ISBN 978-88-6797-974-5. URL consultato il 4 gennaio 2023.
  7. ^ a b c d e f g h i j k (NL) Pink Floyd - Is There Anybody Out There? The Wall Live 1980-81, su Ultratop. URL consultato il 15 aprile 2024.
  8. ^ a b (EN) Pink Floyd – Chart history, su Billboard, Penske Media Corporation. URL consultato il 15 aprile 2024. Cliccare sulla freccia all'interno della casella nera per visualizzare la classifica desiderata.
  9. ^ (EN) Pink Floyd - Discography, su irish-charts.com. URL consultato il 15 aprile 2023.
  10. ^ (EN) Nielsen Business Media, Inc., Hits of the World, vol. 112, n. 16, Billboard, p. 56, ISSN 0006-2510 (WC · ACNP).
  11. ^ (EN) Is There Anybody Out There Live - Full Official Chart History, su Official Charts Company. URL consultato il 15 aprile 2024.

Collegamenti esterni

[modifica | modifica wikitesto]


  Portale Rock progressivo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock progressivo