Soundtrack from the Film More

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Soundtrack from the Film More
ArtistaPink Floyd
Tipo albumColonna sonora
Pubblicazione27 luglio 1969
Durata45:07
Dischi1
Tracce13
GenereRock psichedelico[1][2]
Folk[1][2]
Blues[1]
EtichettaColumbia Graphophone Company/EMI Regno Unito
Tower Records/Capitol Stati Uniti
ProduttorePink Floyd
Registrazioneagli Abbey Road Studios, Londra
Certificazioni
Dischi d'oro1
Pink Floyd - cronologia
Album precedente
(1968)
Album successivo
(1969)
Recensioni professionali
Recensione Giudizio
AllMusic 2.5/5 stelle[3]
The Rolling Stone Album Guide 2.5/5 stelle[4]
Piero Scaruffi 6.5/10 stelle[5]
Rolling Stone 2/5 stelle[6]

Soundtrack from the Film More (spesso chiamato semplicemente More) è il terzo album in studio del gruppo musicale britannico Pink Floyd, pubblicato nel 1969 dalla Columbia Graphophone Company.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Il film al quale l'intero lavoro del gruppo inglese fa da colonna sonora porta il titolo omonimo (in italiano More - Di più, ancora di più) ed è diretto da Barbet Schroeder. Per i Pink Floyd è la prima esperienza con una colonna sonora.

L'album comprende re-incisioni delle musiche del film, a volte in forme molto diverse.

Questo è anche il primo disco dei Pink Floyd senza il membro fondatore Syd Barrett, allontanato dal gruppo all'inizio del 1968 durante le registrazioni del precedente lavoro. Music from the Film More raggiunse il 9º posto nel Regno Unito ed il 153° negli Stati Uniti.

Nel 1987 l'album venne ripubblicato in una versione CD. Una versione rimasterizzata digitalmente venne, invece, pubblicata nel 1995 in Europa e nel 1996 in Nord America.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Lato A
  1. Cirrus Minor (Voce di David Gilmour) – 5:16 (Roger Waters)
  2. The Nile Song (Voce di David Gilmour) – 3:24 (Roger Waters)
  3. Crying Song (Voce di David Gilmour) – 3:25 (Roger Waters)
  4. Up the Khyber (Strumentale) – 2:07 (Nick Mason, Richard Wright)
  5. Green Is the Colour (Voce di David Gilmour) – 2:53 (Roger Waters)
  6. Cymbaline (Voce di David Gilmour) – 4:45 (Roger Waters)
  7. Party Sequence (Strumentale) – 1:10 (Roger Waters, Richard Wright, David Gilmour, Nick Mason)
Lato B
  1. Main Theme (Strumentale) – 5:27 (Roger Waters, Richard Wright, David Gilmour, Nick Mason)
  2. Ibiza Bar (Voce di David Gilmour) – 3:17 (Roger Waters, Richard Wright, David Gilmour, Nick Mason)
  3. More Blues (Strumentale) – 2:13 (Roger Waters, Richard Wright, David Gilmour, Nick Mason)
  4. Quicksilver (Strumentale) – 7:03 (Roger Waters, Richard Wright, David Gilmour, Nick Mason)
  5. A Spanish Piece (Strumentale) – 1:00 (David Gilmour)
  6. Dramatic Theme (Strumentale) – 2:11 (Roger Waters, Richard Wright)

[7]

Outtakes[modifica | modifica wikitesto]

Esistono altre due canzoni, presenti nel film ma escluse dall'album per motivi di spazio: la strumentale Hollywood composta da David Gilmour (della durata di 38 secondi) e Seabirds, scritta da Roger Waters (dura 3 minuti e 50 secondi). Attualmente non risultano incluse in nessuna raccolta ufficiale e neanche nella ristampa su CD dell'album. Sono reperibili soltanto su alcuni bootlegs tratti però direttamente dall'audio del film: in essi, oltre alla musica, sono presenti anche i dialoghi delle relative scene.

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Kristopher Spencer, Film and Television Scores, 1950-1979: A Critical Survey by Genre, McFarland, 14 maggio 2014, p. 315, ISBN 978-0-7864-5228-6.
  2. ^ a b (EN) Kristofer Lenz, Dean Essner, Cap Blackard, Collin Brennan, Ranking: Every Pink Floyd Album From Worst to Best, Consequence of Sound, 29 maggio 2017. URL consultato il 9 febbraio 2019.
  3. ^ (EN) Richie Unterberger, More, su AllMusic, All Media Network. URL consultato il 24 ottobre 2017.
  4. ^ http://www.tomhull.com/ocston/arch/rs/pinkfloyd.php
  5. ^ https://www.scaruffi.com/vol2/pinkfloy.html
  6. ^ Rolling Stone Album Guide, su rollingstone.com. URL consultato il 4 maggio 2019 (archiviato dall'url originale il 17 febbraio 2011).
  7. ^ Titoli, autori e durata brani ricavati dalle note su vinili dell'album pubblicato (per il mercato nordamericano) nel 1969 dalla Tower Records, codice ST-5169: ST1-5169 (Lato A) / ST2-5169 (Lato B)

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Mark Blake, Comfortably Numb — The Inside Story of Pink Floyd, Cambridge, Massachusetts, Da Capo Press, 2008, ISBN 978-0-306-81752-6.
  • (EN) Nicholas Schaffner, Saucerful of Secrets, Londra, Sidgwick & Jackson, 1991, ISBN 978-0-283-06127-1.
  • Alessandro Bratus, Pink Floyd. 40 anni di suoni e visioni, Editori Riuniti, 2005, ISBN 88-359-5667-6.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Rock progressivo Portale Rock progressivo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock progressivo