Learning to Fly (Pink Floyd)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Learning to Fly
ArtistaPink Floyd
Tipo albumSingolo
Pubblicazione14 settembre 1987
Durata4:53
Album di provenienzaA Momentary Lapse of Reason
Genere[1]Rock progressivo
EtichettaEMI Europa
Columbia Records Stati Uniti
ProduttoreBob Ezrin, David Gilmour
Registrazioneottobre 1986–maggio 1987
Formati7", 12", CD
Pink Floyd - cronologia
Singolo precedente
(1983)
Singolo successivo
(1987)

Learning to Fly è un singolo del gruppo musicale britannico Pink Floyd, il primo estratto dal tredicesimo album in studio A Momentary Lapse of Reason e pubblicato nel 1987.[1]

Seconda traccia dell'album, essa è stata scritta da David Gilmour, Anthony Moore, Bob Ezrin e Jon Carin. Il brano è inoltre presente nei due album dal vivo Delicate Sound of Thunder e Pulse, rispettivamente pubblicati nel 1988 e 1995, e nella raccolta Echoes: The Best of Pink Floyd del 2001.

Il brano[modifica | modifica wikitesto]

La canzone è stata scritta da David Gilmour. Essa descrive i pensieri che ha quest'ultimo sul volo, per il quale ha una vera e propria passione. Nel periodo nel quale la canzone venne composta, Gilmour stava infatti prendendo lezioni di volo per imparare a pilotare un aereo. Spesso, quando si accorgeva di non poter essere in orario in studio di registrazione, telefonava dicendo: «I'm learning to fly» ("Sto imparando a volare"), frase poi utilizzata come titolo del brano. Un'altra interpretazione del testo è che il volo sia una metafora per iniziare qualcosa di nuovo, sperimentando un cambiamento radicale nella vita.

Nel brano Bob Ezrin propose inizialmente a Gilmour di togliere l'assolo e di mettere una parte rap. Così, attraversato l'Atlantico per lavorare con i Pink Floyd, cercò di convincerlo ad aprirsi alle nuove tendenze. Tuttavia Gilmour si oppose e dichiarò: «Mio Dio, sarebbe una cosa terribile».[2]

Video musicale[modifica | modifica wikitesto]

Il videoclip è stato diretto da Storm Thorgerson e girato al Banff National Park, situato a circa 75 km ad ovest dalla città di Calgary, nell'Alberta. Il video vede un uomo che falcia un campo di grano e che, spinto da un fantasma di un nativo americano, si mette a correre e salta da una scogliera per trasformarsi in un'aquila. Il video originale mostra anche un operaio che si trasforma in un pilota d'aereo e un bambino che si libera da sua madre e si tuffa da una scogliera in un fiume.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Learning to Fly (Jon Carin, Bob Ezrin, David Gilmour, Anthony Moore) – Versione modificata
  2. One Slip (David Gilmour, Manzanera)
  3. Learning to Fly (David Gilmour) – Versione dell'album
  4. Terminal Frost (David Gilmour) – Versione DYOL

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Gruppo
Altri musicisti

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (1987) Posizione
massima
Australia[3] 34
Francia[4] 60
Germania[5] 71
Nuova Zelanda[5] 10
Stati Uniti[6] 70
Stati Uniti (mainstream rock)[6] 1

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Learning to Fly su All Music Guide
  2. ^ {{Cita web|url = http://www.rollingstonemagazine.it/musica/news-musica/retroscena-pink-floyd-rischiarono-di-essere-hip-hop/%7Ctitolo = Retroscena Pink Floyd: rischiarono di essere hip-hop|editore = Rolling Stone Italia|accesso = 6 dicembre 2017
  3. ^ (EN) David Kent, Australian Chart Book 1970–1992, St Ives, Australian Chart Book, 1993, ISBN 0-646-11917-6.
  4. ^ (FR) Accès direct à ces Artistes, InfoDisc. URL consultato il 15 giugno 2015 (archiviato dall'url originale il 3 giugno 2015). Selezionare "PINK FLOYD" e premere "OK".
  5. ^ a b (NL) Pink Floyd - Learning to Fly, Ultratop. URL consultato il 15 giugno 2015.
  6. ^ a b (EN) Pink Floyd : Awards, su AllMusic, All Media Network. URL consultato il 15 giugno 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Rock progressivo Portale Rock progressivo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock progressivo