The Psychedelic Sounds of the 13th Floor Elevators

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Psychedelic Sounds of The 13th Floor Elevators
ArtistaThe 13th Floor Elevators
Tipo albumStudio
Pubblicazione17 ottobre 1966
pubblicato negli Stati Uniti
Durata34:31 (LP)
71 min. (CD del 2005)
Dischi1 / 1
Tracce11 / 21
GenereRock psichedelico
EtichettaInternational Artists (IA-LP-1)
ProduttoreGordon Bynum (solo You're Gonna Miss Me)
Lelan Rogers (eccetto: You're Gonna Miss Me)
RegistrazioneDallas al Summit Sound Studio il 10 ottobre 1966
FormatiLP / CD
NoteRistampato nel 2005 con 10 tracce aggiuntive
The 13th Floor Elevators - cronologia
Album precedente
Album successivo
(1967)
Recensioni professionali
Recensione Giudizio
Allmusic 4.5/5 stelle[1]
Storia della musica 10/10 stelle[2]
Psycanprog 5/6 stelle (Ottimo)[3]
Sputnikmusic 4.0 (Excellent)[4]
Piero Scaruffi 7.5/10 stelle[5]
Ondarock Pietra miliare[6]
Dizionario del Pop-Rock 4/5 stelle[7]
24.000 dischi 5/5 stelle[8]
Punknews.org 5/5 stelle[9]

The Psychedelic Sounds of the 13th Floor Elevators è il primo album discografico del gruppo statunitense The 13th Floor Elevators, pubblicato nell'ottobre[10] del 1966.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Il sound dell'album, includendo diversi elementi di folk, garage rock, blues e psichedelia, è notevole per l'impiego del jug elettrico (giara o bottiglione usato come strumento musicale, tipico delle jug band), presente nell'unico hit della band, You're Gonna Miss Me, che raggiunse la posizione numero 55 nella classifica di Billboard. L'altro singolo estratto dal disco, Reverberation (Doubt), raggiunse la posizione numero 129 nella Bubbling Under Chart di Billboard[11].

Sul retro copertina dell'edizione datata agosto 1966 dell'album sono riportate le parole "the psychedelic sounds of: The 13th Floor Elevators", che si presume essere il primo utilizzo in assoluto della parola "psychedelic" per definire della musica.

Nel 2005, The Psychedelic Sounds of the 13th Floor Elevators venne rimasterizzato in digitale e ristampato in formato compact disc dalla Charly Records, una casa discografica britannica specializzata in ristampe di materiale d'annata. Il CD include delle tracce bonus derivanti da un concerto della band svoltosi nel 1966 alla Avalon Ballroom, un locale sito nel quartiere polacco di San Francisco, ed entrambe le facciate di un singolo, We Sell Soul e You're Gonna Miss Me, pubblicato dalla band precedente di Roky Erickson prima di entrare nei 13th Floor Elevators, The Spades.

Nel 2009, la versione mono originale dell'album è stata pubblicata nel cofanetto Sign of the 3-Eyed Men. Il box set contiene anche una nuova, versione stereo alternativa con la scaletta originale dei brani voluta dalla band, e le false partenze all'inizio di alcune tracce (la International Artists alterò l'ordine delle tracce senza il consenso dei membri del gruppo in occasione della pubblicazione originale dell'album). Entrambe le versioni contenute nel box set includono differenti bonus tracks, alcune delle quali precedentemente inedite.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Edizione originale[modifica | modifica wikitesto]

Lato A
  1. You're Gonna Miss Me – 2:24 (Roky Erickson)
  2. Roller Coaster – 5:00 (Tommy Hall, Roky Erickson)
  3. Splash I (Now I'm Home) – 3:50 (Clementine Hall, Roky Erickson)
  4. Reverberation (Doubt) – 2:46 (Tommy Hall, Stacy Sutherland, Roky Erickson)
  5. Don't Fall Down – 3:00 (Tommy Hall, Roky Erickson)
Lato B
  1. Fire Engine – 3:22 (Tommy Hall, Stacy Sutherland, Roky Erickson)
  2. Thru the Rhythm – 3:05 (Tommy Hall, Stacy Sutherland)
  3. You Don't Know – 2:38 (John St. Powell)
  4. Kingdom of Heaven – 3:05 (John St. Powell)
  5. Monkey Island – 2:38 (John St. Powell)
  6. Tried to Hide – 2:43 (Tommy Hall, Stacy Sutherland)

[12]

Edizione CD del 2005, pubblicato dalla Charly Records (SNAP 225 CD)
  1. You're Gonna Miss Me – 2:31 (Roky Erickson)
  2. Roller Coaster – 5:07 (Tommy Hall, Roky Erickson)
  3. Splash I – 3:56 (Clementine Hall, Roky Erickson)
  4. Reverberation (Doubt) – 2:51 (Roky Erickson, Stacy Sutherland, Tommy Hall)
  5. Don't Fall Down – 3:04 (Roky Erickson, Tommy Hall)
  6. Fire Engine – 3:23 (Tommy Hall, Stacy Sutherland, Roky Erickson)
  7. Thru the Rhythm – 3:11 (Tommy Hall, Stacy Sutherland)
  8. You Don't Know – 2:59 (Powell St. John)
  9. Kingdom of Heaven – 3:12 (Powell St. John)
  10. Monkey Island – 2:41 (Powell St. John)
  11. Tried to Hide – 2:48 (Tommy Hall, Stacy Sutherland)
  12. Everybody Needs Somebody to Love – 5:15 (Solomon Burke, Bert Russell (Bert Berns), Jerry Wexler) – Bonus Track - Live
  13. Before You Accuse Me – 2:33 (Ellas McDaniel) – Bonus Track - Live
  14. I'm Gonna Love You Too – 1:53 (Niki Sullivan, Joe B. Mauldin, Norman Petty) – Bonus Track - Live
  15. You Really Got Me – 6:17 (Ray Davies) – Bonus Track - Live
  16. Roll Over Beethoven – 2:46 (Chuck Berry) – Bonus Track - Live
  17. The Word – 2:49 (John Lennon, Paul McCartney) – Bonus Track - Live
  18. Gloria – 3:55 (Van Morrison) – Bonus Track - Live
  19. She Lives (In a Time of Her Own) – 3:03 (Tommy Hall, Roky Erikson) – Bonus Track - Live
  20. We Sell Soul – 3:21 (Roky Erickson) – Bonus Track - Live (The Spades)
  21. You're Gonna Miss Me – 3:25 (Roky Erickson) – Bonus Track - Live (The Spades)

[13]

  • Brani: dal #12 al #21, registrati dal vivo al The Avalon Ballroom di San Francisco, California nel settembre del 1966[14]

Musicisti[modifica | modifica wikitesto]

  • Roky Erickson - voce, chitarra ritmica
  • Stacy Sutherland - chitarra solista
  • Tommy Hall - jug (bottiglione) amplificato, voce
  • Benny Thurman - basso (brani: You're Gonna Miss Me e Splash I (Now I'm Home))
  • Ronnie Leatherman - basso (eccetto: You're Gonna Miss Me e Splash I (Now I'm Home))
  • John Walton - batteria, percussioni

Note aggiuntive

  • Gordon Bynum - produttore (solo il brano: You're Gonna Miss Me)
  • Lelan Rogers - produttore (tutti gli altri brani dell'ellepì originale)
  • Brani registrati al Summit Sound Studio di Dallas, Texas (Stati Uniti)
  • Bob Sullivan - ingegnere delle registrazioni
  • John Cleveland - design copertina album[15]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Mark Deming, The Psychedelic Sounds of the 13th Floor Elevators, su AllMusic, All Media Network. URL consultato il 30 gennaio 2017.
  2. ^ [1]
  3. ^ [2]
  4. ^ [3]
  5. ^ [4]
  6. ^ [5]
  7. ^ da Dizionario del Pop-Rock di Enzo Gentile & Alberto Tonti, Ed. Baldini & Castoldi, pagina 986
  8. ^ da 24.000 dischi di Riccardo Bertoncelli e Chris Thellung, Zelig Editore, pagina 1000
  9. ^ [6]
  10. ^ [7]
  11. ^ [8]
  12. ^ Titoli, autori e durata brani ricavati dalle note su vinili dell'ellepì originale pubblicato dalla International Artists Records, IA-LP-1
  13. ^ Note di copertina di The Psychedelic Sounds of The 13th Floor Elevators, The 13th Floor Elevators, Charly Records SNAP 225 CD, 2005.
  14. ^ [9]
  15. ^ Note di copertina di The Psychedelic Sounds of The 13th Floor Elevators, The 13th Floor Elevators, International Artists IA-LP-1, 1966.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock