Diego Ulissi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Diego Ulissi
Diego Ulissi Giro 2011.jpg
Diego Ulissi al Giro d'Italia 2011
Nazionalità Italia Italia
Altezza 175[1] cm
Peso 61[1] kg
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità Strada
Squadra UAE Team Emirates
Carriera
Giovanili
2008 Seano
2009 Hopplà
Squadre di club
2010-2016 Lampre
2017- UAE Team Emirates
Palmarès
Gnome-emblem-web.svg Mondiali
Oro Spa-Francorchamps 2006 In linea J.
Oro Aguascalientes 2007 In linea J.
Statistiche aggiornate al gennaio 2017

Diego Ulissi (Cecina, 15 luglio 1989) è un ciclista su strada italiano che corre per il team UAE Team Emirates. Professionista dal 2010,[1] nel 2006 e nel 2007 si è laureato campione del mondo in linea nella categoria Juniores. Ha vinto sei tappe al Giro d'Italia.

Il padre Mauro è stato campione italiano di mountain bike UISP.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Ulissi iniziò a gareggiare nel ciclismo all'età di sette anni con l'U.C. Donoratico. Tra le sue vittorie da allievo, due Coppe d'Oro ed un titolo italiano a cronometro. Da Juniores corse con i colori della Cycling Team Vangi. Il 13 agosto 2006 conquistò il titolo iridato in linea di categoria sul circuito di Spa-Francorchamps in Belgio;[2] si ripeté il 12 agosto 2007, ottenendo la seconda maglia iridata in quel di Aguascalientes, in Messico, davanti ai compagni di nazionale Daniele Ratto ed Elia Favilli.[3] Dal gennaio 2008 a fine 2009 gareggiò quindi tra gli Elite/Under-23 con la formazione toscana Seano/Hopplà.

Esordì nella categoria Professionisti all'inizio del 2010, a soli vent'anni di età, con la divisa della Lampre-Farnese Vini, la squadra diretta da Giuseppe Saronni.[4] Fece il suo debutto in febbraio al Gran Premio Costa degli Etruschi a Donoratico; ottenne invece in settembre il primo successo da pro, aggiudicandosi il Gran Premio Industria e Commercio di Prato.[5]

Nel 2011 con la Lampre-ISD consegue la prima vittoria in carriera in un grande Giro, nella diciassettesima tappa del Giro d'Italia con arrivo a Tirano: il successo arrivò dopo una lunga fuga, in seguito al declassamento per scorrettezze di Giovanni Visconti, che lo aveva preceduto in volata.[6] Nel mese successivo si aggiudica una tappa[7] e la vittoria finale al Giro di Slovenia.[8] In luglio partecipa al Brixia Tour dove ottiene il terzo posto in classifica generale, oltre al medesimo piazzamento nella tappa con traguardo a Passo Maniva.

Nel marzo 2012 vince la terza[9] e la quarta tappa[10] della Settimana Internazionale di Coppi e Bartali, facendo sue anche la classifica giovani e quella a punti. In agosto vince il Gran Premio Industria Commercio Artigianato Carnaghese.[11]

Nel 2013 nell'ora Lampre-Merida, Ulissi si ripete alla Settimana Internazionale di Coppi e Bartali, aggiudicandosi l'arrivo in salita di Sogliano al Rubicone[12] e la classifica generale.[13] Nel mese di luglio si impone in uno sprint ristretto nell'arrivo in salita della prima tappa del Tour du Pologne a Madonna di Campiglio.[14] Nel finale di stagione si rende protagonista di tre vittorie in dieci giorni, tutte nel mese di ottobre, primeggiando nella Milano-Torino,[15] nella Coppa Sabatini[16] e nel Giro dell'Emilia.[17]

Nell'avvio della stagione 2014 si aggiudica una tappa al Tour Down Under,[18] e il Gran Premio Città di Camaiore, in Toscana.[19] Il 14 maggio vince la sua seconda tappa al Giro d'Italia, svoltasi fra Taranto e Viggiano, regolando il gruppo dei migliori giunto pressoché compatto al traguardo.[20] Tre giorni più tardi si ripete vincendo sull'arrivo in salita di Montecopiolo.[21] Il 25 giugno viene diffusa dall'UCI la notizia della sua positività al salbutamolo riscontrata al termine dell'undicesima tappa del Giro; il ciclista viene quindi provvisoriamente sospeso dalla squadra.[22] La Camera disciplinare per i casi di doping di Swiss Olympic association ha confermato la squalifica di nove mesi, riconoscendo come causa la sola negligenza e non la volontà di migliorare le prestazioni agonistiche:[23] Ulissi è potuto tornare alle gare a partire dal 28 marzo 2015.[24] Il 15 maggio torna alla vittoria al Giro d'Italia conquistando dopo 264 km la tappa più lunga dell'edizione, la Grosseto-Fiuggi.[25] Il 27 giugno successivo conclude terzo ai campionati italiani, alle spalle del vincitore Vincenzo Nibali e di Francesco Reda.[26] Prima del termine della stagione, il 19 settembre, fa suo il Memorial Marco Pantani.[27]

Nel maggio 2016 vince la quarta[28] e l'undicesima tappa[29] del Giro d'Italia, concluso al ventunesimo posto. Nel prosieguo dell'annata si impone nella tappa a cronometro del Giro di Slovenia,[30] al Circuito de Getxo[31] e al Giro della Repubblica Ceca, imponendosi nella terza frazione[32] e nella generale.[33] A settembre, dopo essere stato convocato dal CT Davide Cassani per i campionati europei,[34] successivamente conclusi in nona piazza,[35] sfiora la vittoria in una classica World Tour, concludendo terzo al Grand Prix Cycliste de Montréal: nei metri finali si trova in testa, venendo tuttavia rimontato da Greg Van Avermaet e Peter Sagan, che lo precedono nell'ordine all'arrivo.[36]

Nel 2017, con l'ora rinominato UAE Abu Dhabi (successivamente UAE Team Emirates), centra la prima vittoria il 5 febbraio al Gran Premio Costa degli Etruschi.[37]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

  • 2010 (Lampre-Farnese Vini, una vittoria)
Gran Premio Industria e Commercio di Prato
  • 2011 (Lampre-ISD, tre vittorie)
17ª tappa Giro d'Italia (Feltre > Tirano)
2ª tappa Giro di Slovenia (Tržič > Golte)
Classifica generale Giro di Slovenia
  • 2012 (Lampre-ISD, tre vittorie)
3ª tappa Settimana Internazionale di Coppi e Bartali (Fiorano Modenese > Levizzano Rangone)
4ª tappa Settimana Internazionale di Coppi e Bartali (Pavullo > Pavullo)
Gran Premio Industria Commercio Artigianato Carnaghese
  • 2013 (Lampre-Merida, sei vittorie)
2ª tappa Settimana Internazionale di Coppi e Bartali (Gatteo > Sogliano al Rubicone)
Classifica generale Settimana Internazionale di Coppi e Bartali
1ª tappa Tour de Pologne (Rovereto > Madonna di Campiglio)
Milano-Torino
Coppa Sabatini
Giro dell'Emilia
  • 2014 (Lampre-Merida, quattro vittorie)
2ª tappa Tour Down Under (Prospect > Stirling)
Gran Premio Città di Camaiore
5ª tappa Giro d'Italia (Taranto > Viggiano)
8ª tappa Giro d'Italia (Foligno > Montecopiolo)
  • 2015 (Lampre-Merida, due vittorie)
7ª tappa Giro d'Italia (Grosseto > Fiuggi)
Memorial Marco Pantani
  • 2016 (Lampre-Merida, sei vittorie)
4ª tappa Giro d'Italia (Catanzaro > Praia a Mare)
11ª tappa Giro d'Italia (Modena > Asolo)
3ª tappa Giro di Slovenia (Celje > Celjska koča, cronometro)
Circuito de Getxo
3ª tappa Giro della Repubblica Ceca (Mohelnice > Šternberk)
Classifica generale Giro della Repubblica Ceca
  • 2017 (UAE Abu Dhabi/UAE Team Emirates, una vittoria)
Gran Premio Costa degli Etruschi

Altri successi[modifica | modifica wikitesto]

Classifica giovani Settimana Internazionale di Coppi e Bartali
Classifica giovani Brixia Tour
Classifica giovani Settimana Internazionale di Coppi e Bartali
Classifica a punti Settimana Internazionale di Coppi e Bartali
  • 2013 (Lampre-Merida)
Classifica giovani Bayern Rundfahrt
Classifica generale Coppa Italia
Classifica giovani Coppa Italia

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Grandi Giri[modifica | modifica wikitesto]

2011: 41º
2012: 21º
2014: non partito (18ª tappa)
2015: 64º
2016: 21º

Classiche monumento[modifica | modifica wikitesto]

2011: 140º
2012: ritirato
2013: ritirato
2014: ritirato
2016: 58º
2017: 40º
2011: 76º
2012: 78º
2013: 20º
2014: 66º
2015: ritirato
2016: 55º
2017: 30º
2010: ritirato
2011: ritirato
2012: 41º
2013: 28º
2015: 74º
2016: 22º

Competizioni mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni europee[modifica | modifica wikitesto]

Plumelec 2016 - In linea Elite: 9º

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Memorial Gastone Nencini nel 2011

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Diego Ulissi, uae-abudhabi.com.
  2. ^ Ulissi campione del mondo, gigliodoro.net, 28 agosto 2006.
  3. ^ Luca Gialanella, Mondiali juniores. È dominio azzurro, gazzetta.it, 13 agosto 2007.
  4. ^ Anna Biagini, La stagione 2010 vista da... Diego Ulissi, ultimokilometro.com, 30 dicembre 2010.
  5. ^ L'ex iridato Ulissi s'impone nel Gp Industria e Commercio, tvprato.it, 19 settembre 2010.
  6. ^ Claudio Bagni, Ulissi brinda a Tirano. La giuria declassa Visconti, gazzetta.it, 25 maggio 2011.
  7. ^ Giampaolo Almeida, Giro di Slovenia, tappa e maglia per un super Ulissi, solociclismo.it, 18 giugno 2011.
  8. ^ Giro di Slovenia, Ulissi dominatore, uae-abudhabi.com, 19 giugno 2011.
  9. ^ Marco Pastonesi, Colpo Ulissi alla Coppi e Bartali. Catalogna: Uran batte Menchov, gazzetta.it, 22 marzo 2012.
  10. ^ Marco Pastonesi, Bis di Ulissi alla Coppi e Bartali. Harelbeke, Boonen batte Freire, gazzetta.it, 23 marzo 2012.
  11. ^ Ciclismo: Diego Ulissi vince il Gran Premio Carnaghese battendo in volata Palini e Oss, varese7press.it, 23 agosto 2012.
  12. ^ Marco Pastonesi, Coppi&Bartali: Ulissi, che colpo! Tappa e maglia a Sogliano, gazzetta.it, 21 marzo 2013.
  13. ^ Coppi e Bartali: Ulissi trionfa, ultima tappa a Caruso. Catalunya a Martin, gazzetta.it, 25 marzo 2013.
  14. ^ Ciclismo, Giro di Polonia, super Ulissi: vince in salita a Madonna di Campiglio, gazzetta.it, 27 luglio 2013.
  15. ^ Claudio Ghisalberti, Ciclismo, Ulissi fa il vuoto alla Milano-Torino. Vince davanti a Majka e Moreno, gazzetta.it, 2 ottobre 2013.
  16. ^ Lucia Resta, Coppa Sabatini 2013: ha vinto Diego Ulissi! Capolavoro Lampre-Merida, outdoorblog.it, 10 ottobre 2013.
  17. ^ Ciro Scognamiglio, Ciclismo, Giro dell'Emilia: vittoria di Ulissi, Villella ottimo terzo, gazzetta.it, 12 ottobre 2013.
  18. ^ Ciro Scognamiglio, Tour Down Under, Ulissi vince la seconda tappa, battuti in volata Gerrans ed Evans, gazzetta.it, 22 gennaio 2014.
  19. ^ Camaiore trionfa Ulissi, il volto nuovo dell'Italia, gazzetta.it, 6 marzo 2014.
  20. ^ Ciro Scognamiglio, Quinta tappa, a Viggiano vince Diego Ulissi: Matthews resta maglia rosa, gazzetta.it, 14 maggio 2014.
  21. ^ Ciro Scognamiglio, Giro, ottava tappa: Ulissi vince a Montecopiolo, Evans in rosa, gazzetta.it, 17 maggio 2014.
  22. ^ Doping: Ulissi positivo al salbutamolo, sospeso dalla squadra, gazzetta.it, 25 giugno 2014.
  23. ^ Caso Ulissi, nove mesi di squalifica per il salbutamolo, gazzetta.it, 19 gennaio 2015.
  24. ^ Ulissi torna a correre ai Paesi Baschi, gazzetta.it, 10 febbraio 2015.
  25. ^ Giro d'Italia, settima tappa: Ulissi allo sprint, Fiuggi è sua. Contador in rosa, gazzetta.it, 15 maggio 2015.
  26. ^ Campionato Nazionale, Nibali è scatenato: bis Tricolore su Reda e Ulissi, gazzetta.it, 27 giugno 2015.
  27. ^ Memorial Pantani, Ulissi trionfa davanti a Visconti e Nibali, gazzetta.it, 19 settembre 2015.
  28. ^ Mattia Bazzoni, Giro d'Italia, 4ª tappa, numero di Ulissi: vince in solitaria. Dumoulin torna in rosa, gazzetta.it, 10 maggio 2016.
  29. ^ Mattia Bazzoni, Giro d'Italia, 11ª tappa, Diego Ulissi brucia Amador e Jungels ad Asolo, gazzetta.it, 18 maggio 2016.
  30. ^ Giro di Slovenia, squillo di Ulissi, gazzetta.it, 18 giugno 2016.
  31. ^ Circuito de Getxo, Ulissi fa centro, gazzetta.it, 31 luglio 2016.
  32. ^ Norvegia: Moscon al primo successo da pro'. Ulissi trionfa in Repubblica Ceca, gazzetta.it, 13 agosto 2016.
  33. ^ Giro della Repubblica Ceca, classifica generale a Ulissi, gazzetta.it, 14 agosto 2016.
  34. ^ Gianluca Santo, Ciclismo, Europei Plumelec 2016: tutti i convocati dell'Italia, oasport.it, 9 settembre 2016.
  35. ^ Gianluca Santo, Ciclismo – Europei 2016, le pagelle: Ulissi non punge nel finale. Sagan col sorriso, oasport.it, 18 settembre 2016.
  36. ^ Ciro Scognamiglio, Montreal: Van Avermaet, che rivincita su Sagan. Ulissi terzo, gazzetta.it, 11 settembre 2016.
  37. ^ Ciro Scognamiglio, Ciclismo, Gp Donoratico grande assolo di Ulissi, gazzetta.it, 5 febbraio 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Diego Ulissi, su Procyclingstats.com. Modifica su Wikidata
  • (DEENITNL) Diego Ulissi, su Cyclebase.nl.
  • (FR) Diego Ulissi, su Memoire-du-cyclisme.eu.
  • Paolo Mannini (a cura di), Diego Ulissi, su Museodelciclismo.it.
  • Diego Ulissi, su Sitodelciclismo.net, de Wielersite.
  • (EN) Diego Ulissi, su sports-reference.com, Sports Reference LLC.