OS X El Capitan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
OS X El Capitan
Logo
Sviluppatore Apple Inc.
Famiglia SO Unix, BSD
Release iniziale 10.11 (30 settembre 2015)
Release corrente 10.11.6 (18 luglio 2016)
Tipo di kernel Kernel Ibrido
Piattaforme supportate Intel x86-64
Metodo di aggiornamento App Store
Interfacce grafiche Semplice
Tipologia licenza Software proprietario
Licenza APSL e Apple EULA
Stadio di sviluppo Corrente
Predecessore OS X Yosemite
Successore macOS Sierra
Sito web

OS X El Capitan è la dodicesima versione del sistema operativo macOS sviluppato dalla Apple Inc.. È stato presentato ufficialmente al pubblico da Craig Federighi l'8 giugno 2015 a San Francisco, durante l'evento Apple WWDC[1].

La distribuzione della nuova versione è iniziata il 30 settembre 2015[2].

Caratteristiche principali[modifica | modifica wikitesto]

Una delle modifiche principali a livello di sistema è l'introduzione delle librerie Metal, che consentono di migliorare la gestione della grafica, ottimizzando l'interazione tra la CPU principale e il processore grafico. Secondo Apple, questa tecnologia permette un incremento della velocità di rendering fino al 50%[2] e un aumento di efficienza fino al 40%[2].

Un'altra nuova funzionalità di sistema è il supporto della modalità split view[2], che visualizza affiancate a schermo intero due applicazioni in esecuzione a scelta, con la possibilità di ritornare in qualsiasi momento alla modalità di visualizzazione ordinaria della scrivania.

Sono state introdotte anche delle migliorie alla ricerca sul sistema tramite Spotlight, con un potenziamento degli algoritmi di ricerca e con la possibilità di eseguire ricerche anche usando frasi in linguaggio naturale[2] e all'utility Mission Control per l'organizzazione del desktop[2].

Per quanto riguarda le applicazioni fornite col sistema, al client di posta Mail è stato implementato il supporto delle schede (tab), una gestione migliorata della modalità a schermo intero, un potenziamento del sistema di completamento automatico del testo e il supporto di nuovi comandi gestuali[2].

Il browser Safari supporta un nuova modalità aggiuntiva di gestione dei siti preferiti, con il meccanismo del pinning, la possibilità di silenziare l'audio a livello del singolo tab di visualizzazione e un'interazione migliorata con la Apple TV per lo streaming di contenuti video direttamente da web[2]. Sono state potenziate inoltre altre applicazioni come Note, Foto e Mappe, con l'aggiunta a quest'ultima dei dati relativi alle reti di trasporto pubbliche[2].

Sono state inoltre introdotte nuove famiglie di caratteri per la lingue cinese e giapponese e, per quest'ultima, dei miglioramenti al metodo di scrittura[2].

Per quanto riguarda gli strumenti di sviluppo, il sistema estende il supporto alla codifica di applicazioni tramite il linguaggio Swift 2.0[2].

Per quanto riguarda la sicurezza, Apple ha attivato da OS X El Capitan in poi una nuova funzione di protezione chiamata System Integrity Protection, anche detta rootless. Questo strumento è volto a prevenire che eventuale codice maligno o compromesso possa essere installato, intenzionalmente o accidentalmente, in OS X[3].

Compatibilità[modifica | modifica wikitesto]

Tutti i computer Mac in grado di eseguire OS X Yosemite sono supportati da El Capitan. Tuttavia, non tutte le funzioni sono disponibili per ogni modello. Ad esempio, Apple sottolinea che Metal sarà disponibile sui tutti i Mac prodotti dal 2012, dove la GPU deve avere il supporto a OpenGL 4.3 o superiore.

I seguenti modelli sono compatibili con OS X El Capitan:

  • iMac: metà 2007 o più recente
  • MacBook: Alluminio, fine 2008; inizio 2009 o più recente
  • MacBook Air: fine 2008 o più recente
  • MacBook Pro: 13-pollici, metà 2009 o più recente; 15-pollici, metà/fine 2007 o più recente; 17-pollici fine 2007 o più recente
  • Mac mini: inizio 2009 o più recente
  • Mac Pro: inizio 2008 o più recente
  • Xserve: inizio 2009 o più recente

L'iMac metà 2007 è il primo iMac che supporta otto maggiori aggiornamenti di OS X, dal 10.4 al 10.11.

Versioni[modifica | modifica wikitesto]

Dismessa Versione corrente Beta
Versione Build Data Nome OS Dettagli Download
10.11 15A284 30 settembre 2015 Darwin 15.0.0 Pubblicato sull'App Store N.D.
10.11.1 15B42 21 ottobre 2015 Informazioni sull'aggiornamento OS X El Capitan v10.11.1 Aggiornamento OS X El Capitan 10.11.1
10.11.2 15C50 8 dicembre 2015 Darwin 15.2.0 Informazioni sull'aggiornamento OS X El Capitan v10.11.2 Aggiornamento OS X El Capitan 10.11.2

Aggiornamento Combo OS X El Capitan 10.11.2

10.11.3 15D21 19 gennaio 2016 Darwin 15.3.0 Informazioni sull'aggiornamento OS X El Capitan v10.11.3 Aggiornamento OS X El Capitan 10.11.3

Aggiornamento Combo OS X El Capitan 10.11.3

10.11.4 15E65 21 marzo 2016 Darwin 15.4.0 Informazioni sull'aggiornamento OS X El Capitan v10.11.4 Aggiornamento OS X El Capitan 10.11.4

Aggiornamento Combo OS X El Capitan 10.11.4

10.11.5 15F34 16 maggio 2016 Darwin 15.5.0 Informazioni sull'aggiornamento OS X El Capitan v10.11.5 Aggiornamento OS X El Capitan 10.11.5

Aggiornamento Combo OS X El Capitan 10.11.5

10.11.6 15G31 18 luglio 2016 Darwin 15.6.0 Informazioni sull'aggiornamento OS X El Capitan v10.11.6 Aggiornamento Combo OS X El Capitan 10.11.6

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Apple WWDC Giugno 2015
  2. ^ a b c d e f g h i j k Preview di El Capitan dal sito ufficiale Apple
  3. ^ Chiavetta TIM non funzionante dopo aggiornamento El Capitan - TecNews, su TecNews. URL consultato il 28 febbraio 2016.
Apple Portale Apple: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Apple