TextEdit

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
TextEdit
Finestra principale di TextEdit di macOS
Finestra principale di TextEdit di macOS
Sviluppatore Apple Computer
Ultima versione 1.11 (28 settembre 2015)
Sistema operativo macOS
Genere Editor di testo
Videoscrittura
Licenza Fornito con macOS
(licenza non libera)
Sito web www.apple.com/macosx

TextEdit è un editor di testo, inizialmente disponibile per i computer prodotti dalla Next Computer, NEXTSTEP e OPENSTEP, fu distribuito insieme a macOS dopo che la Apple acquisì la Next Computer.

Rimpiazza il precedente editor di testo fornito con Mac OS, SimpleText. TextEdit legge e scrive documenti nei formati Rich Text Format, ASCII e HTML. È in grado anche di leggere (non modificare) i documenti nel formato SimpleText. Utilizza i servizi offerti dal Sistema Operativo come il servizio di controllo ortografico. La versione inclusa con Mac OS X 10.3 è in grado di leggere e scrivere i documenti generati con Microsoft Word, la versione per il sistema operativo 10.4 ha introdotto la gestione del formato Office Open XML mentre dalla versione 10.5 il programma è in grado di leggere e scrivere documenti OpenDocument.[1]

TextEdit può gestire testo formattato, diverse codifiche di caratteri (tra cui Unicode), giustificazione del testo e inclusione di immagini e altri media.

Dato che Mac OS X è un sistema operativo basato su Unix e che dispone di emulatori di terminale, come Terminale, sono disponibili numerosi editor testuali, come emacs, vi e nano.

Codice sorgente[modifica | modifica wikitesto]

Apple distribuisce il codice sorgente di TextEdit come parte della documentazione del suo IDE Xcode. Dal sito degli sviluppatori Apple[2] è possibile scaricare il codice sorgente di una versione di TextEdit sviluppata per dimostrare come si possa chiamare Quartz Composer dall'API Cocoa.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Leopard legge e scrive OpenDocument, Punto Informatico, 19 ottobre 2007. URL consultato il 19 ottobre 2007.
  2. ^ Quartz Composer WWDC 2005 TextEdit, Apple, 1º giugno 2005. URL consultato il 18 ottobre 2007.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Apple Portale Apple: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Apple