Holger Badstuber

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Holger Badstuber
FIFA WC-qualification 2014 - Austria vs. Germany 2012-09-11 - Holger Badstuber 01.JPG
Holger Badstuber con la maglia della nazionale tedesca nel 2012
Nome Holger Klaas Badstuber
Nazionalità Germania Germania
Altezza 189 cm
Peso 78 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Squadra Stoccarda
Carriera
Giovanili
1994-2000 TSV Rot
2000-2002 Stoccarda
2002-2007 Bayern Monaco
Squadre di club1
2007-2009Bayern Monaco II55 (7)
2009-2017Bayern Monaco119 (1)
2017Schalke 0410 (0)
2017- Stoccarda0 (0)
Nazionale
2007-2008 Germania Germania U-192 (0)
2008 Germania Germania U-203 (0)
2009-2010 Germania Germania U-218 (2)
2010-2015 Germania Germania31 (1)
Palmarès
Coppa mondiale.svg Mondiali di calcio
Bronzo Sudafrica 2010
UEFA European Cup.svg Europei di calcio
Bronzo Polonia-Ucraina 2012
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 04 agosto 2017

Holger Klaas Badstuber (Memmingen, 13 marzo 1989) è un calciatore tedesco, difensore dello Stoccarda.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

I suoi genitori hanno supportato fin dall'inizio la sua carriera calcistica, in particolare il padre Hermann, morto di cancro il 21 marzo 2009 poche settimane dopo il primo contratto professionistico firmato dal figlio con il Bayern Monaco.[1]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

È un difensore centrale,[2] sebbene durante il periodo dilettantistico abbia giocato anche come centrocampista difensivo; può ricoprire anche la posizione di terzino sinistro. Non è finora riuscito ad esprimere il suo potenziale a causa dei numerosi infortuni subiti in carriera.

Nel 2010 è stato inserito nella lista dei migliori calciatori nati dopo il 1989 stilata da Don Balón.[3]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Bayern Monaco[modifica | modifica wikitesto]

Dopo le prime esperienze nel settore giovanile del club TSV Rot an der Rot 1890 e.V., Badstuber passa allo Stoccarda; nel 2002 si trasferisce al Bayern Monaco.[4] All'età di 18 anni, nel 2007, esordisce nel Bayern Monaco II, in Regionalliga Süd. Nella stagione 2007-2008, conclusasi con una promozione, gioca 23 incontri segnando 4 reti.[5]

Il suo debutto professionistico, sempre con la seconda squadra del club bavarese, avviene il 27 luglio 2008, nella neonata 3. Liga, con una vittoria casalinga per 2-1 contro l'Union Berlin;[6] quella stagione Badstuber gioca 32 incontri, realizzando 3 reti.[5] Dopo aver già preso parte alla preparazione precampionato 2008-2009 con la prima squadra, il giocatore firma il 1º febbraio 2009 un contratto professionistico con scadenza nel 2011. L'esordio in Bundesliga avviene l'8 agosto 2009, nella sfida pareggiata per 1-1 contro l'Hoffenheim, durante la quale gioca 90 minuti.[7] Ha giocato come difensore sinistro fino al rientro dall'infortunio di Martin Demichelis. Realizza il suo primo gol in massima serie il 4 dicembre 2009, durante la quindicesima giornata di campionato, nella vittoria casalinga per 2-1 contro il Borussia Mönchengladbach. All'inizio del 2010 il contratto con il Bayern viene rinnovato ulteriormente fino al 2014.[8]

Il 1º dicembre 2012, durante la partita contro il Borussia Dortmund terminata 1-1, subisce la rottura del legamento crociato del ginocchio destro, infortunio che lo terrà fuori per circa 6 mesi.

Il 6 aprile 2013 vince la sua seconda Bundesliga (il ventitreesimo titolo dei bavaresi) con sei giornate di anticipo rispetto alla fine del campionato.[9]

Torna a disposizione di Jupp Heynckes ad inizio maggio ma pochi giorni dopo subisce nuovamente la rottura del legamento crociato già operato.

Il 25 maggio 2013 vince per la prima volta la Champions League, grazie alla vittoria per 2-1 nella finale contro il Borussia Dortmund.[10] Il 1º giugno 2013 vince anche la sua seconda Coppa di Germania, ottenendo il treble con la compagine bavarese.[11]

La stagione 2013-2014 si apre con la vittoria il 30 agosto 2013 della Supercoppa UEFA, ottenuta sconfiggendo ai rigori in finale la compagine londinese del Chelsea, dopo che i tempi supplementari si erano conclusi sul 2-2.[12] Nel corso dell'annata la squadra bavarese conquista altri tre titoli, la Coppa del mondo per club,[13] la Bundesliga[14] e la Coppa di Germania[15] ma Badstuber non giocherà neanche un minuto sempre a causa dell'infortunio subito l'anno precedente.

Torna disponibile dopo 19 mesi di inattività durante la preparazione estiva in vista della stagione 2014-2015.[16] Il 23 aprile 2015 il Bayern Monaco annuncia, attraverso un tweet, che il calciatore ha subito una lacerazione del muscolo della coscia per cui è costretto a chiudere anticipatamente la stagione dato che i tempi di recupero si assestano sui 3-4 mesi. Il 26 aprile 2015 vince il terzo campionato di fila con il Bayern, il quarto della sua carriera.[17]

Il 29 ottobre 2016 colleziona la sua ultima presenza al Bayern Monaco, nella vittoria di Augusta, prima di essere ceduto dopo 15 anni tra giovanili e prima squadra.

Schalke 04[modifica | modifica wikitesto]

Il 10 gennaio 2017 viene ceduto in prestito secco allo Schalke 04.[18]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Badstuber ad Euro 2012, in uno scontro di gioco contro il Portogallo

Il 14 novembre 2007 debutta nella nazionale tedesca Under-19, nella gara vinta per 1-0 contro l'Inghilterra.[19] Il secondo ed ultimo incontro nella Nazionale di categoria avviene contro la Slovacchia il 27 maggio 2008, vinto dai tedeschi per 5-2.[20] Il 3 settembre 2008 arriva l'esordio nell'Under 20 con una vittoria per 4-2 contro l'Austria.[21]

Il giorno 11 agosto 2009 esordisce nella nazionale tedesca Under-21, contro la Turchia, che vince 3-1; entra al 59', sostituendo Mats Hummels.[22] Il primo gol nella selezione lo mette a segno il 9 ottobre 2009 durante la gara vinta 3-0 contro la Slovenia.[23] Debutta nella nazionale maggiore il 29 maggio 2010 nell'amichevole vinta 3-0 a Budapest contro l'Ungheria.[24] Figura tra i convocati per il Mondiale 2010. Gioca le prime due partite mondiali, per poi venir sostituito stabilmente da Jerome Boateng.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 12 maggio 2017.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2007-2008 Germania Bayern Monaco II RL 23 4 - - - - - - - - - 23 4
2008-2009 DL 32 3 - - - - - - - - - 32 3
Totale Bayern Monaco II 55 7 - - - - - - 55 7
2009-2010 Germania Bayern Monaco BL 33 1 CG 4 0 UCL 12 0 - - - 49 1
2010-2011 BL 23 0 CG 3 0 UCL 5 0 SG 1 0 32 0
2011-2012 BL 33 0 CG 5 0 UCL 12[25] 0 - - - 50 0
2012-2013 BL 12 0 CG 1 0 UCL 4 0 SG 1 0 18 0
2013-2014 BL 0 0 CG 0 0 UCL - - SG+SU+Cmc 0 0 0 0
2014-2015 BL 10 0 CG 2 0 UCL 4 1 SG 0 0 16 1
2015-2016 BL 7 0 CG 1 0 UCL 1 0 SG 0 0 9 0
2016-gen. 2017 BL 1 0 CG 1 0 UCL 1 0 SG 0 0 3 0
Totale Bayern Monaco 119 1 17 0 39 1 2 0 177 2
gen.-giu. 2017 Germania Schalke 04 BL 10 0 CG 1 0 UEL 1 0 - - - 12 0
Totale carriera 184 8 18 0 40 1 2 0 244 9

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Germania
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
29-5-2010 Budapest Ungheria Ungheria 0 – 3 Germania Germania Amichevole - Ingresso al 71’ 71’
3-6-2010 Francoforte sul Meno Germania Germania 3 – 1 Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina Amichevole -
13-6-2010 Durban Germania Germania 4 – 0 Australia Australia Mondiali 2010 - 1º turno -
18-6-2010 Port Elizabeth Germania Germania 0 – 1 Serbia Serbia Mondiali 2010 - 1º turno - Uscita al 77’ 77’
3-9-2010 Bruxelles Belgio Belgio 0 – 1 Germania Germania Qual. Euro 2012 -
7-9-2010 Colonia Germania Germania 6 – 1 Azerbaigian Azerbaigian Qual. Euro 2012 1
8-10-2010 Berlino Germania Germania 3 – 0 Turchia Turchia Qual. Euro 2012 -
12-10-2010 Astana Kazakistan Kazakistan 0 – 3 Germania Germania Qual. Euro 2012 -
9-2-2011 Dortmund Germania Germania 1 – 1 Italia Italia Amichevole - Uscita al 64’ 64’
26-3-2011 Kaiserslautern Germania Germania 4 – 0 Kazakistan Kazakistan Qual. Euro 2012 -
29-5-2011 Hoffenheim Germania Germania 2 – 1 Uruguay Uruguay Amichevole - Ingresso al 66’ 66’
3-6-2011 Vienna Austria Austria 1 – 2 Germania Germania Qual. Euro 2012 - Ingresso al 69’ 69’
7-6-2011 Baku Azerbaigian Azerbaigian 1 – 3 Germania Germania Qual. Euro 2012 -
10-8-2011 Stoccarda Germania Germania 3 – 2 Brasile Brasile Amichevole -
2-9-2011 Gelsenkirchen Germania Germania 6 – 2 Austria Austria Qual. Euro 2012 -
7-10-2011 Istanbul Turchia Turchia 1 – 3 Germania Germania Qual. Euro 2012 - Ammonizione al 55’ 55’
11-11-2011 Kiev Ucraina Ucraina 3 – 3 Germania Germania Amichevole -
15-11-2011 Amburgo Germania Germania 3 – 0 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole - Uscita al 46’ 46’
29-2-2012 Brema Germania Germania 1 – 2 Francia Francia Amichevole - Uscita al 46’ 46’
31-5-2012 Lipsia Germania Germania 2 – 0 Israele Israele Amichevole -
9-6-2012 Leopoli Germania Germania 1 – 0 Portogallo Portogallo Euro 2012 - 1º turno - Ammonizione al 43’ 43’
13-6-2012 Charkiv Paesi Bassi Paesi Bassi 1 – 2 Germania Germania Euro 2012 - 1º turno -
17-6-2012 Leopoli Danimarca Danimarca 1 – 2 Germania Germania Euro 2012 - 1º turno -
22-6-2012 Danzica Germania Germania 4 – 2 Grecia Grecia Euro 2012 - Quarti di finale -
28-6-2012 Varsavia Germania Germania 1 – 2 Italia Italia Euro 2012 - Semifinale -
15-8-2012 Francoforte sul Meno Germania Germania 1 – 3 Argentina Argentina Amichevole -
7-9-2012 Hannover Germania Germania 3 – 0 Fær Øer Fær Øer Qual. Mondiali 2014 -
11-9-2012 Vienna Austria Austria 1 – 2 Germania Germania Qual. Mondiali 2014 -
12-10-2012 Dublino Irlanda Irlanda 1 – 6 Germania Germania Qual. Mondiali 2014 - Ammonizione al 86’ 86’
16-10-2012 Berlino Germania Germania 4 – 4 Svezia Svezia Qual. Mondiali 2014 -
25-3-2015 Kaiserslautern Germania Germania 2 – 2 Australia Australia Amichevole - Uscita al 46’ 46’
Totale Presenze 31 Reti 1

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Bayern Monaco: 2009-2010, 2012-2013, 2013-2014, 2014-2015, 2015-2016, 2016-2017
Bayern Monaco: 2009-2010, 2012-2013, 2013-2014, 2015-2016
Bayern Monaco: 2010, 2012

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Bayern Monaco: 2012-2013
Bayern Monaco: 2013
Bayern Monaco: 2013[26]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Kicker Nr.4, 09.01.2012
  2. ^ Football: Holger Badstuber, footballdatabase.eu.
  3. ^ (EN) Don Balon’s list of the 100 best young players in the world, thespoiler.co.uk, 2 novembre 2010. URL consultato il 22 novembre 2011.
  4. ^ Holger Badstuber, fcbayern.t-home.de.
  5. ^ a b Holger Badstuber, fussballdaten.de.
  6. ^ Spielstatistik FC Bayern München II - 1. FC Union Berlin 2:1 (0:0), fussballdaten.de.
  7. ^ Spielbericht 1899 Hoffenheim - FC Bayern München 1:1 (1:1), fussballdaten.de.
  8. ^ Badstuber und Müller verlängern, sport1.de.
  9. ^ Bayern campione di Germania con 6 turni d'anticipo: è il trionfo numero 23, su gazzetta.it.
  10. ^ Borussia-Bayern 1-2, festa con Robben sul filo di lana gazzetta.it
  11. ^ Bayern nella storia: tripletta. Vince anche la Coppa di Germania, gazzetta.it, 1º giugno 2013. URL consultato il 28 giugno 2014.
  12. ^ Bayern vince la Supercoppa, Chelsea ko, gazzetta.it, 30 agosto 2013. URL consultato il 21 giugno 2014.
  13. ^ Mondiale per club: trionfa il Bayern. Raja Casablanca battuto 2-0, gazzetta.it, 21 dicembre 2013. URL consultato il 28 giugno 2014.
  14. ^ Festa Bayern Monaco: 24º titolo con 7 giornate d'anticipo, gazzetta.it, 25 marzo 2014. URL consultato il 21 giugno 2014.
  15. ^ Bayern Monaco vince Coppa di Germania, gazzetta.it, 17 maggio 2014. URL consultato il 21 giugno 2014.
  16. ^ Badstuber torna ad allenarsi dopo 19 mesi di stop, tuttomercatoweb.com. URL consultato l'11 maggio 2015.
  17. ^ Bundesliga, Wolfsburg battuto 1-0: il Bayern è campione di Germania, gazzetta.it, 26 aprile 2015. URL consultato il 10 maggio 2015.
  18. ^ Schalke agree deal for Holger Badstuber schalke04.de
  19. ^ Deutschland - England, dfb.de.
  20. ^ Deutschland - Slowakei, dfb.de.
  21. ^ Deutschland - Österreich, dfb.de.
  22. ^ Deutschland - Türkei[collegamento interrotto], dfb.de.
  23. ^ Deutschland - Slowenien, dfb.de.
  24. ^ Ungarn - Deutschland 0 - 3, dfb.de. (archiviato dall'url originale il 3 giugno 2010).
  25. ^ 2 presenze nei play-off.
  26. ^ In rosa, ma non sceso in campo

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN310506576 · GND: (DE1023066750