Count Five

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Count Five
Paese d'origine Stati Uniti Stati Uniti
Genere Garage rock
Rock psichedelico
Acid rock
Periodo di attività 19651967
Album pubblicati 2
Studio 1
Live 1
Raccolte 0

I Count Five furono un gruppo di Garage rock e Rock psichedelico formatosi a San Josè, California, nella prima metà degli anni '60. Sono considerati una "rapida meteora della scena garage rock californiana". Vantano una delle maggiori hit dell'epoca psichedelica, "Psychotic Reaction".

Storia[modifica | modifica sorgente]

Origini[modifica | modifica sorgente]

I Count Five iniziarono la loro carriera nei primi anni '60 grazie ad una coppia di studenti: John Michalski e Ron Chaney, chitarrista il primo, bassista il secondo. Suonarono in una serie di gruppi della zona come i "Johnny & The GTOs" e i "Renegades", specializzati in Surf rock. Successivamente si rinominarono gli "Squires", si unì il cantante Kenn Ellner. Insieme cercarono di adattarsi ai tempi e, non volendo essere tagliati fuori dalla scena musicale, imitarono lo stile della British invasion. Nel tardo 1964 Sean Byrne, cantautore e chitarrista di origini irlandesi, si unì agli "Squires" i quali divennero popolari a livello locale.

Il successo: Psychotic Reaction[modifica | modifica sorgente]

Proprio in quel periodo, Byrne stava ultimando quello che diventerà il loro più grande e forse anche unico successo: "Psychotic Reaction" per l'appunto. Il successo non arrivò subito, i Count Five furono infatti scaricati da varie case discografiche come la Capitol Records, la Fantasy Records e altre case minori della California. Tuttavia, dopo aver riarrangiato il pezzo, il gruppo venne contattato da Brian Lord e firmò un contratto con la Double Shot Records di Los Angeles. Il pezzo uscì nel loro primo singolo. Conteneva influenze da Bo Diddley e dai The Yardbirds ma, aveva un'attitudine punk degna degli Standells.

La delusione e la fine[modifica | modifica sorgente]

Sfortunatamente, il gruppo non riuscì a ripetere neanche lontanamente il successo. L'album che, uscito nel 1966, seguì la pubblicazione del singolo conteneva alcuni pezzi originali di scarso valore e un paio di cover dei The Who. Nel 1967 le strade per il successo furono definitivamente precluse. I Count Five si sciolsero in breve tempo. La loro storia conta un solo singolo di successo e un album deludente.

Formazione[modifica | modifica sorgente]

  • Ken Ellner (voce, armonica)
  • Sean Byrne (voce, chitarra)
  • John Michalski (chitarra)
  • Roy Chaney (basso)
  • Craig Atkinson (batteria)

Discografia[modifica | modifica sorgente]

Fonti[modifica | modifica sorgente]

  • Cesare Rizzi, "Psichedelia", Firenze, Giunti, 2001
rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock