Garage rock

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Garage rock
Origini stilistiche Rock & roll
Frat rock
Rockabilly
R&B
Origini culturali Tardi anni cinquanta negli Stati Uniti e primi anni sessanta in Canada.
Strumenti tipici Voce
Chitarra
Basso
Batteria
In alcuni casi:
Tastiera
Tamburello
Armonica
Popolarità Ha raggiunto una certa popolarità negli Stati Uniti e in Canada verso i metà anni sessanta.
Generi derivati
Punk rock - Proto-metal - Glam rock - Hard rock - Garage punk - Pub rock
Generi correlati
Proto-punk
Categorie correlate

Gruppi musicali garage rock · Musicisti garage rock · Album garage rock · EP garage rock · Singoli garage rock · Album video garage rock

Il garage rock è una forma di rock & roll più grezza, divenne molto popolare negli Stati Uniti d'America e Canada dal 1963 al 1967. La sua definizione deriva dal riscontro che spesso molti gruppi del periodo utilizzavano il Garage di casa come sala prove.

Lo Stile era caratterizzato da testi e sonorità più aggressive e scarne rispetto alla musica pop del periodo, spesso, infatti, usando chitarre distorte da un fuzzbox (originalmente concepito per emulare il suono del Sassofono). Iniziò ad evolversi da un livello regionale quasi all'inizio del 1958, fortemente influenzato dal surf rock, La British invasion del 1964-66 ebbe un grande influenza sui gruppi garage, assicurando loro un'audience nazionale. Migliaia di gruppi garage nacquero in USA e Canada durante quel periodo; centinaia ebbero hit regionali, e una manciata arrivarono nella classifica nazionale. Con li 1968 lo stile scomparse dalle classifiche. Scomparse anche a livello locale quando il musicisti affrontarono il college, il lavoro o la leva militare. Durante i 60's, non fu riconosciuto come un genere musicale a se stante e non ebbe neppure un nome specifico. Nei 70's, qualche critico musicale si riferì al genere come Punk rock, il primo genere musicale a riconoscersi in questa definizione; alternativamente fu anche chiamato Garage punk, Proto-punk, 60's punk, anche se garage rock è divenuta la definizione predominante.

Tra le principali band del genere ricordiamo: Seeds, Count Five, The Sonics, 13th Floor Elevators, The Chocolate Watchband, Standells, The Remains, Question Mark & the Mysterians, Electric Prunes, Blues Magoos, Shadows of Knight, Litter, Moving Sidewalks e Flaming Groovies. Da notare come molte delle scene locali finiranno per divenire sinonimo di uno stile ben preciso: la California e il Texas (ognuna con soluzioni stilistiche ben diverse) saranno più psichedeliche, Boston più morbida e raffinata, Seattle più aggressiva e sporca, Detroit poi farà genere a sé grazie a The Stooges e MC5 e al loro essere diversi da qualsiasi cosa in circolazione. La scena troverà una sua pubblica ribalta solo in maniera postuma, con la pubblicazione nei primi anni settanta dell'antologia che diene inizio alla serie dei Nuggets (curata da Lenny Kaye, futuro chitarrista di Patti Smith), che solleverà finalmente l'interesse verso questi gruppi fino ad allora sottovalutati. Durante i primi anni settanta assistiamo quindi alla nascita del proto-punk, ovvero quel filone di gruppi di ispirazione garage che precedettero l'ondata punk rock dei metà anni settanta, come i già citati The Stooges, Patti Smith, MC5 o New York Dolls, che diedero alla luce i primi accenni di punk rock proprio sulle basi del garage. Il punk rock infatti sarà considerato un genere direttamente discendente dal garage rock per le sue caratteristiche generalmente più grezze e distorte rispetto al rock & roll più tradizionale.

Il "Revival"[modifica | modifica sorgente]

In epoca punk si assiste all'inizio del revival del genere, grazie a gruppi come gli statunitensi DMZ, Fleshtones e Last e del Regno Unito Barracudas e Milkshakes (mentre non pochi gruppi punk e new wave faranno cover di classici del genere). Il revival arriverà ad essere totale (con tanto di recupero del look dei gruppi dell'epoca) con gli anni ottanta e gruppi statunitensi quali i Fuzztones, Lyres, Gravedigger V/Morlocks, Miracle Workers e i Chesterfield Kings, mentre si assisterà ad uno scarto più psichedelico con il cosiddetto paisley underground, scena californiana comprendente gruppi quali Dream Syndicate, Green on Red e The Long Ryders. Come risultato del "revival", nacque anche negli anni ottanta il Garage punk, che mischiava le sonorità di Punk rock e Garage rock. Spesso molti gruppi del filone revival saranno etichettati sia garage rock (revival) che garage punk.

Ma echi ci saranno un po' in tutto il mondo, con vertici stilistici raggiunti in Svezia e in Italia con gruppi come The Sick Rose. Col finire del decennio il suono si indurisce, emergono tra gli altri i Pixies anticipando quello che sarà il grunge, mentre emerge una nuova scena, meno ossessionata dalla "filologia" del genere, legata ad etichette come la Estrus: questa scena sarà per un decennio la palestra da cui emergerà la nuova scena rock destinata a segnare il decennio successivo, grazie a gruppi come i White Stripes, chiaramente influenzati da tutti quei gruppi sopra citati.

Gruppi Garage Rock[modifica | modifica sorgente]

Gruppi Garage Rock "Revival"[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]