Giro di Lombardia 2017

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Italia Giro di Lombardia 2017
Edizione 111ª
Data 7 ottobre
Partenza Bergamo
Arrivo Como
Percorso 247 km
Tempo 6h15'29"
Media 39,150 km/h
Valida per UCI World Tour 2017
Ordine d'arrivo
Primo Italia Vincenzo Nibali
Secondo Francia Julian Alaphilippe
Terzo Italia Gianni Moscon
Cronologia
Edizione precedente
Giro di Lombardia 2016
Edizione successiva
Giro di Lombardia 2018

Il Giro di Lombardia 2017, centoundicesima edizione della "classica delle foglie morte" e valevole come trentacinquesima prova dell'UCI World Tour 2017 categoria 1.UWT, si svolse il 7 ottobre 2017 su un percorso di 247 km, con partenza da Bergamo e arrivo a Como, in Italia. Le asperità del percorso furono sei: Colle Gallo, Colle Brianza, Madonna del Ghisallo, Muro di Sormano, Civiglio e San Fermo della Battaglia.[1] La vittoria fu appannaggio dell'italiano Vincenzo Nibali, il quale completò il percorso in 6h15'29", alla media di 39,150 km/h, precedendo il francese Julian Alaphilippe e il connazionale Gianni Moscon.

Sul traguardo di Como 100 ciclisti, su 199 partiti da Bergamo, portarono a termine la competizione.

Squadre e corridori partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Partecipanti al Giro di Lombardia 2017.

Alla 111ª edizione della corsa parteciparono 25 squadre composte da 8 corridori ciascuna.

N. Cod. Squadra
1-8 ORS Australia Orica-Scott
11-18 ALM Francia AG2R La Mondiale
21-28 ANS Italia Androni-Sidermec-Bottecchia
31-38 AST Kazakistan Astana Pro Team
41-48 TBM Bahrein Bahrain-Merida Pro Cycling Team
51-58 BRD Italia Bardiani-CSF
61-68 BMC Stati Uniti BMC Racing Team
71-78 BOH Germania Bora-Hansgrohe
81-88 CDT Stati Uniti Cannondale-Drapac
91-98 COF Francia Cofidis
101-108 DEN Francia Direct Énergie
111-118 FDJ Francia FDJ
121-128 GAZ Russia Gazprom-RusVelo
N. Cod. Squadra
131-138 LTS Belgio Lotto-Soudal
141-148 MOV Spagna Movistar Team
151-158 NIP Italia Nippo-Vini Fantini
161-168 QST Belgio Quick-Step Floors
171-178 DDD Sudafrica Team Dimension Data
181-188 KAT Germania Team Katusha-Alpecin
191-198 TLJ Paesi Bassi Team Lotto NL-Jumbo
201-208 SKY Gran Bretagna Team Sky
211-218 SUN Germania Team Sunweb
221-228 TFS Stati Uniti Trek-Segafredo
231-238 UAD Emirati Arabi Uniti UAE Team Emirates
241-248 WIL Italia Wilier Triestina-Selle Italia

Resoconto degli eventi[modifica | modifica wikitesto]

La corsa inizia ad animarsi sull'ascesa del Muro di Sormano, dove si seleziona un gruppo di circa 50 atleti. Nel tratto di saliscendi che porta a Como, provano ad allungare il due volte vincitore Philippe Gilbert e altri 3 atleti. Essi sono ripresi all'inizio della penultima ascesa, il Civiglio. Qui attacca Gianni Moscon, seguito da Sam Oomen; questo attacco viene neutralizzato dal gruppo tirato da Vincenzo Nibali. A questo punto, Thibaut Pinot prova più volte l'attacco, riuscendo a guadagnare terreno al quarto tentativo. Il gruppetto all'inseguimento inizialmente tentenna, facendo guadagnare al francese circa 15 secondi. In vista dallo scolinamente, dal gruppetto attacca Nibali, che in poche pedalate riprende Pinot rilanciando l'azione lanciandosi in discesa, terreno poco avvezzo al transalpino. Infatti il corridore italiano riesce a distanziare il francese nella parte tecnica, guadagnando una decina di secondi. Nibali affronta così la salita di San Fermo della Battaglia con 15" di vantaggio su Pinot e 50" sul gruppetto dietro. Nell'ultima ascesa Pinot va in crisi, mentre Nibali non cede un metro, scollinando con 45" su Julian Alaphilippe, scattato dal gruppetto dietro che intanto ha ripreso Pinot. Gli ultimi 3 chilometri quindi sono una passerella per il corridore siciliano, che va quindi a bissare il successo del 2015. Dietro di lui arriva Alaphilippe a 28", mentre a 38" Moscon vince la volata del gruppetto per il terzo posto, salendo per la prima volta sul podio in una classica monumento.

Ordine d'arrivo (Top 10)[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Corridore Squadra Tempo
1 Italia Vincenzo Nibali Bahrain-Mer. 6h15'29"
2 Francia Julian Alaphilippe Quick-Step a 28"
3 Italia Gianni Moscon Sky a 38"
4 Francia Alexis Vuillermoz AG2R s.t.
5 Francia Thibaut Pinot FDJ s.t.
6 Italia Domenico Pozzovivo AG2R s.t.
7 Italia Fabio Aru Astana s.t.
8 Spagna Mikel Nieve Sky a 40"
9 Colombia Nairo Quintana Movistar a 42"
10 Russia Sergej Černeckij Astana a 47"

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Tutto pronto per il Lombardia, su ilombardia.it, 6 ottobre 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]