Messaggi (Apple)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Messaggi
Logo
L'applicazione Messaggi su macOS Sierra.
L'applicazione Messaggi su macOS Sierra.
SviluppatoreApple Inc.
Data prima versioneiOS: 29 giugno 2007
Ultima versioneiOS: 10.0.1 (13 settembre 2016)
macOS: 10.0 (21 marzo 2016)
Sistema operativoiOS
macOS
watchOS (non in lista)
Linguaggio
GenereMessaggistica (non in lista)
LicenzaProprietario
(licenza non libera)
Sito web

Messaggi è un'applicazione di messaggistica istantanea sviluppata dalla Apple Inc. e presente nei sistemi operativi iOS, macOS e watchOS. L'applicazione permette di mandare messaggi tra iPhone, iPad, iPod touch, Apple Watch o altri Mac.

Messaggi sostituisce iChat a partire dalla versione OS X Mountain Lion[1].

Si possono inviare sia messaggi attraverso il servizio iMessage che SMS e MMS. L'unica differenza è il colore del messaggio, che nel primo caso è blu e nel secondo è verde.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

iOS[modifica | modifica wikitesto]

iPhone OS 3[modifica | modifica wikitesto]

Apple ha pubblicato l'applicazione con iPhone OS 3 il 17 giugno 2009, rimpiazzando l'applicazione Text. Ora, la nuova applicazione, sopportava l'invio di MMS e contatti vCard. È stata inoltre aggiunta la possibilità di eliminare più messaggi alla volta[2].

iOS 4[modifica | modifica wikitesto]

Con iOS 4 è stata aggiunta la possibilità di effettuare ricerche tra i messaggi ed è stato aggiunto un contatore di caratteri. Inoltre è stato implementato un punto esclamativo rosso che appare quando non è stato possibile inviare un messaggio[3].

iOS 5[modifica | modifica wikitesto]

Con iOS 5 e l'arrivo di iMessage, l'applicazione è stata aggiunta anche sugli iPad e iPod touch, che però non disponevano né gli SMS né gli MMS[4].

iOS 8[modifica | modifica wikitesto]

Da iOS 8, grazie alla funzione Continuity, è possibile inviare SMS e MMS dall'iPad e iPod touch, che sfrutteranno il Bluetooth per interagire con l'iPhone[5].

iOS 10[modifica | modifica wikitesto]

Da iOS 10, l'applicazione dispone di un App Store per le applicazioni iMessage di terze parti. Inoltre sono state aggiunte numerose nuove funzionalità, come gli effetti nei messaggi e la possibilità di inviare sticker[6].

macOS[modifica | modifica wikitesto]

L'applicazione Messaggi è stata annunciata il 16 febbraio 2012 in versione beta e incorporata con OS X Mountain Lion, rimpiazzando iChat[7]. Inizialmente si potevano inviare solo messaggi attraverso iMessage, ma da OS X Yosemite questa funzione si è estesa anche agli SMS e MMS[8].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Apple unveils Mac OS X 10.8 Mountain Lion coming this summer with 100+ new features, su AppleInsider. URL consultato il 15 febbraio 2017.
  2. ^ (EN) Apple - Press Info - Apple Previews Developer Beta of iPhone OS 3.0, su www.apple.com. URL consultato il 15 febbraio 2017.
  3. ^ (EN) Jason Chen and Rosa Golijan, The Complete Guide to Using iOS 4, in Gizmodo. URL consultato il 15 febbraio 2017.
  4. ^ IOS 5 messaggi gratis tra iDevice! | Antonio Cervo Blog, su www.antcer.it. URL consultato il 15 febbraio 2017.
  5. ^ iOS 8, gestire SMS, MMS e iMessage di Gruppo e disattivare le notifiche, in Melablog.it. URL consultato il 15 febbraio 2017.
  6. ^ iOS 10, uno sguardo da vicino alla nuova app Messaggi, in Melablog.it. URL consultato il 15 febbraio 2017.
  7. ^ Chris Welch, Apple announces OS X Mountain Lion will be released on Wednesday, su The Verge, 24 luglio 2012. URL consultato il 15 febbraio 2017.
  8. ^ Come inviare sms da Mac tramite iPhone con Yosemite e iOS 8.1, in Macitynet.it, 20 ottobre 2014. URL consultato il 15 febbraio 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]