Assistente Boot Camp

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Assistente Boot Camp
L'applicazione Assistente Boot Camp su macOS Sierra.
L'applicazione Assistente Boot Camp su macOS Sierra.
Sviluppatore Apple Inc.
Ultima versione 6.1.0 (10 agosto 2016)
Sistema operativo macOS
Genere Boot loader
Licenza Proprietaria
(licenza non libera)
Sito web

Assistente Boot Camp è un insieme di tecnologie software sviluppate dalla Apple Inc. per consentire un'installazione semplice dei sistemi operativi Microsoft Windows sui computer Macintosh dotati di processori Intel. Boot Camp è formato da un programma di partizionamento non distruttivo, cioè in grado di ridimensionare le partizioni senza formattarle, e un'immagine CD contenente i driver necessari per il funzionamento del sistema operativo Windows.

L'utilizzo del programma richiede un aggiornamento del firmware dei computer in modo da poter fornire l'EFI di un modulo Bios necessario a Windows per l'avvio del sistema.

A partire dalla versione 4 di Boot Camp su OS X Lion, Windows XP non è più supportato. Inoltre, Boot Camp 6 per macOS Sierra sui portatili MacBook Pro usciti a fine 2016 permette l'installazione solamente di Windows 10[1].

Requisiti[modifica | modifica wikitesto]

  • Mac OS X Leopard o versioni successive;
  • 10 GB di spazio libero sul disco rigido;
  • Un computer Macintosh dotato di processore Intel;
  • Firmware aggiornato EFI;
  • Un masterizzatore CD o DVD;
  • Una versione completa e originale del sistema operativo Microsoft Windows XP o versioni successive.

Altri sistemi operativi[modifica | modifica wikitesto]

GNU/Linux[modifica | modifica wikitesto]

Ancora non indicato come supportato ufficialmente dall'Apple, ma tramite Boot Camp è possibile far girare varie distribuzioni di GNU/Linux.

Dispositivi supportati[modifica | modifica wikitesto]

I driver forniti permettono a Windows XP di riconoscere la totalità dell'hardware Apple.

Nuove funzioni della versione 3.1[modifica | modifica wikitesto]

  • Supporto per Microsoft Windows 7 (Home Premium e Professional and Ultimate) sia a 32 che a 64-bit;
  • Risolto il problema dell'indirizzamento dell'Apple trackpad;
  • Spegnimento del led rosso della porta audio digitale sui portatili quando non viene usata;
  • Aggiunto il supporto all'Apple Magic Mouse.

Nuove funzioni della versione 3.0[modifica | modifica wikitesto]

  • Lettura dei volumi formattati HFS+ da Windows;
  • Lettura e copia di file tra Mac e Windows;
  • Supporto alle opzioni avanzate degli schermi Apple Cinema;
  • Miglioramento del supporto tap-to-click;
  • Aggiunto su Windows della versione da linea di comando di Start Disk Control Panel.

Nuove funzioni della versione 2.2[modifica | modifica wikitesto]

  • Risolti i problemi con il trakpad e le porte audio digitali sui portatili;
  • Aggiunto il supporto per il Mighty Mouse e la Wireless Keyboard.

Nuove funzioni della versione 2.1[modifica | modifica wikitesto]

  • Supporto a Windows XP Service Pack 3;
  • Supporto a Windows Vista x64.

Nuove funzioni della versione 2.0[modifica | modifica wikitesto]

  • Aggiornato il pannello di controllo di Boot Camp;
  • Aggiornato il supporto tastiera;
  • Aggiornati i driver;
  • Aggiornate le localizzazioni;
  • Supporto agli ultimi modelli Mac;
  • Aggiornamenti all'aiuto Windows per Boot Camp.

Nuove funzioni della versione 1.3[modifica | modifica wikitesto]

L'8 giugno 2007 è stata pubblicata la versione 1.3. Queste sono le nuove funzioni:

  • Supporto per la retroilluminazione delle tastiere dei MacBook Pro;
  • Supporto per il pairing dell'Apple Remote;
  • Aggiornamento dei driver video (comprese le nuove schede NVIDIA dei MacBook Pro);
  • Aggiornamento dei layout delle tastiere internazionali;
  • Aggiornamento dell'installer per Windows;
  • Aggiornamento della localizzazione e dell'Help di Windows.

Nuove funzioni della versione 1.2[modifica | modifica wikitesto]

Il 29 marzo 2007 è stata pubblicata la versione 1.2. Queste sono le nuove funzioni:

  • Supporto per Windows Vista (32-bit);
  • Driver aggiornati;
  • Supporto per l'Apple Remote;
  • Aggiunta un'icona per la barra delle applicazioni Windows per accedere facilmente a informazioni e azioni relative a Boot Camp;
  • Supporto tastiera migliorato;
  • Procedura di installazione dei driver Windows migliorata;
  • Aggiornamento Software Apple (per Windows XP e Vista).

Nuove funzioni della versione 1.1b2[modifica | modifica wikitesto]

Il 15 agosto 2006 è stata pubblicata la versione 1.1b2 Queste sono le nuove funzioni:

  • Supporto per gli ultimi Macintosh Intel-Based;
  • Partizionamento facilitato con soluzioni predefinite;
  • Possibilità di installare gli altri sistemi operativi su altri dischi fissi;
  • Supporto iSight Camera;
  • Migliorato il supporto di Apple keyboard, inclusi i tasti: Canc, Stamp, BlocNum e BlocScroll.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Boot Camp - Supporto Apple, su support.apple.com. URL consultato il 06 marzo 2017.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]